WRC | Mercato piloti 2022: Latvala spera di riconfermare tutti in Toyota, con Evans nuovo team leader

I movimenti del mercato piloti

Jari-Matti Latvala ha spiegato di puntare alla riconferma in blocco della sua formazione piloti in Toyota Gazoo Racing anche nel 2022
WRC | Mercato piloti 2022: Latvala spera di riconfermare tutti in Toyota, con Evans nuovo team leader

L’annuncio di Hyundai Motorsport del rinnovo pluriennale del contratto di Thierry Neuville ed Ott Tanak ha dato una prima scossa agli equilibri delle squadre WRC, oltre a movimentare la situazione del mercato piloti che in vista della stagione 2022 si preannuncia rovente.

M-Sport il team più gettonato per i piloti in vista del 2022?

Solo tre team in gara nel Mondiale anche il prossimo anno, e pochi sedili a disposizione ora che due sono stati già coperti (non è un caso che attualmente il WRC2, da campionato cenerentola, sia diventata la riserva indiana di pregio di ex piloti della categoria superiore, facendo fare il salto di qualità al mondiale di categoria). Tanti commentatori parlano poi di M-Sport come reginetta del prossimo mercato piloti, considerando le ambizioni di ritorno al vertice e il fatto che ad ogni salto tecnico e regolamentare avvenuto nel WRC il team creato da Malcom Wilson, almeno all’inizio, si è sempre dimostrato il più ricettivo ad implementare le novità all’interno della vettura (non a caso parliamo della realtà che più tempestivamente ha iniziato a lavorare sull’auto ibrida che vedremo in gara dal 2022), e considerando inoltre il fatto che a Dovenby Hall si stia lavorando alacremente per creare una Ford Rally1 estremamente competitiva, a costo di sacrificare qualcosa dell’attuale stagione.

Toyota Gazoo Racing punta a riconfermare la squadra in blocco

Sin qui, abbiamo visto Hyundai Motorsport ed M-Sport. E Toyota Gazoo Racing? Fermo restando il ritiro dalle scene WRC di Sébastien Ogier una volta finita questa stagione (ma forse si concederà una partecipazione eccezionale ed una tantum con la nuova Yaris Rally1 ibrida al Rallye di Monte Carlo 2022), la squadra di Jari-Matti Latvala si ritroverebbe con Elfyn Evans, Kalle Rovanpera e il jolly Takamoto Katsuta: elementi tutti validi, soprattutto i primi due, che però sono in scadenza di contratto a fine 2021.

Ma il team principal vorrebbe lasciare intatta tutta la line-up anche per il 2022, e quando diciamo tutta intendiamo pure con Ogier, come ha lasciato intendere su DirtFish. «Abbiamo uno schieramento di piloti davvero eccezionale, e stiamo lavorando duramente per mantenerlo per il futuro», ha spiegato, aggiungendo di voler tenere con loro Evans («È una grande risorsa per la squadra»), non escludendo che il gallese possa diventare il leader della squadra. Su Katsuta invece Latvala ha commentato: «Ha fatto buoni passi in avanti, e possiamo davvero vedere il suo potenziale: i due tempi più veloci in Croazia sono stati molto buoni», riferendosi alle due vittorie nelle prove speciali ottenute nel precedente appuntamento del WRC. «Potrei considerare di vedere Taka inserito come uno dei nostri tre piloti principali se continuerà a progredire in questo modo», e questo per la gioia dei vertici Toyota, che non vedono l’ora di vedere un pilota giapponese come portabandiera ufficiale nel WRC. Più difficile cercare di convincere Ogier a correre una stagione completa nel 2022: nella migliore delle ipotesi si potrebbe ritagliare delle sparute partecipazioni speciali come quella, possibile, al “suo” Monte Carlo, ma mai dire mai.

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati