WRC | Rally Italia Sardegna 2021, prima mattinata: Tanak dominatore, disfatta Suninen e Rovanpera

Primi colpi di scena al Rally Italia Sardegna

Il resoconto delle prime quattro prove speciali del Rally Italia Sardegna 2021: in testa Tanak, disastro Rovanpera
WRC | Rally Italia Sardegna 2021, prima mattinata: Tanak dominatore, disfatta Suninen e Rovanpera

Dopo lo shakedown di ieri, comincia la gara del Rally Italia Sardegna 2021 con le prime otto prove speciali, divise in due gruppi da quattro. Vi anticipiamo che la prima mattinata di competizione ha visto il dominio di Ott Tanak, vincitore di tutte e quattro le PS, seguito a ruota dal due volte trionfatore del RIS Dani Sordo e da un Sébastien Ogier che pare non aver accusato troppo le difficoltà nell’aprire le strade; al tempo stesso, ci sono stati i primi colpi di scena, con i ritiri eccellenti di Teemu Suninen, Adrien Fourmaux e di Kalle Rovanpera, quest’ultimo in scia rispetto a Tanak con dei tempi molto buoni. Vediamo quindi cosa è successo, con la cronaca dalla PS1 alla PS4.

Rally Italia Sardegna 2021, la PS1

La prima giornata del Rally Italia Sardegna comincia con la PS1 di Filigosu – Sa Conchedda 1, che con i suoi 22,29 km è la più lunga del programma. Siamo nella zona del Monte Lerno, uno dei luoghi iconici del RIS, per una prova che però rappresenta un inedito per la gara. Per questa mattinata i tre piloti Hyundai Motorsport ed Ogier hanno optato per tre Pirelli Scorpion KX hard e tre soft, mentre il resto dei P1 ha preferito puntare su quattro hard e due soft.

La PS è vinta da Tanak, che realizza il miglior tempo con 1,6 secondi di vantaggio su Rovanpera; l’estone però ha qualcosa da ridire sugli intervalli di partenza tra i piloti WRC, ovvero tre minuti, a suo avviso non sufficienti vista la polvere che si sollevava ad ogni passaggio. Ogier invece è terzo, a ben 9,6 secondi di ritardo giacché stamane aprirà le strade. Quarto un cauto Sordo a 10,4 secondi da Tanak, davanti a Takamoto Katsuta e Thierry Neuville, a 16,7 secondi dal compagno di squadra e con una sensazione di non poter spingere più del dovuto. Anche Elfyn Evans, partito secondo dietro Ogier, fa fatica e non va oltre il settimo tempo a 17,3 secondi di ritardo. Ma sono ben 28 i secondi di gap che separano Gus Greensmith (che per l’occasione ha alle note Stuart Loudon) dalla vetta, che a momenti rischiava di finire in un affossamento a bordo strada dopo essere andato largo uscendo da una stretta curva a sinistra. È andata peggio però al compagno di squadra in M-Sport Teemu Suninen, che per l’occasione torna sulla Ford Fiesta WRC dopo averla ceduta negli ultimi due appuntamenti ad Adrien Fourmaux: il finnico infatti, mentre stava realizzando degli ottimi intertempo, verso la fine della prova slitta con le ruote posteriori imboccando una curva a sinistra, finendo cappottato su un lato; l’equipaggio ha poi rimesso su strada la vettura, che però sembrava non riaccendersi più. Suninen perciò sarà costretto al ritiro (il secondo dell’anno avvenuto in una PS1, come successe al Rallye di Monte Carlo), con la speranza di ripresentarsi in gara domani.

Nono posto per Pierre-Louis Loubet, in cerca di riscatto dopo un avvio di stagione con la Hyundai i20 Coupé WRC molto deludente, mentre al decimo nonché primo tra le WRC2 troviamo Mads Ostberg, su Citroen C3 Rally2, con un vantaggio di 6,8 secondi su Fourmaux, tornato a bordo della Fiesta Rally2 per M-Sport. Terzo Andreas Mikkelsen, al ritorno nel Mondiale dopo aver saltato il Portogallo causa Covid. Nel WRC3 miglior tempo per Yohan Rossel su C3 Rally2.

Rally Italia Sardegna 2021, la PS2

Passiamo quindi alla PS2, il ritorno della Terranova dopo quattro anni di assenza, seppure con un percorso in parte rinnovato, e dalla lunghezza di, 14,36 km. Tanak si ripete ottenendo il miglior tempo davanti ad un Ogier in recupero, a 1,4 secondi, e ad un Rovanpera che accusa un ritardo di 2,4 secondi su cui pesa qualche grattacapo con il grip e pure il motore in stallo della sua Toyota Yaris WRC. Un imprevisto che gli è costato la potenziale vittoria nella prova speciale, visto che stava correndo con un vantaggio di un secondo su Tanak. Sordo accusa invece qualche difficoltà con le note, e si ferma al quarto miglior tempo a 3,9 secondi dalla vetta. Fatica anche Evans, che perde altri 8,2 secondi, e Neuville, che ne lascia per strada ben 12. Entrambi non trovano le fiducia necessaria e, nel caso del belga, la giusta guidabilità, per migliorare le proprie prestazioni.

Ostberg continua a dominare la lista dei tempi nel WRC2, mentre Mikkelsen non trova il modo di poterlo superare, forse per via di una scelta non così centrata delle gomme (quest’ultimo ha optato per sei hard, mentre il rivale su Citroen quattro hard e due soft, anche se Ostberg ha dichiarato che entrambi hanno puntato sulla medesima strategia in termini di pneumatici). Disdetta per Fourmaux, che impatta su una roccia in una curva a sinistra e finisce dall’altro lato della strada, con la vettura bloccata. Il francese quindi è costretto al ritiro, il secondo per M-Sport in questa giornata dopo quello di Suninen. Nel WRC3 Kajetan Kajetanowicz scalza Rossel dalla vetta, distanziandolo però di quattro decimi di secondo.

Rally Italia Sardegna 2021, la PS3

Nella ripetizione della Filigosu – Sa Conchedda, valida come PS3, Tanak continua a mettere a segno i tempi migliori, allungando in classifica il passo su Rovanpera, ora distante 6 secondi e alle prese con una gomma delaminata. In ogni caso il giovane finnico perde solo due secondi dall’estone, mentre Sordo ottiene il secondo miglior tempo a 1,2 secondi e sale al terzo posto in classifica, a quindici secondi e mezzo dal compagno di squadra, scalzando Ogier, che in prova perde 6,2 secondi e si ritrova a 1,7 dal podio. In ogni caso il francese si dichiara soddisfatto delle proprie prestazioni.

Buon tempo per Neuville, a tre secondi e mezzo da Tanak e che batte sia Ogier che Evans. Ora il belga è sesto alle spalle di Katstua, a 32 secondi da Tanak. Nel WRC2 continua la marcia in vetta di Ostberg, anche se Mikkelsen si porta al secondo posto a 16 secondi da lui, mentre nel WRC3 Rossel si riprende il primo posto.

Rally Italia Sardegna 2021, la PS4

La mattinata si conclude con la PS4 della Terranova 2, da 14,36 km: Tanak cementa la propria leadership ottenendo il quarto miglior tempo di fila con 1,4 secondi di vantaggio su Sordo, il quale ha poi ammesso di non aver potuto spingere di più a causa di una gomma non in ottime condizioni, e a sua volta separato da un solo decimo di secondo da Ogier.

Ma la prova riserva alcuni colpi di scena, a cominciare dalla disfatta di Kalle Rovanpera, costretto a gettare la spugna dopo i primi 12 km a causa di un danno alla sospensione che gli ha fatto perdere in maniera costante oltre quattro minuti. Il finnico deve fermarsi per lasciar passare il compagno di squadra Katsuta, ed è quindi forzato al ritiro. È la seconda volta, dopo il Rally di Portogallo, che Rovanpera deve abbandonare per colpa di un imprevisto tecnico alla sua Yaris WRC, e contestualmente per il giovane pilota è il secondo Rally Italia Sardegna consecutivo piegato da questo tipo di sfortune.

In classifica quindi dietro a Tanak si posiziona Sordo a 16,9 secondi ed Ogier a 18,7, che sale così sul podio seguito da Neuville, quarto a 35 secondi dal compagno di squadra in vetta. Quinto Katsuta con una quarantina di secondi di gap, sesto a 41,5 secondi Evans, che rispetto ad Ogier sembra pagare di più la posizione di partenza, oltre a non avere piena fiducia con la Yaris WRC. Nel WRC2 comanda sempre Ostberg, mentre Mikkelsen perde quasi tre minuti e mezzo in classifica giacché ribalta la sua Skoda Fabia Rally2 Evo in una curva a sinistra.

Il Rally Italia Sardegna 2021 ripartirà il pomeriggio, alle 14:47, con un nuovo giro di prove (due da ripetere una seconda volta): qui tutti i dettagli e gli orari.

Rally Italia Sardegna 2021, la classifica dopo la PS4

 

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati