WEC | Fassler appende il casco al chiodo: in bacheca ben tre 24 Ore di Le Mans

Lascia un pilastro di Audi nell'endurance

Marcel Fässler ha deciso di ritirarsi dopo vent'anni trascorsi nel panorama endurance, che gli hanno fruttato anche tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans con Audi.
WEC | Fassler appende il casco al chiodo: in bacheca ben tre 24 Ore di Le Mans

Un vero e proprio protagonista del panorama endurance ha deciso di ritirarsi dal ruolo di pilota. Marcel Fässler, tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e figura chiave di Audi tra il 2010 e il 2016 (anche nel FIA World Endurance Championship), ha deciso di appendere il casco al chiodo e di concentrarsi nel ruolo di guida di Swiss Sportec.

Fassler lascia le corse: “Ringrazio tutti”

Dopo vent’anni di carriera di alto livello, Fässler ha deciso ufficialmente di smettere di correre, rimanendo comunque nel panorama sportivo nel ruolo di dirigente di Swiss Sportec. «Sono molto contento che il passaggio dalla carriera agonistica a una nuova vita professionale sia andato così liscio» ha detto lo svizzero. «È una conferma del lavoro che ho fatto finora e che la mia esperienza come pilota automobilistico continuerà ad essere richiesta. Ho avuto questo grande sogno da ragazzo di diventare un pilota di successo. Il fatto che sia andata così e a modo mio, con onestà e duro lavoro, con la volontà di perseverare e la fiducia verso questa mia passione, e di essere arrivato al top con le mie performance, mi rende orgoglioso. Ho dato il massimo e ho ottenuto più di quanto avessi mai sognato. I miei più grandi ringraziamenti vanno alle tante persone che hanno sempre creduto in me e che mi hanno supportato in ogni modo».

La carriera (in breve) di Fassler

Partito dalle monoposto a fine anni ’90, Fässler è stato scelto da Mercedes-Benz come pilota ufficiale per il DTM. Da rookie, ha colto nel 200 il 4° posto, ripetendo lo stesso risultato nei due anni successivi fino a raggiungere il 3° posto nel 2003. Dopo due anni con Opel, nel 2006 passa alle vetture prototipo con una Courage LMP1 di Swiss Spirit. Nel 2007 arriva la vittoria alla 24 Ore di Spa con la Corvette C6.R. di Carsport Holland, poi nel 2008 la chiamata di Audi e Team Joest che diventerà un impegno full time solo nel 2010, dopo un anno con Corvette. In sette anni arriveranno tre vittorie a Le Mans (2011, 2012 e 2014) e il titolo 2012 del WEC, sempre con André Lotterer e Benoît Tréluyer. Tornato nel frattempo in Corvette nel 2016, lo svizzero ha trascorso cinque anni a mezzo servizio, trionfando alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring.

Copyright foto: Audi Sport

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati