Porsche Carrera Cup Italia | Cerqui e Iaquinta firmano le prime due vittorie stagionali a Misano

Il recap del weekend

Con 31 auto al via, la Porsche Carrera Cup Italia ha vissuto lo scorso fine settimana il primo appuntamento della stagione 2021 a Misano. Alberto Cerqui e Simone Iaquinta hanno ottenuto le due vittorie.
Porsche Carrera Cup Italia | Cerqui e Iaquinta firmano le prime due vittorie stagionali a Misano

Sono Alberto Cerqui e Simone Iaquinta a ottenere le due vittorie del primo round di Misano della Porsche Carrera Cup Italia. Il portacolori del Team Q8 Hi Perform centra il successo nella gara 1 in notturna di sabato, mentre il campione in carica Iaquinta ha la meglio in gara 2 la domenica.

Il resoconto completo di gara 1

Alberto Cerqui ha inaugurato la stagione vincendo gara 1 disputata sul circuito romagnolo a fanali e riflettori accesi. In una corsa a quattro con numerosi duelli per il podio, Cerqui, nuovo pilota ufficiale del Team Q8 Hi Perform, ha preceduto sul traguardo il campione in carica Simone Iaquinta (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Latina), che ha avuto la meglio tra sorpassi e controsorpassi su Gianmarco Quaresmini, terzo con la 911 GT3 Cup di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia.
La contesa ha coinvolto anche Marzio Moretti. Il 19enne pilota di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo ha tenuto il passo dei tre driver più esperti e con il quarto posto finale si è assicurato il ruolo di migliore under 23 dello Scholarship Programme in gara.

Il successo di gara 1 fa allungare Cerqui in vetta alla classifica dopo che il pilota bresciano si era già assicurato i 3 punti della pole position grazie al giro record di 1’34”392 ottenuto nelle qualifiche di sabato mattina. Un riscontro cronometrico che conferma una volta di più l’attuale competitività delle 911 GT3 Cup della Carrera Cup Italia. Tornando alla corsa serale, a Misano hanno completato la top-10 di gara 1 Leonardo Caglioni, settimo per Ombra Racing – Centro Porsche Padova, Daniele Cazzaniga, ottavo in rimonta con Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, il macedone Risto Vukov, risalito nono con GDL Racing – Centro Porsche Bari, e Stefano Gattuso, decimo alla prima presenza nella serie con Ombra Racing – Centro Porsche Torino.

Pure la Michelin Cup è ripartita da Misano con numeri da record e tanti piloti “gentlemen” in lotta per il titolo. L’11esimo posto assoluto colto in gara 1 permette al bi-campione della categoria Alex De Giacomi di celebrare con il successo il rientro nella serie tricolore. Il pilota di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia ha a lungo duellato con Marco Cassarà, secondo sul podio di classe. Il campione 2019, nuovo alfiere di Raptor Engineering – Centro Porsche Catania, era anche lui al rientro e ha a sua volta preceduto Gianluca Giorgi, terzo con Ebimotors dopo una convincente rimonta.

In gara anche i protagonisti della Silver Cup, la categoria riservata alle 991 GT3 Cup gen.I dominata nell’occasione da Max Montagnese, che ha firmato il primo successo stagionale del Team Malucelli con la vettura “targata” Centro Porsche Catania. Con il pilota calabrese sul podio sono saliti Davide Scannicchio, secondo alla prima presenza del team ZRS Motorsport nella serie, e Marco Parisini, compagno di squadra di Montagnese.

Il resoconto completo di gara 2

Successo in rimonta per Simone Iaquinta in gara 2, il primo stagionale dell’alfiere di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Latina. Quinto in griglia, il campione in carica ha preso il comando già al secondo giro e ha poi gestito al meglio tutti gli attacchi avversari, precedendo Gianmarco Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia), secondo dopo il terzo posto di sabato, e il compagno di squadra Alessandro Giardelli (Centro Porsche Bologna), 18enne rookie al primo podio personale nella serie tricolore, che diventa anche il primo podio stagionale per uno dei 9 under 23 dello Scholarship Programme. Iaquinta si è imposto dopo aver bruciato in partenza i giovani piloti dello Scholarship Programme che lo precedevano e poco dopo, al secondo giro, superando Marzio Moretti con una bella manovra nella zona del Carro. Da quel momento è iniziata una corsa a inseguimento che il pilota calabrese ha dovuto gestire difendendosi dai continui attacchi dei rivali. In particolare da quelli dello stesso alfiere di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo. Autore del giro più veloce in 1’36″937, Moretti ha provato a lungo ad attaccare il campione in carica ma a pochi minuti dal termine il mantovano classe 2002 ha dovuto fermarsi con una gomma dechappata dopo un largo alla Variante del Parco.

A quel punto è risalito secondo Quaresmini, che nel frattempo aveva recuperato posizioni a suon di sorpassi dopo essere precipitato da terzo a settimo. Entusiasmante il suo recupero con infilate in sequenza e piazza d’onore finale alle spalle di Iaquinta dopo aver provato anche ad attaccarlo all’ultimo giro. Con i due già titolati della Carrera Cup Italia è salito sul podio Giardelli. Il 18enne pilota di Colico è sempre stato nelle prime posizioni e ha concluso terzo dopo aver superato Cerqui, quarto al traguardo e ancora in vetta al campionato insieme a pari merito con Iaquinta, e un altro “deb” di talento: Giammarco Levorato. Il 17enne padovano di Tsunami RT – Centro Porsche Verona scattava dalla pole position in virtù del sesto posto di gara 1 con al fianco proprio Giardelli e ha dato spettacolo nel duello con sorpasso e controsorpasso ingaggiato con Moretti. A lungo in terza posizione, Levorato non ha poi oposto resistenza al compagno di squadra Quaresmini a pochi giri dal termine e poi ha perso le possibilità di agguantare il podio nel frangete dello stop di Moretti, ottenendo una top-5 che rappresenta comunque un risultato prezioso nel suo weekend d’esordio.

In una gara combattutissima per tutte le posizioni, nelle prime posizioni, non hanno lesinato duelli, sorpassi e qualche contatto anche i protagonisti della seconda metà della top-10. Leonardo Caglioni ha ottenuto il sesto posto dopo il settimo di sabato cercando però di mantenersi il più possibile lontano da insidiosi contatti, risultando di nuovo la prima 911 GT3 Cup di Ombra Racing – Centro Porsche Padova al traguardo. Alle sue spalle Risto Vukov, di nuovo a punti per GDL Racing – Centro Porsche Bari, mentre Giorgio Amati ha concluso ottavo in risalita conquistando di nuovo punti nella gara di casa dopo il 13esimo posto in notturna all’esordio con Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze.Top-10 completata da Daniele Cazzaniga, l’alfiere di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano nono in rimonta dopo un contatto iniziale con Stefano Gattuso, e da Aldo Festante, che dall’ultima posizione in griglia a seguito del ritiro di sabato è risalito fino al decimo posto per Ombra Racing – Centro Porsche Padova.

L’11esima posizione assoluta ha consentito ad Alex De Giacomi di fare doppietta nella Michelin Cup. Vincitore in notturna, il gentleman di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia ha dominato la classe anche in gara 2 davanti a Marco Cassarà. Il pilota romano di Raptor Engineering – Centro Porsche Catania ha a sua volta di nuovo conquistato il secondo posto con ulteriori punti preziosi per la classifica. La sorpresa di categoria arriva dall’Alto-Adige con il primo podio di Andreas Corradina e del team Huber Racing dopo il quarto posto di sabato. Sorprende pure la Silver Cup, nella quale Davide Scannicchio si impone con la 991 GT3 Cup gen.I di ZRS Motorsport, al primo centro nel monomarca. Perde invece l’occasione di fare doppietta Max Montagnese, che perde il comando della gara a seguito di un testacoda alla Curva del Tramonto e si classifica comunque secondo sul podio dopo il successo di sabato per il Team Malucelli – Centro Porsche Catania.

Copyright foto: Porsche

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati