CIR

CIR – CIRT | Liburna Terra 2021: Andreucci conquista la PS1, ma Scandola incombe

I risultati della prima prova speciale

Nella prima prova speciale del Liburna Terra entra subito nel vivo il duello tra Andreucci e Scandola, rivali per il titolo nel Campionato Italiano Rally Terra 2021
CIR – CIRT | Liburna Terra 2021: Andreucci conquista la PS1, ma Scandola incombe

Entra subito nel vivo del duello tra i due maggiori pretendenti per uno dei titoli nazionali in palio nel 12esimo Liburna Terra, ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Sparco, CIR Terra, CIR Junior ed anche del Campionato Italiano Cross Country. Oggi si è svolta la prima prova speciale, la Power Stage Tenuta di Canneto con in palio anche punti bonus per chi realizzava i migliori tempi (ma solo per gli iscritti CIR e CIR Junior): a vincere questa PS di apertura Paolo Andreucci, seguito a brevissima distanza da Umberto Scandola.

Andreucci e Scandola gomito a gomito

In pratica, i due piloti che si stanno contendendo il titolo CIRT 2021 (quello CIR è già stato assegnato con una gara di anticipo), con il pluricampione toscano sulla Skoda Fabia R5 Evo condivisa con Rudy Briani a strappare il primo posto della prova di 2,36 km sugli sterrati della zona di Peccioli, seguito dal rivale su Hyundai – al momento in testa nella classifica di campionato, con 17,5 punti di vantaggio su Andreucci – che si ferma ad appena 1,1 secondo di ritardo. Da notare che Scandola ha ritrovato al suo fianco lo storico copilota Guido D’Amore, alle prese in questi mesi con i postumi di un infortunio rimediato al Rally Liepāja dello scorso luglio.

Gli altri piazzamenti della prima prova del Liburna Terra 2021

In una prova resa anche un po’ umida ed insidiosa a causa della pioggia spicca anche Andrea Crugnola, assieme a Pietro Ometto sulla Hyundai i20 R5, terzo a 3 secondi da Andreucci e alle prese con il suo ultimo sforzo stagionale nel CIR.

Il resto della top ten della prima PS del Liburna Terra (domani le altre otto prove che concluderanno la gara e la stagione) vede al quarto posto Alberto Battistolli e Simone Scattin su Fabia R5, iscritti nel CIRT, mentre al quinto troviamo Simone Campedelli su un’altra Skoda, terzo incomodo del Tricolore Terra ma a secco di chance per il titolo, a circa 4 secondi dalla vetta. 

Sesto Bruno Bulacia, altro pilota sulla vettura ceca ed altro protagonista del CIRT, settimo Edoardo Bresolin seguito da Enrico Oldrati (tutti su Skoda), ed infine nono posto per Giacomo Costenaro su i20 R5 e decimo per Emanuele Dati, e qui torniamo in quota Fabia R5, che chiudono la top ten con i piloti racchiusi in una decina di secondi di distanza tra di loro. Nel CIR Junior per ora il primo round è andato a Giorgio Cogni e Gabriele Zanni, in corsa per il titolo nel Tricolore delle Ford Fiesta R2B.

Infine ricordiamo che anche il Liburna Terra, come gli altri appuntamenti nazionali rally che lo hanno preceduto, potrà godere di un’ampia copertura televisiva e web, in primis grazie ad ACI Sport TV e Rai Sport: qui tutti i dettagli della programmazione.

Liburna Terra 2021, la classifica della PS1

1. Andreucci-Briani (Skoda Fabia R5) in 1’40.446;

2.Scandola-D’Amore (Hyundai I20 R5) +1.166;

3. Crugnola-Ometto (Hyundai I20 R5) +3.009;

4.Battistolli-Scattolin (Skoda Fabia R5) + 3.937;

5.Campedelli-Rappa (Skoda Fabia R5) +3.940;

6.Wilkinson Bulacia- Der Ohannesian (Skoda Fabia Evo) + 4.837;

7.Bresolin-Pollet (Skoda Fabia R5)+ 5.556;

8.Oldrati – De Guio (Skoda Fabia) + 6.718;

9.Costenaro-Bardini(Hyundai I20)+ 7.562;

10.Dati-Ciucci (Skoda Fabia R5)+ 9.296

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati