WRC | Rally Italia Sardegna 2021, Hyundai schiera anche Oliver Solberg. E di nuovo sulla i20 WRC

Solberg torna a bordo della Hyundai i20 WRC

Anche Oliver Solberg correrà al Rally Italia Sardegna, dopo il debutto in questa gara lo scorso anno. Hyundai Motorsport metterà nuovamente a sua disposizione la World Rally Car
WRC | Rally Italia Sardegna 2021, Hyundai schiera anche Oliver Solberg. E di nuovo sulla i20 WRC

Hyundai Motorsport si sta preparando per il Rally di Portogallo, quarto appuntamento stagionale del WRC 2021, ma intanto ha già predisposto la formazione per l’evento successivo. Per il Rally Italia Sardegna di inizio giugno, infatti, la squadra è già definita sia per quanto riguarda gli equipaggi impegnati nel Mondiale maggiore che in quello di supporto, il WRC2.

Solberg torna sulla Hyundai i2o WRC, per la prima volta su sterrato

Tutto definito a parte un dettaglio, che risponde al nome e cognome di Oliver Solberg. L’enfant prodige del rally internazionale, entrato nelle grazie di Hyundai quest’anno per gareggiare con la i20 R5 nel WRC2, non compete nel Mondiale dallo scorso Arctic Rally Finland, dove il team gli concedette in via del tutto eccezionale la possibilità di correre con la vettura di livello superiore, la i20 Coupé WRC. Solberg ripagò la fiducia con un’ottima prestazione in casa, ma quella chance non era in realtà un fatto isolato, come si era capito nei giorni successivi all’evento. Dopo aver saltato il Croazia e a seguito della sua imminente partecipazione in Portogallo di nuovo nei ranghi del WRC2 con la i20 R5, il diciannovenne tornerà sulla World Rally Car coreana in Sardegna.

Si tratterà del suo debutto su terra con la i20 WRC, nonché della sua seconda volta al RIS dopo l’esordio lo scorso anno, allora con la Skoda Fabia Rally2 Evo nel WRC3, andando pure vicino ad un ottimo piazzamento sul podio se non fosse stato per una serie di imprevisti nella penultima giornata. Ora il ritorno con la i20 World Rally Car di 2C-Competition, lo stesso team cliente di Hyundai che schiera Pierre-Louis Loubet, ma la vettura di Solberg godrà di ulteriori aggiornamenti.

“L’obiettivo al Rally Italia Sardegna è fare esperienza”

Su DirtFish il giovane pilota ha così commentato il suo prossimo impegno sugli sterrati dell’isola con la WRC: «Conosco un po’ le strade della Sardegna. Ci sono alcune nuove prove speciali quest’anno, forse piloti come Ogier e Tanak conoscono quelle strade, ma penso che sarà la prima volta per la maggior parte della gente. Ed è una cosa buona. Ci saranno alcuni aspetti della Sardegna che saranno più duri dell’Artico. Quando eravamo a Rovaniemi, conoscevamo le condizioni e sapevamo cosa aspettarci. […]. Ma in questo rally può fare molto caldo [lo scorso anno lo affrontò in autunno, anche se il clima era comunque abbastanza mite, ndr], ma allo stesso tempo abbiamo visto occasionalmente delle piogge molto intense: non succede spesso, ma se questo accade, la mancanza di esperienza lo farà pesare. Non ho la più pallida idea di come sia il grip se piove parecchio in Sardegna. Ma è per questo che andrò lì. Ciò che voglio ricavare da questo evento è l’esperienza».

E sul luogo della tappa italiana del WRC, che nel lontano 2004 fu vinta da suo padre Petter con una Subaru Impreza S10 WRC 04, Solberg ha poi aggiunto: «Mi è davvero piaciuta la Sardegna lo scorso anno. Le strade erano molto divertenti e siamo stati anche in grado di battere Thierry [Neuville] nella prima PS con la nostra vettura R5 [ottenne infatti un tempo migliore di 1,5 secondi rispetto al belga, ndr]! È un posto fantastico con alcune strade meravigliose e un’atmosfera davvero piacevole». 

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati