WRC | Ogier loda la prestazione di Fourmaux in Croazia, e sui rivali avverte: “M-Sport sta facendo progressi con la vettura”

Ogier dice la sua sugli avversari

Secondo Ogier non bisogna escludere a priori M-Sport nella sfida nel WRC al momento circoscritta tra Toyota e Hyundai. Ed esprime il suo apprezzamento per le prestazioni di Fourmaux
WRC | Ogier loda la prestazione di Fourmaux in Croazia, e sui rivali avverte: “M-Sport sta facendo progressi con la vettura”

La rivelazione dello scorso Rally di Croazia è stato senz’altro Adrien Fourmaux, per la prima volta in gara nel Mondiale con la Ford Fiesta WRC messa a disposizione dal suo team M-Sport, per il quale corre nel WRC2 con la Fiesta Rally2. L’appuntamento sugli asfalti balcanici è invece stata l’occasione per misurarsi con una World Rally Car, non certo per la prima volta (ci ha già corso al Rallylegend di San Marino dello scorso anno, vincendo nella categoria), ma comunque come abbiamo detto all’interno di un contesto da campionato del mondo.

Una fiducia ben ripagata dal giovane francese e dal suo copilota Renaud Jamoul, conquistando spesse volte nelle prove degli ottimi tempi, in due occasioni a ridosso dal miglior riscontro cronometrico, e concludendo infine quinti assoluti a tre minuti dal vincitore Sébastien Ogier. Proprio quest’ultimo è stata la pietra di paragone che il team principal Richard Millener ha usato parlando di Fourmaux, che tornerà nuovamente a bordo della Fiesta WRC in occasione dell’imminente quarto appuntamento del WRC, il Rally del Portogallo (e dove partirà ottavo nel primo giorno, con Ogier che invece scatterà in testa e “pulirà” le strade sterrate, con i relativi svantaggi del caso).

Ogier: “Fourmaux deve essere orgoglioso di sé, M-Sport si sta avvicinando”

Proprio il connazionale nonché rivale in forze a Toyota Gazoo Racing ha espresso il suo parere sul giovane pilota sulle pagine di DirtFish, ed anche sullo stato di forma della terza forza del campionato nonché sua ex squadra, M-Sport: «Sinceramente, sia Toyota Gazoo Racing che Hyundai Motorsport hanno segnato dei bei tempi [in Croazia], ma anche le Ford, che non vedevamo davanti da un po’. Ma Adrien ha fatto segnare dei bei tempi. La prima volta in un’auto da rally mondiale, quindi può essere abbastanza orgoglioso di ciò che ha fatto. L’auto non sembra così lontana [da Hyundai e Toyota]».

“Difficile capire quale sarà la tendenza nella lotta nel WRC 2021”

M-Sport ha fatto debuttare in Croazia la Fiesta WRC con il motore aggiornato, che evidentemente ha dato quella spinta in più alle prestazioni di Fourmaux, comunque abbastanza talentuoso di suo a quanto pare, e anche a quelle di Gus Greensmith, l’altro pilota sulla vettura dell’ovale blu. Allargando lo sguardo, Ogier poi conclude: «È difficile stabilire una tendenza [nei rapporti di forza tra i team, ndr], l’unica cosa che posso dire è che mi piace la mia Yaris, è molto piacevole da guidare. Forse ho faticato un po’ nel primo giro [in Croazia], ma dopo sono stato molto contento di come sono andate le cose».

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati