Formula E | Zona punti la nuova powertrain Nissan e.dams, però “ci aspettavamo qualcosa di più”

Rowland è ottimo 6°

Nissan e.dams lancia la nuova powertrain a Monaco e coglie il 6° posto, ma nei prossimi round della Formula E punta a migliorare le performance.
Formula E | Zona punti la nuova powertrain Nissan e.dams, però “ci aspettavamo qualcosa di più”

Debutto positivo per la nuova powertrain di Nissan e.dams in Formula E. Il team nippo-francese ha ottenuto un 6° posto nell’ePrix di Monaco con Oliver Rowland ma guarda già alla gara del Messico, dove spera di ottenere prestazioni migliori e più vicine ai vertici della classifica.

Il resoconto del weekend di Nissan e.dams

Rowland ha mostrato il miglioramento delle prestazioni e dell’efficienza del nuovo propulsore Nissan Gen2 per la Formula E accedendo alla fase finale della Super Pole e iniziando la gara in sesta posizione. Il compagno di squadra Sébastien Buemi si è qualificato in tredicesima posizione, per via di una bandiera rossa durante la sessione di qualifiche. In un’intensa ed emozionante gara di 45 minuti, Rowland alla fine ha attraversato il traguardo in sesta posizione e Buemi in undicesima. La squadra ha ottenuto otto punti in campionato. «Ci aspettavamo qualcosa di più dalla gara di Monaco» ha commentato Tommaso Volpe, Global Motorsport Director Nissan. «Ad ogni modo, Oliver ha conquistato punti per la squadra e abbiamo migliorato la nostra posizione nella classifica costruttori. Sfortunatamente, Sebastien non ha ottenuto punti. Mancano cinque settimane alla prossima gara e abbiamo così modo di elaborare un piano consistente per la seconda metà della stagione. Non vediamo l’ora di correre di nuovo in Messico».

Le dichiarazioni dei piloti

Rowland: «Nel complesso, è stata una buona giornata in pista. Entrare in Super Pole è sempre importante, ma non sono riuscito ad effettuare il giro migliore. La gara è andata bene, avevo un buon ritmo e ho gestito bene l’energia e gli Attack Mode. Abbiamo concluso nella stessa posizione da cui eravamo partiti e direi che va bene, inoltre, abbiamo ottenuto punti per la squadra».

Buemi: «Giornata dura oggi. Avevo un buon ritmo, ma sono stato sfortunato in qualifica per via della bandiera rossa. Abbiamo dovuto correre di nuovo e in quel momento le gomme non erano nelle migliori condizioni. È stato difficile rimontare il gruppo in gara. Quindi l’interruzione nelle qualifiche ci ha davvero messo in secondo piano. Guardiamo avanti alle gare del Messico».

Copyright foto: Nissan

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati