WEC | Austin sostituisce ufficialmente la 6 Ore di San Paolo

Data spostata di due settimane

Austin ha preso ufficialmente il posto di San Paolo nel FIA WEC, dopo alcuni problemi dell'organizzatore dell'evento.
WEC | Austin sostituisce ufficialmente la 6 Ore di San Paolo

Erano cominciate a girare voci nel paddock del FIA World Endurance Championship a Shanghai che la 6 Ore di San Paolo era a rischio. Oggi è arrivata la conferma: la corsa brasiliana esce ufficialmente dal calendario e verrà sostituita dalla 6 Ore di Austin.

Addio San Paolo, arriva Austin

La serie chiarisce attraverso un comunicato che il problema è legato principalmente con il promotore dell’evento e non con la città sudamericana e l’Autodromo di Interlagos. Un vero peccato perdere l’appuntamento in Brasile, ma al suo posto entra il Circuito delle Americhe, costruito appositamente per la Formula 1 e che ha coinvolto anche il Motomondiale e la IndyCar Series. Inoltre, tra il 2013 e il 2017 il Mondiale endurance ci ha corso per ben cinque volte, risultando quindi la scelta più azzeccata per poi proseguire il cammino a Sebring con la 1000 Miglia. La data si sposta dal 1° febbraio al weekend del 22-23 dello stesso mese, per non sovrapporsi con il Super Bowl 2020 della NFL, la finalissima del rugby americano, e la gara di Formula E del 14-15 febbraio a Città del Messico.

Le parole di Neveu

«Innanzitutto dobbiamo ringraziare Bobby Epstein e il Circuito delle Americhe per accoglierci con un preavviso così breve», ha dichiarato Gérard Neveu, CEO del FIA WEC. «È una pista eccellente e i nostri appassionati, partecipanti e media avranno due eventi eccellenti in Nord America nel giro di due mesi. Certo, è davvero un peccato ritrovarsi in questa posizione e ci rammarica moltissimo perdere San Paolo e le migliaia di fan brasiliani. La nostra principale preoccupazione erano per i nostri team, ma abbiamo lavorato duramente per trovare una soluzione».

Vota questo articolo
Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati