Rali Terras d’Aboboreira, vittoria di Veiby su Hyundai in vista del Rally Portogallo. Primo podio con il nuovo team per Ingram

Il podio del Terras Aboboreira

Nel fine settimana si è disputato il primo appuntamento del campionato portoghese rally: al Rali Terras d'Aboboreira vittoria per Veiby su Hyundai i20 R5. Ingram terzo con la Skoda
Rali Terras d’Aboboreira, vittoria di Veiby su Hyundai in vista del Rally Portogallo. Primo podio con il nuovo team per Ingram

Tra venerdì 30 aprile e sabato 1 maggio si è corso in Portogallo il primo appuntamento nazionale del campionato rally, ovvero il Rali Terras d’Aboboreira, 7 prove speciali per 73,21 km cronometrati. Round su sterrato nella zona di Amarante, nei pressi di Porto, l’evento è stato preso di mira anche da qualche equipaggio impegnato nel WRC come allenamento in vista del quarto appuntamento del Mondiale che si correrà tra due settimane proprio in terra (in senso pure letterale) lusitana, ovvero il Rally di Portogallo.

Vittoria di Veiby su Lopez

Tra di essi Ole Christian Veiby, alfiere di Hyundai Motorsport nel WRC2 che prima di affrontare la gara portoghese del 20-23 maggio disputerà la nostra Targa Florio, su asfalto, con la i20 WRC. Intanto con la consueta R5 ha corso l’Aboboreira con profitto, visto che l’ha vinto senza grossi patemi d’animo a parte la controprestazione nella PS3. Ma per il resto il giovane norvegese disputa una gara costante, con distacchi molto contenuti, come quello che lo divide alla fine da Pepe López su Skoda Fabia Rally2 Evo, secondo finale con 2,8 secondi di ritardo.

Primo podio per Chris Ingram con il nuovo team

Interessante il terzo posto, occupato da un altro pilota mondiale (impegnato nel WRC3), ovvero Chris Ingram, che sulla Fabia Rally2 Evo per SXM Competition conquista il suo primo podio della stagione, con 11,1 secondi di gap da Veiby. «Si è trattato della nostra prima gara su terra in quasi due anni, e nonostante non avessimo svolto dei test avevamo il passo giusto», ha commentato sui suoi social il britannico. «Una volta che il mio feeling con la vettura sarà totale come un tempo e farò più pratica ci saranno ulteriori miglioramenti. Grazie al team e ai nostri partner».

Per la cronaca il campione lusitano 2019 Ricardo Teodósio, su un’altra vettura ceca (gommata però Michelin, rispetto alle due sul podio con coperture Pirelli), con il suo quarto posto a soli otto decimi di secondo da Ingram è il miglior portoghese, nonché primo tra gli iscritti del campionato nazionale.

Crediti Immagine di Copertina: Twitter Ole Christian Veiby

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati