WRC2 | Toksport sempre più ambiziosa nel 2021 con Mikkelsen (che si separa dal copilota Jaeger) e Bulacia

Freschezza ed esperienza per Toksport WRT

Al Rallye di Monte Carlo tornerà nel campionato del mondo, ripartendo dal WRC2, Andreas Mikkelsen, sulla Skoda Fabia Rally2 Evo di Toksport WRT. Team che ha chiamato anche Marco Bulacia
WRC2 | Toksport sempre più ambiziosa nel 2021 con Mikkelsen (che si separa dal copilota Jaeger) e Bulacia

Dai primi nomi diramati dagli organizzatori riguardo gli iscritti al Rallye di Monte Carlo 2021 spicca, tra gli altri, quello di Andreas Mikkelsen, che dopo un anno praticamente fuori dal WRC inizia la sua risalita verso – così spera il pilota – i piani alti del Mondiale.

La scalata al WRC di Andreas Mikkelsen

Dopo non aver ottenuto il rinnovo in Hyundai Motorsport per la stagione 2020, e nonostante il team principal Andrea Adamo avesse lasciato intendere la possibilità di un possibile reintegro anche una tantum dell’ex pilota (c’è da dire che la pandemia ha reso complicato tutto), il norvegese ha affrontato una attraversata nel deserto sino alla chiamata in estate di Pirelli come tester per le coperture che dalla prossima stagione saranno fornite ufficialmente nel WRC, battendo la concorrenza di altri ex piloti del Mondiale ugualmente appiedati come Jari-Matti Latvala (poi diventato team principal di Toyota Gazoo Racing), Kris Meeke (che sta per debuttare alla Dakar) ed Hayden Paddon (impegnato con il lancio della Hyundai Kona EV, vettura rally totalmente elettrica).

Poi Mikkelsen ha avuto la chance di correre negli ultimi due appuntamenti dell’ERC, ovvero il Rally Ungheria, che vinse, e il Rally delle Isole Canarie, grazie a Topp-Cars Rally Team e ritrovando il marchio Skoda per la vettura a lui fornita, ovvero la Fabia Rally2 Evo con cui ha affrontato a fine stagione anche l’ACI Rally Monza, suo primo appuntamento nel 2020 nel Mondiale, dove ottenne il primo posto nel WRC3 (in questo caso con Eurosol Racing Team Hungary).

Mikkelsen e Jaeger, le strade si separano

E sarò proprio l’auto ceca quella che Mikkelsen guiderà al Monte Carlo, questa volta preparata da Toksport WRT, team campione del WRC2 2020. Categoria cadetta da dove ripartirà il norvegese, non più con al proprio al fianco Anders Jaeger (nonostante compaiono assieme nella pre-lista iscritti), suo lettore di note negli ultimi quattro anni e segnatamente nell’epopea Hyundai. Il navigatore infatti si è accomiatato dal suo pilota, e al momento non si sa quali abitacoli condividerà in futuro e con chi, a differenza di Mikkelsen che ritrova la sua storica metà Ola Fløene, impegnato anche nella Dakar 2021.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Anders Jæger-Amland 🇳🇴 (@andersjgraml)

Toksport WRT ingaggia anche Marco Bulacia

Zitto zitto, Mikkelsen prosegue così la sua scalata al ritorno nel WRC: il suo obiettivo dichiarato è rientrare in un team ufficiale in lotta per il titolo assoluto nel 2022, passando quest’anno dall’interregno del WRC2. Fino ad ora il suo piano sta andando come previsto, ma ovviamente nel 2021 bisognerà inseguire il traguardo ambizioso del titolo di categoria, che gli darebbe ulteriori chance. Intanto si è accasato in un team che è sempre più una corazzata: Toksport WRT nelle ultime stagioni ha ottenuto con Chris Ingram la vittoria nel campionato europeo rally, e quest’anno poteva fare doppietta con quello relativo alle squadre nel WRC2 grazie a Pontus Tidemand, in lizza per il successo tra i piloti sino all’ultimo.

Toksport che si è aggiudicata non solo un pilota di esperienza, ma anche un giovane molto interessante come Marco Bulacia, vicecampione WRC3 2020, nonché trionfatore nel Campionato Italiano Rally Terra di quest’anno. Il giovane Marquito ha dimostrato in questi anni talento ed umiltà, mix ideale per farsi strada, e avrà la possibilità di dimostrare il proprio valore con la Fabia Rally2 Evo tornando, dopo un anno d’assenza, nel WRC2.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati