WRC | Il polacco Zasada in gara al Safari Rally. A 91 anni

Il più anziano pilota al via in un rally

Sobieslaw Zasada sarà il più anziano pilota della storia a partecipare ad un rally mondiale. E che rally, visto che sarà al via del Safari in Kenya valido per il WRC, a bordo della Ford Fiesta Rally3
WRC | Il polacco Zasada in gara al Safari Rally. A 91 anni

Tra i vari iscritti al Safari Rally che occuperà buona parte di questa settimana vi avevamo accennato ad un pilota che in particolare si stagliava sugli altri, precisamente per motivi anagrafici. Al sesto appuntamento del WRC 2021, che riporta il Mondiale in Africa a diciannove anni dall’ultima volta, ci sarà infatti anche il polacco Sobieslaw Zasada, fresco dall’aver festeggiato i 91 anni di età.

La carriera di Zasada

Come intuibile, si tratta del più anziano pilota in gara nella storia del WRC, e non stiamo certo parlando di un parvenu qualsiasi che si è voluto togliere uno sfizio. Zasada infatti nel proprio curriculum può vantare cinque titoli nazionali tra l’inizio degli anni Sessanta e i primi Settanta, oltre ad essere stato campione ERC europeo nel 1966, nel 1967 e nel 1971: successi ottenuti in pratica prima che nascesse ufficialmente il WRC nel 1973. Il Safari per il pilota polacco non è tra l’altro una novità – a differenza della maggior parte degli iscritti, anche di peso, all’edizione 2021… -visto che ci ha già partecipato altre otto volte, ottenendo un secondo posto nel 1972 (allora a bordo della Porsche 911S) e correndo in Kenya l’ultima volta nel 1997, sulla Mitsubishi Lancer Evo III condivisa con sua moglie Ewa in qualità di navigatrice: chiusero dodicesimi, e fu l’ultima apparizione rallistica di Zasada.

Zasada in gara con la Ford Fiesta Rally3

Ventiquattro anni dopo il pilota affronterà il Safari assieme al connazionale (ma classe 1975) Tomasz Borysławski, entrambi a bordo della Ford Fiesta Rally3 di M-Sport Poland: il pilota più anziano nella storia del WRC sulla vettura più nuova che ci potesse essere (bel colpaccio da parte di M-Sport per lanciare la propria auto), e per altro inserita nella altrettanto nuovissima classe introdotta dalla FIA. In gara ci sarà anche suo nipote, Daniel Chwist, sulla Ford Fiesta Rally2.

“Punto ad arrivare al traguardo del Safari Rally 2021”

Zasada batte così il record di pilota più anziano in gara nel WRC, ad oggi detenuto dal norvegese Leif Vold-Johansen, in gara ad 82 anni suonati al Rallye di Monte Carlo del 1994. Certo, sono più di vent’anni che il polacco non affronta un rally, e si è scelto uno dei più difficili che ci potessero essere: ma ricordiamoci che questo gentiluomo prese parte all’epopea del Safari quando il chilometraggio totale di gara andava ben oltre il migliaio di chilometri (circa 320 quelli attuali, invece): «Sono stati rally molto difficili», ripercorre il 91enne. «Nel lunghissimo Safari Rally del 1972, di ben 6480 km, arrivai secondo. Il vincitore era in ritardo di oltre nove ore rispetto al programma. Ho guidato per tre giorni e tre notti senza sosta. Bere il tè mi ha aiutato molto! Penso che quei rally siano stati tre o anche quattro volte più difficili di quelli attuali in termini di resistenza e condizione».

Gli obiettivi di Zasada sono comunque molto realistici, come il già alfiere ufficiale di case come Steyr Puch, Porsche, BMW e Mercedes-Benz ha voluto precisare: «Certo, questa è una grande sfida e il mio obiettivo è puramente quello di raggiungere il traguardo. Ho sempre trovato il Safari un rally fantastico. Ci ritorno perché sono molto curioso di vedere come sarà questo rally nella sua forma attuale. È una questione di sfida». Si dice che Zasada abbia preso la decisione di tornare in Africa una volta compiuti 90 anni: quando si dice la passione.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati