WRC | Safari Rally 2021, gli iscritti

58 equipaggi al via

Scopriamo chi correrà al sesto appuntamento del WRC, il leggendario Safari Rally che dopo quasi vent’anni riporta in Africa il campionato del mondo. Torna in gara Lorenzo Bertelli
WRC | Safari Rally 2021, gli iscritti

Il Safari Rally riporterà a diciannove anni dall’ultima volta il WRC in Kenya, dopo l’occasione mancata lo scorso anno di questo ritorno in Africa saltato a causa della pandemia. L’appuntamento è confermato per il prossimo 24-27 giugno, dopo quindi il Rally Italia Sardegna, e sarà il terzo round di fila della stagione a svolgersi su sterrato.

Intanto, mentre lo staff organizzatore si è vaccinato per l’occasione e i team hanno già spedito da tempo le loro attrezzature in quel di Naivasha, dove sarà situato il parco assistenza nei pressi di Nairobi, la FIA ha ufficializzato la lista iscritti, che contempla 58 equipaggi, la maggior parte dei quali (ci riferiamo ai protagonisti di livello mondiale) al debutto nel Safari Rally.

Le formazioni di Toyota, Hyundai e M-Sport per il Safari Rally 2021

Nel WRC ovviamente spazio al tridente Toyota Gazoo Racing, composto da Sébastien Ogier, Elfyn Evans e Kalle Rovanpera, più Takamoto Katsuta per la quota TGR WRC Challenge Program. Hyundai Motorsport risponde con gli immancabili Thierry Neuville ed Ott Tanak, più Dani Sordo al suo terzo round di fila nel WRC 2021 (quarto se contiamo l’esordio stagionale con il Rallye di Monte Carlo) in qualità di terza guida sulla i20 Coupé WRC; presente anche Pierre-Louis Loubet sulla Hyundai i20 Coupé WRC di 2C-Competition. Infine M-Sport schiera sulle Ford Fiesta WRC Gus Greensmith ed anche Adrien Fourmaux, che torna sulla World Rally Car dopo averci corso con profitto in Croazia ed in Portogallo, per poi riprendere la Fiesta Rally2 con cui è iscritto nel WRC2 in occasione del Rally Italia Sardegna. Da notare anche il ritorno di Lorenzo Bertelli nel Mondiale Rally sulla Fiesta WRC assieme a Simone Scattolin: per l’equipaggio sarà la seconda gara di quest’anno nel campionato dopo l’Arctic Rally Finland corso a febbraio. I due rappresentano i soli portabandiera italiani al Safari assieme all’esperto delle competizioni rally in Kenya Piero Canobbio ed Alberto Marcon, in gara con il Mitsubishi Lancer Evo X nella validità nazionale dell’evento.  

Safari Rally, gli iscritti nel WRC2 e WRC3

Solo un equipaggio in gara nel WRC2, categoria di solito affollata in termini qualitativi e quantitativi, ma che perde tre quarti dei precedenti iscritti: non ci saranno quindi i due di Toksport WRT, ovvero Andreas Mikkelsen e Marco Bulacia, entrambi alle prese con i danni alle loro Skoda Fabia Rally2 Evo riportati nel precedente Rally Italia Sardegna, né Teemu Suninen, bloccato in patria con la squadra che prepara la sua auto per complicazioni logistiche e pratiche. Resta quindi in gara, solo soletto, Martin Prokop, a bordo della Ford Fiesta Rally2. Nel WRC3, escludendo il polacco Daniel Chwist su Fiesta Rally2, gareggeranno piloti locali come l’attuale leader del campionato africano Carl Tundo, su Volkswagen Polo GTi R5, od Onkar Rai, sulla stessa vettura.

In gara anche un pilota di 91 anni

Infine, una curiosità: tra i partecipanti al via figura anche Sobieslaw Zasada, pilota polacco di ben 91 anni. Cinque volte campione nazionale tra gli anni Sessanta e Settanta, nonché tre volte campione europeo ERC tra il 1966 ed il 1971, il pilota classe 1930 non corre in un rally dal 1997, e la sua ultima partecipazione fu proprio al Safari Rally. Assieme al copilota Tomasz Borysławski, giovanotto del 1975, Zasada ha voluto prender parte all’evento kenyano con una decisione assunta dopo aver compiuto novant’anni, con il desiderio di correre al Safari ancora un’altra volta. Chiamiamolo mal d’Africa, ma sta di fatto che l’arzillo pilota dalla carriera spettacolare non intende certo fare una passerella nostalgica: inoltre gareggerà con una vettura che è una neonata rispetto a lui, ovvero la nuova Fiesta Rally3.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati