Mikkelsen carico per il 2021: vuole vincere, anzi dominare, ogni round del WRC2 e dell’ERC [VIDEO]

Il programma 2021 di Mikkelsen

Andreas Mikkelsen mette in chiaro i proprio obiettivi per il 2021: vincere ovunque gareggerà con la Skoda Fabia Rally2 Evo, e conquistare così un posto al sole nel WRC 2022
Mikkelsen carico per il 2021: vuole vincere, anzi dominare, ogni round del WRC2 e dell’ERC [VIDEO]

Andreas Mikkelsen ha le idee e chiare e vuol fare dannatamente sul serio: il suo ritorno nel WRC – dalla porta secondaria del campionato cadetto del WRC2 – dovrà essere il trampolino di lancio per entrare nuovamente in un team ufficiale del gradino più alto del Mondiale nel 2022. Per far ciò, nell’anno che sta per dispiegarsi dovrà e vorrà dominare ogni appuntamento del WRC2 e dell’ERC nel quale parteciperà nel 2021.

L’obiettivo di Mikkelsen: dominare ogni rally

Il norvegese non usa mezzi termini: «Ho un obiettivo per la prossima stagione: dominare ogni rally che disputerò. Ciò significa vincere ogni round dell’ERC e vincere anche ogni round del WRC2. Questo è il mio unico obiettivo il prossimo anno, essere l’auto R5 più veloce in ogni rally.», ha spiegato sul suo canale Youtube. Mikkelsen ha passato larga parte del 2020 da appiedato dopo la conclusione del suo rapporto di lavoro con Hyundai Motorsport: costretto a ripartire quasi da zero, il pilota ha trovato prima approdo come tester ufficiale per Pirelli, fornitore ufficiale dei pneumatici per il Mondiale dal 2021, e poi con il team magiaro Topp-Cars Rally Team ha disputato due appuntamenti del campionato europeo con la Skoda Fabia Rally2 Evo, ovvero il Rally Ungheria – vinto – e il Rally delle Isole Canarie. Infine, in coda alla stagione il ritorno in un round del WRC con la partecipazione, sempre con la stessa vettura ceca ma per Eurosol Racing Team Hungary, all’ACI Rally Monza, dove ha conquistato il primo posto nel WRC3.

Ora il passo successivo grazie a Toksport WRT, squadra fresca vincitrice del WRC2, e sempre con la Fabia Rally2 Evo, mentre per Skoda Motorsport si ritaglierà anche un ruolo da sviluppatore. La prima fermata per Mikkelsen è il Rallye di Monte Carlo, in una stagione in cui non avrà al suo fianco per le note Anders Jaeger, impegnato con la sua vita privata, ma il suo “vecchio” (absit iniuria verbis) copilota Ola Fløene, almeno per il momento.

Il trampolino di lancio per il WRC 2022

Sempre nel video postato su Youtube (visibile nella sua interezza in testa all’articolo) Mikkelsen ha poi spiegato: «Penso che questo del 2021 sia il programma definitivo per me. Sarò sempre in auto [tra WRC ed ERC, più i test per la Fabia Rally2 del 2022, ndr]. Certo, non è il WRC a cui sento davvero di appartenere – insiste, casomai il concetto non fosse stato ancora compreso appieno -, ma penso che questo sia un grande passo verso l’obiettivo di tornare pienamente al WRC nel 2022: penso che questo sia un buon trampolino di lancio per raggiungere tale obiettivo». Il norvegese ha poi spiegato che che Skoda gli fornisce la migliore vettura R5 per lui, «su questo non c’è dubbio», e con questa auto può a suo dire puntare al dominio di ogni gara. «Amo la vettura e quando ci passerò molto tempo cercherò di andare meglio di come ho fatto nel 2020.E credo anche che, con il programma di test che abbiamo, saremo estremamente preparati per ogni rally, quindi sono molto fiducioso che possiamo vincere ogni tipo di rally il prossimo anno. Penso che questo possa mettermi nella posizione migliore per il 2022».

Mikkelsen ha anche ammesso il desiderio di potersi ritagliare qualche appuntamento nel WRC con una World Rally Car, o Rally1 come si chiameranno: «Sto lavorando anche a questo. Vediamo se riusciamo a farlo accadere, avrei forse bisogno di sponsor ed investitori, ma ci sto lavorando». E chi lo ferma più?

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Crediti Video: Andreas Mikkelsen

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati