Quale navigatore per Loeb dopo Elena? Le prime ipotesi ed indiscrezioni

Spunta già un nome

Circolano le prime indiscrezioni su chi sostituirà per la prima volta dopo 23 anni Daniel Elena come navigatore per Sebastien Loeb per la prossima Dakar
Quale navigatore per Loeb dopo Elena? Le prime ipotesi ed indiscrezioni

La separazione improvvisa e traumatica tra Sébastien Loeb e Daniel Elena ha lasciato alcuni strascichi, a partire dalla polemica e dal botta e risposta tra il navigatore monegasco messo gentilmente alla porta e il team responsabile di questa decisione, sposata dal pilota francese, ovvero Prodrive, che ha difeso la propria scelta.

Galeotta fu l’ultima Dakar, decisamente disastrosa per Loeb ed Elena che debuttavano sul BRX T1 Hunter di Prodrive, tanto da spingere il team britannico a voler mettere al fianco del nove volte campione del mondo rally un nuovo lettore di note. L’ex navigatore, campionissimo WRC anch’egli, come abbiamo detto ha risposto a muso duro a Prodrive, lanciando pure un ultimatum al suo ex pilota (ex amico?): mollali e torniamo assieme.

Loeb non sembra voglia cedere alla provocazione, proseguendo il suo cammino verso la Dakar 2022 con la squadra che lo ha accolto di recente, puntando deciso all’obiettivo della prima vittoria in carriera nel rally raid più leggendario al mondo. Elena resta con il cerino in mano, vittima dello status di anelli deboli che riguarda i navigatori, spesso alle dipendenze – e se vogliamo, a volte anche appesi agli umori – dei loro compagni di abitacolo e senza un contratto autonomo con la squadra per cui corrono. 

Nuovo navigatore per Loeb: cade l’ipotesi Gilsoul?

Di conseguenza si è aperto il totonomi: chi sarà il nuovo copilota di Loeb a bordo del BRX T1 per la Dakar 2022? Inizialmente era circolato il nome di Nicolas Gilsoul, altro lettore di note rimasto improvvisamente appiedato quest’anno, dopo un decennio di collaborazione con Thierry Neuville, di cui era praticamente “dipendente” a livello contrattuale. Una pista che per il momento è un binario morto, mentre si fa strada invece un’altra soluzione, più in casa diciamo e con maggiore esperienza nei rally raid e cross country rispetto a quella nulla di Gilsoul: da quanto spiffera RallyNoticias, pare che Loeb abbia scelto Alex Winocq come suo nuovo navigatore.

Winocq al fianco di Loeb alla Dakar 2022?

Soluzione trovata in casa, dicevamo, perché anzitutto parliamo di un connazionale, ed in secondo luogo il francese ha dettato le note a Nani Roma, l’altro pilota nel team Bahrain Raid Xtreme che ha corso con il BRX T1 di Prodrive alla Dakar di quest’anno. Roma inizialmente doveva gareggiare con il fidato Dani Oliveras, ma quest’ultimo risultò positivo al Covid pochi giorni prima della partenza della competizione: motivo per cui venne chiamato al suo posto Winocq, che prima ancora aveva condiviso l’abitacolo con Guerlain Chicherit. Un copilota di esperienza nel rally raid, insomma, e che aiutò Roma a conquistare un ottimo quinto posto nella Dakar di quest’anno.

Ovvio, parliamo di una indiscrezione, quindi attendiamo l’ufficialità, sebbene questa pare sia al momento la scelta più logica per Loeb per sostituire il (fino all’altro ieri) insostituibile Daniel Elena.

 

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati