IndyCar | Annullate le qualifiche in Texas per maltempo, griglia stabilita dalla classifica di campionato

Palou in pole position

L'IndyCar Series è costretta a cancellare le qualifiche al Texas Motor Speedway a causa della pioggia e della pista troppo umida. Alex Palou raccoglie la pole position con il primo posto in campionato.
IndyCar | Annullate le qualifiche in Texas per maltempo, griglia stabilita dalla classifica di campionato

Non hanno avuto luogo le qualifiche della IndyCar Series al Texas Motor Speedway. A causa delle condizioni metereologiche che hanno interessato lo Stato americano, Gara 1 che scatterà tra poche ore avrà la griglia stilata in base alla classifica di campionato: di conseguenza, Alex Palou partirà in pole position.

Qualifiche cancellate, pole position “regalata” a Palou

La sessione di prove di questo pomeriggio è stata rinviata di quasi due ore, in attesa che la pista si asciugasse dopo la pioggia scesa durante la notte. I commissari di gara hanno deciso di cancellare le qualifiche per risparmiare tempo e di organizzare le posizioni di partenza con la graduatoria generale: Palou e Will Power scatteranno dalla prima fila, seguiti da Scott Dixon e da Colton Herta in seconda. Nonostante abbia segnato il miglior giro durante le prime libere, Tony Kanaan dovrà partire dal fondo non avendo mai disputato un appuntamento quest’anno essendo il sostituto di Jimmie Johnson sugli ovali Conor Daly sarà al fianco del brasiliano con la monoposto di Carlin, al posto di Max Chilton che non ha un programma per i catini della serie; nonostante abbia corso i primi due appuntamenti del campionato, l’americano ha usato la #20 di Ed Carpenter Racing e proprio Carpenter eredita la posizione dell’auto (17°). Stessa sorte per Pietro Fittipaldi, 14° essendo sull’auto di Dale Coyne Racing affidata a Romain Grosjean.

Kanaan il migliore nelle prove libere

Quindi, come sono andate le prove libere? Come detto, Kanaan è filato come un razzo con un giro di 220,173 mph. «Quando i tuoi compagni di squadra ti danno una buona macchina rende il tuo lavoro più facile» ha detto il brasiliano, in merito al team e a Johnson. «Sono felice di essere tornato, è fantastico che Chip [Ganassi, ndr] e il team mi abbiano dato quest’opportunità, così come a Jimmie Johnson per avermi permesso di guidare la sua macchina». Pato O’Ward è risultato 2° con Arrow McLaren SP, poi troviamo Takuma Sato, Dixon e Simon Pagenaud: tutti piloti che vanno davvero forte sugli ovali e, non a caso, tre hanno vinto a Indianapolis.

Copyright foto: IndyCar Series / Chris Jones

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati