CIR

CIR | Rally Il Ciocco, Nucita: “La Peugeot 208 Rally4 ha del potenziale per ogni condizione”

Andrea Nucita analizza il Ciocco

Pronto per il debutto con la Peugeot 208 Rally4 ufficiale, Andrea Nucita spiega cosa si aspetta dal Rally Il Ciocco
CIR | Rally Il Ciocco, Nucita: “La Peugeot 208 Rally4 ha del potenziale per ogni condizione”

Peugeot Italia prosegue la sua saga nel Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici puntando su un nuovo equipaggio a bordo della 208 Rally4 campionessa nazionale di categoria regnante, ovvero Andrea e Giuseppe Nucita. I due fratelli debutteranno sulla vettura preparata da FPF Sport di Fabrizio e Michele Fabbri al 44esimo Rally Il Ciocco e Valle del Serchio di questo fine settimana, visibile comodamente da casa.

“Il Ciocco è una gara difficile con molti cambi di fondo”

Il campione uscente della Coppa Italia ACI Sport in carriera ha affrontato altre sette volte la gara sugli asfalti della Garfagnana, principalmente in trofei e categorie di supporto, ed arriva da tre ritiri nelle ultime partecipazioni, due dei quali su vetture R5, mentre suo fratello debutta per la prima volta al Ciocco. Ora si volta totalmente pagina, con Nucita pronto a far valere la propria esperienza e palmarès sulle strade toscane, cercando di tirare subito fuori il meglio dalla nuova vettura. «Il Ciocco è una gara molto difficile, con molti cambi di fondo, dal viscido al grip medio, e dove – storicamente – si deve fare una grande attenzione a stare in strada perché è facile forare», ha analizzato il pilota siculo, reduce dai primi approcci con la Peugeot. «Usciamo dalla prima giornata di test con la 208 Rally4, il primo vero e proprio contatto con la vettura, e credo che il potenziale dell’auto possa essere espresso in ogni condizione».

“Abbiamo tutto il potenziale per fare bene, siamo pronti”

«Riguardo le prove speciali, l’esperienza degli anni passati ci porta a dire che la Molazzana e la Careggine saranno decisive. La prima molto ostica con dei tratti parecchio viscidi e la seconda ha sempre fatto la differenza in termini di riscontri cronometrici e distacchi», prosegue la propria disamina Andrea Nucita. Conferma anche Michele Fabbri: «La prima gara del Tricolore come da tradizione, con tutte le insidie e novità del caso. L’affronteremo con un nuovo pilota per cui abbiamo cercato di adattare le caratteristiche della 208 a quelle di Andrea. È una delle gare più scivolose del campionato, per cui si partirà con un assetto morbido senza perdere troppo in precisione. La scelta delle gomme sarà fondamentale e dovremo trovare il giusto equilibrio tra una copertura precisa con meno grip e una più morbida per avere più trazione e sfruttare meglio l’anteriore»

«Siamo pronti», conclude Nucita, «abbiamo fatto un ottimo lavoro sia con la squadra sia con le nostre Pirelli, ora concentrazione massima cercando di limitare al minimo l’emozione per il debutto. Abbiamo tutto il potenziale per fare bene».

Crediti Immagine di Copertina: © Automobiles Peugeot

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati