ERC | Rally Liepaja 2020, Gryazin primo nella Qualifying Stage, indietro Lukyanuk. Un pilota positivo al Covid

I risultati della Qualifying Stage

Nikolay Gryazin svetta nella Qualifying Stage del Rally Liepaja 2020, secondo round dell'ERC. Intanto, scoperto un caso di coronavirus tra gli iscritti, comunque prontamente isolato
ERC | Rally Liepaja 2020, Gryazin primo nella Qualifying Stage, indietro Lukyanuk. Un pilota positivo al Covid

Parte il weekend ferragostano e parte in Lettonia il Rally Liepāja, secondo round europeo del campionato ERC piazzato, causa pandemia e calendari stravolti, nell’inedito contesto estivo. Questo pomeriggio via alle operazioni preliminari con le prove libere, le shakedown e soprattutto la Qualifying Stage, che permette ai primi quindici classificati di potersi scegliere la posizione di partenza nella prima giornata di gara di domani.

Il ritorno di Nikolay Gryazin nell’ERC

A svettare nelle lista dei tempi della prova da 4,16 km su sterrato è Nikolay Gryazin, con un riscontro cronometrico pari a 2’12.54. Il russo è impegnato quest’anno in primis nel WRC2, come pilota ufficiale per Hyundai Motorsport sulla i20 R5, ma la presenza del campione ERC1 Junior 2018 al rally lettone è utile per continuare a riprendere la mano con la vettura dopo la vittoria, qualche settimana fa, al Samsonas Rally Rokiškis in Lituania. Navigato alle note per l’occasione dal connazionale Aleksandrov Konstantin, Gryazin parte con il piede giusto perché potrà scegliersi una posizione di partenza favorevole visto che parliamo di una gara su sterrato, che tra l’altro il giovane pilota ha vinto già nel 2017 e 2018. «Sono abbastanza contento ma è difficile iniziare a spingere dopo un lungo riposo e la competizione è davvero dura, non è facile. Abbiamo commesso un piccolo errore all’ultima curva, ma a volte succede. Il resto andava bene», ha commentato all’arrivo il russo.

Sul podio della Qualifying Stage anche Oliver Solberg

Dietro di lui si piazza Miko Marczyk, campione polacco rally 2019 e che conclude la Qualifying a bordo della Skoda Fabia Rally2 Evo con 18 centesimi di ritardo dalla vetta. Terzo posto per l’atteso vincitore del Liepāja dello scorso anno, ovvero Oliver Solberg, 21 centesimi di gap. Il giovanissimo pilota sulla Volkswagen Polo GTI R5 a fine prova si è detto «soddisfatto» della sua performance, anche perché ancora una volta riesce a mettere alle sue spalle un fior fior di concorrenza come i finnici Mikko Heikkilä (quarto) Eerik Pietarinen (quinto) e soprattutto Mads Ostberg, sesto. Il norvegese torna alle gare rally con la sua Citroen C3 R5, pronto a togliere un po’ di ruggine dopo mesi a digiuno di competizioni, ma che necessita di affinare ancora un po’ le cose in vista della gara di domani. «È andata abbastanza bene – ha commentato Ostberg, che conclude a 1,14 secondi dalla vetta -, ma la traiettoria è cambiata molto dalla mia seconda manche nelle prove libere, ora era più stretta. Non ho fatto un giro perfetto e sono dovuto andare molto stretto, non mi sono sentito a mio agio ma era il meglio che potessi fare al momento».

Settimo Emil Lindholm, anche lui alle prese con traiettorie strette e difficili, seguito dal compagno di team (ma su vetture diverse) in MRF Craig Breen, ottavo a 1,48 secondi. Non benissimo per il vincitore del Rally di Roma Capitale ed attuale leader dell’ERC, Alexey Lukyanuk, che si piazza al nono posto con 1,96 secondi di ritardo, mentre Raul Jeets chiude la top ten. Il rientrante nel Campionato Europeo Rally Sean Johnston, a bordo della Citroen C3 R5, si posiziona all’undicesimo posto, seguito da Efrén Llarena sulla stessa vettura, e da Niki Mayr-Melnhof (tredicesimo), il nostro alfiere ACI Team Italia Alberto Battistolli (quattordicesimo) ed il tedesco Dominik Dinkel, quindicesimo.

Ora la scelta delle posizioni di partenza, la cerimonia di apertura e da domani la prima giornata di gara: qui il programma con gli orari del Rally Liepāja 2020.

Un pilota positivo al coronavirus

Nota a margine: purtroppo si è dovuto registrare anche un caso di Covid-19 tra gli iscritti alla competizione. A quanto risulta dalla conferma giunta dal promoter dell’ERC Eurosport Events, si tratta di un pilota della categoria ERC3 Junior, del quale ovviamente non è stato dato il nome (ci mancherebbe che scattasse la caccia all’untore, giusto mantenere la privacy). Il pilota è risultato positivo a due tamponi, e ora è stato posto in autoisolamento. Ricordiamo che gli organizzatori hanno previsto per il Rally Liepāja 2020 delle misure molto rigide per arginare il più possibile il virus, e sembra che queste procedure stiano sortendo i loro effetti. È la prima volta che si scopre un iscritto in una gara rally positivo al Covid.

Riportiamo il comunicato di Eurosport Events: «La FIA ed Eurosport Events, promotori del FIA European Rally Championship, confermano che dopo l’ultima tornata di test condotti in Lettonia prima del Rally Liepāja, un concorrente del FIA ERC3 Junior Championship è risultato positivo al Covid-19. FIA ed Eurosport Events possono confermare che il risultato è positivo anche dopo la procedura di test secondaria. In accordo con il Responsabile Sanitario, il membro positivo del team è entrato in autoquarantena e seguirà la procedura prescritta dalle autorità sanitarie nazionali. Con l’assistenza dell’organizzatore locale, RA Events, delle autorità sanitarie locali e del delegato FIA Covid-19, è stata intrapresa un’iniziativa di tracciabilità completa. È stato scoperto che tutte le persone di contatto sono state testate anche prima dell’evento in Lettonia, come richiesto dal protocollo Covid-19 del Rally Liepāja. FIA ed Eurosport Events possono confermare che i risultati sono stati negativi per tutte quelle persone. Sotto la guida delle autorità sanitarie locali, queste persone sono attualmente in isolamento e sono monitorate nelle loro condizioni di salute prima di ricevere ulteriori istruzioni. Le procedure implementate hanno previsto un rapido contenimento di un caso che difficilmente avrà un impatto più ampio sull’evento di questo fine settimana».

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati