WRC | Latvala spiega perché Toyota non ha brillato all’Arctic Rally. Ma Ogier loda la prestazione di Rovanpera

I motivi della mezza débacle

Il team principal di Toyota Gazoo Racing spiega finalmente perché la sua squadra non ha colto il successo all'Arctic Rally Finland, mentre Ogier loda Rovanpera e il suo contributo per i titoli 2021
WRC | Latvala spiega perché Toyota non ha brillato all’Arctic Rally. Ma Ogier loda la prestazione di Rovanpera

Dopo un avvio sontuoso al Rallye di Monte Carlo, Toyota Gazoo Racing ha un po’ steccato nel suo percorso nel WRC 2021 non ottenendo i risultati sperati nel secondo round – in casa, tra l’altro – dell’Arctic Rally Finland. Certo, le vette della classifica piloti e costruttori del Mondiale vedono sempre protagonista il team che ha sede anche a Puuppola, in Finlandia, ma non è arrivato quel successo straordinario che si poteva preventivare sulle strade innevate e veloci della Lapponia, che avrebbero in teoria esaltato le prestazioni delle Yaris WRC.

Mezza delusione Toyota all’Arctic Rally

Ed invece, se escludiamo il secondo posto di un comunque ottimo Kalle Rovanpera (a proposito di idoli di casa), i grandi mattatori dell’Arctic sono stati gli Hyundai, vittoriosi con Ott Tanak, mentre Elfyn Evans non ha brillato più di tanto e Sébastien Ogier ha pagato la posizione di partenza in testa nelle prime tappe e un imprevisto sul finale che lo ha fatto sprofondare nella classifica della gara. Lì per lì, una delle spiegazioni più plausibili sulla partecipazione non esaltante dei Toyota si poteva ricondurre alla differenza di condizioni tra i test della settimana prima e la competizione vera e propria: tesi confermata, a bocce ferme, dal team principal Jari-Matti Latvala su WRC.com.

“Non avevamo il set-up adatto alle condizioni insolitamente miti”

«Penso che siamo stati un po ‘sfortunati: abbiamo testato in condizioni intorno ai -20 ° C, poi quando siamo arrivati ​​all’evento la temperatura era più vicina allo zero. Hyundai ha fatto questo rally la settimana prima di Rovaniemi [l’Otepää Winter Rally in Estonia, vinto da Tanak, ndr] e penso che la temperatura per loro fosse un po’ più simile a quella dell’Arctic Rally Finland. Abbiamo dato uno sguardo ed è qui che risiede l’errore», spiega Latvala. «La vettura ha bisogno di un set-up diverso per le condizioni molto, molto ghiacciate, e quando le temperature si avvicinano allo zero, i chiodi [dei pneumatici] penetrano facilmente il ghiaccio, garantendo un miglior grip. E le condizioni che abbiamo trovato non erano invece adatte a questo tipo di set-up».

“Rovanpera può aiutarci per i titoli piloti e costruttori”

Latvala, che ha confermato i lavori in corso per il prossimo round su asfalto a fine aprile in Croazia, ha perciò espresso la sua gratitudine a Rovanpera, secondo a 17,5 secondi da Tanak, perché «il suo risultato ci ha aiutato a mantenere la vetta del campionato. Ma ovviamente siamo rimasti delusi di non aver vinto il nostro rally di casa in casa». E a proposito del giovane finnico, sempre su WRC.com Ogier ha colto un’altra occasione per lodare il compagno di squadra, già da lui indicato come tra i favoriti per il titolo di quest’anno. «È giovane d’età, ma non in termini di esperienza. Non presto molta attenzione a questa cosa  del “più giovane”. Fa parte di questa nuova generazione, che ha esperienza. È un talento, ma non è una novità e ora con un po’ di esperienza con queste vetture – e giocava in casa – è andato forte e penso che sia stato deluso di non vincere in Finlandia. Il suo è stato un risultato forte che avrebbe potuto essere ancora più solido – conclude Ogier riguardo Rovanpera- . È un bene per noi e per la squadra averlo in competizione e lottare ancora di più davanti. Sicuramente l’obiettivo di quest’anno sarà vincere entrambi i campionati».

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati