Hyundai Motorsport Customer Racing Junior, i giovani piloti selezionati per il programma rally 2021

Conferme e nuovi ingressi

Scelti i giovani piloti che saranno supportati dal programma Customer Racing Junior Driver di Hyundai Motorsport: scopriamo quelli selezionati nel settore rally
Hyundai Motorsport Customer Racing Junior, i giovani piloti selezionati per il programma rally 2021

Anche per il 2021 proseguirà il programma Junior Driver nei rally lanciato all’interno di Hyundai Motorsport Customer Racing. Una iniziativa che nell’ambito rallistico è praticamente nata nella stagione precedente dopo i buoni risulti nella pista, in modo da creare anche in questo settore una sorta di cantera dei giovani piloti per il marchio coreano, e che sta dando frutti molto importanti.

Gli Hyundai Junior nel WRC2

Quindi, abbiamo una serie di conferme, come Ole Christian Veiby, dal 2020 in Hyundai per lottare nel WRC2 con la i20 R5. Quest’anno il 24enne norvegese è stato l’unico di quella line-up ufficiale per il Mondiale di supporto ad avere la riconferma dopo una stagione che lo ha portato al quarto posto del WRC2 con tre podi di categoria in altrettante gare (due secondi posti in Svezia e al Rally Italia Sardegna ed un terzo in Messico); per lui anche la possibilità di correre con la i20 Coupé WRC nell’ultimo round stagionale, l’ACI Rally Monza.

Il suo ex compagno di team in Hyundai, Nikolay Gryazin, come sappiamo non è stato invece riconfermato, rifacendosi con un programma privato con il team Movisport nel 2021 e sempre nel WRC2; al suo posto è arrivato il 19enne Oliver Solberg, già campione FIA ERC1 Junior 2020 e che, dopo gli ottimi risultati su i20 WRC nella sua esperienza speciale al recente Arctic Rally Finland, pare lanciatissimo per scalare verso un futuro nel team ufficiale impegnato nel Mondiale Rally (ammesso che dal Sud Corea arrivi il nulla osta per far continuare Hyundai Motorsport nel WRC a partire dal prossimo anno, in cui inizierà l’era ibrida).

Anche Jari Huttunen ha fatto un balzo in avanti nel 2021, venendo promosso dal WRC3 (che vinse nel 2020 sulla i20 R5) al WRC2, raggiungendo così Veiby e Solberg. Il più anziano del gruppo con i suoi 26 anni era stato già parte dello Hyundai Motorsport Driver Development Program nel 2018, ma nelle stagioni successive sembrava non destinato a notevoli avanzamenti di carriera, tanto è vero che lo stesso team principal Andrea Adamo ha riconosciuto che, alla fine del 2019, la sua presenza nell’orbita di Hyundai era a rischio. Ma poi Huttunen ha dato il colpo di reni portandosi a casa il titolo nel Campionato Nazionale Polacco e nel WRC3, guadagnandosi un posto su un treno importante diretto verso la categoria superiore: una occasione che non deve sprecare per non finire di nuovo ai margini. Nel suo debutto stagionale ha intanto dovuto fare i conti con un ritiro all’Arctic Rally, mentre il suo compagno di team Veiby ha conquistato un quinto posto nel WRC2 e Solberg un ottimo settimo posto nella classifica generale.

Le altre conferme: Loubet e Munster

Confermato nel programma Junior Pierre-Louis Loubet, che dal 2020 compete con una Hyundai i20 Coupé WRC per il team privato 2C-Competition, con il quale affronterà una stagione completa nel 2021. Classe 1997, il francese in carriera vanta il titolo WRC2 2019 (che oggi corrisponderebbe all’odierno WRC3) e sta imparando a gestire su diversi tipi di fondo la sua World Rally Car. Continua ad avere il sostegno del vivaio Junior Driver anche Grégoire Munster, due volte campione nazionale belga Junior (nel 2018 e 2019, anno in cui ottenne anche il titolo assoluto nel suo Lussemburgo), nel 2020 secondo nell’ERC1 Junior – proprio dietro a Solberg –  e terzo assoluto nell’ERC. Il 22enne avrà come impegno principale nel 2021 il campionato nazionale belga sulla i20 R5 con il team BMA, ma non si escludono altre uscite a livello internazionale.

La novità Junior di Hyundai

Infine, l’unica novità del programma Hyundai Motorsport Customer Racing Junior Driver è rappresentata da Josh McErlean. Il 21enne irlandese, supportato anche da Motorsport Ireland Rally Academy, ha debuttato lo scorso anno nell’ERC e partecipato anche al Rally di Alba e all’ACI Rally Monza, sempre su i20 R5, dopo una carriera nei campionati nazionali britannici, dove nel 2019 ottenne il titolo Junior. Ebbe quindi l’occasione di poter partecipare al Rally del Galles di quell’anno con la i20 R5, e da lì iniziò a legarsi a Hyundai. Lo scorso anno fu schierato anch’egli all’ACI Rally Monza, dove chiuse settimo nel WRC3, serie di supporto in cui si concentrerà il suo programma 2021, assieme a qualche uscita tra campionato europeo e britannico.

Tutti i piloti Junior riceveranno supporto e tutoraggio per tutto l’anno da parte di Hyundai Motorsport e dagli ingegneri del Customer Racing, oltre a ricevere aiuto ed assistenza a livello di comunicazione ed immagine. «L’impegno a coltivare giovani talenti è una parte vitale del reparto Customer Racing e di Hyundai Motorsport in generale», ha spiegato Andrew Johns, responsabile delle operazioni per il Customer Racing di Hyundai Motorsport. «Sappiamo di poter costruire le migliori auto possibili, ma abbiamo anche bisogno di piloti forti che siano in grado di ottenere le massime prestazioni in pista o nelle prove speciali dei rally. Attraverso l’iniziativa Customer Racing Junior Driver possiamo supportare alcuni dei migliori giovani piloti che gareggiano con i clienti Hyundai nei principali campionati di rally e TCR in tutto il mondo. Lavorando a stretto contatto con loro e con i loro team possiamo aiutare ciascuno a migliorare costantemente, al fine di ottenere i migliori risultati possibili e costruire la loro carriera nel motorsport professionale verso un posto nel WRC o sulla griglia del FIA WTCR»

Crediti Immagini di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati