Abarth 124 Rally, il bilancio di fine stagione: un altro anno di successi

Riepiloghiamo l'anno di Abarth nei rally

Nel suo terzo anno nelle competizioni nazionali e non, l'Abarth 124 Rally rastrella vittorie ed ottimi risultati: da Brazzoli a Monarri, passano per Nucita e Ciamin, il resoconto del 2019
Abarth 124 Rally, il bilancio di fine stagione: un altro anno di successi

Chiusa la stagione, è tempo di bilanci anche per l’Abarth 124 Rally, che nell’anno in cui si sono celebrati i 70 anni del marchio dello Scorpione ha conquistato altri successi nel curriculum della vettura alla sua terza stagione competitiva: parliamo di quasi cento successi per la spider sportiva, una quota ottenuta in questi anni nei campionati di sedici differenti Paesi in Europa.

Brazzoli campione con l’Abarth 124 Rally nella Coppa FIA R-GT

Un’altra stagione con le sue soddisfazioni per Abarth e la 124 Rally, protagonista della doppietta nella Coppa FIA R-GT, al secondo anno consecutivo vincente. L’equipaggio formato da Enrico Brazzoli e Manuel Fenoli ha portato la vettura ad ottenere anche in questa stagione il trionfo nella FIA R-GT Cup, grazie ad una certa costanza nei risultati conseguiti: spiccano le tre vittorie ottenute negli altrettanti appuntamenti che hanno aperto la Coppa 2019, ovvero il Rallye di Monte Carlo, il Tour De Corse (entrambi validi per il WRC) e il Rallye Sanremo del nostro Campionato Italiano Rally.

«Vincere il campionato FIA R-GT nell’anno del 70esimo anniversario è stata una grandissima soddisfazione», ha commentato Brazzoli. «A dare maggior prestigio a questo risultato è stata sicuramente la vittoria del Tour de Corse, conquistata esattamente nel giorno dell’anniversario della nascita dell’Abarth, il 31 marzo, in una delle gare più difficili del Campionato del mondo».

Monarri ancora una volta domina il campionato spagnolo

La stagione 2019 di Abarth nei rally è stata anche all’insegna di Alberto Monarri, già campione spagnolo nella categoria Asfalto con le Due Ruote Motrici dodici mesi fa. Titolo bissato anche quest’anno al fianco del navigatore Alberto Chamorro e con i colori del team SMC Junior Motorsport. Ancora una volta Monarri ha dominato, partendo subito con una vittoria al Rally delle Isole Canarie, primo appuntamento stagionale dell’Abarth Rally Cup, per poi aggiudicarsi il titolo in anticipo di tre gare.

Anche lo spagnolo ricorda le celebrazioni di Abarth cadute quest’anno. «Vincere alle Canarie nell’anno del 70esimo anniversario di Abarth – commenta Monarri – è stato bellissimo. La passione per i rally viene già da piccoli e per me riuscire a diventare pilota ufficiale Abarth Spagna e correre per loro è davvero un sogno».

Nucita ed il combattuto trionfo nell’Abarth Rally Cup

A proposito di Abarth Rally Cup, l’edizione di quest’anno ha visto trionfare Andrea Nucita con il copilota Bernardo di Caro. L’equipaggio del team Bernini Rally ha lottato gomito a gomito sino all’ultimo dei sei appuntamenti previsti contro Dariusz Polonski, il rivale polacco che solo al Rally di Ungheria, finale di stagione, ha dovuto concedere la resa al binomio italiano. «Era già di per se bellissimo vincere l’Abarth Rally Cup, farlo nell’anno del 70esimo è qualcosa di indimenticabile. La mia Abarth 124 Rally? Veloce, agile, divertente», ha detto Nucita.

Gli altri risultati dell’Abarth 124 Rally: Ciamin e i successi in Francia

Inoltre la spider dello Scorpione non ha sfigurato nel Campionato Francese Rally Asfalto grazie ad un pilota che conosce bene la 124 Rally, ovvero Nicolas Ciamin. Dopo i successi di classe ottenuti lo scorso sempre nella competizione trasalpina, il giovane pilota si è ripetuto al Rallye Lyon-Charbonnières di quest’anno, oltre che nei successivi Rallye National de la Sainte-Baume e al Critérium des Cévennes.

Quarto nella classifica assoluta del Campionato Francese Rally Asfalto, Ciamin ha dimostrato ancora una volta di riuscire a tirare fuori il meglio dalla sua Abarth 124 Rally contro avversari anche a bordo di vetture a quattro ruote motrici. Oltre alla Francia, ottimi risultati per lo Scorpione e la sua auto sono arrivati dai campionati belgi, cechi, austriaci, svizzeri ed anche italiani, con il trionfo nella R-GT della Coppa Italia grazie a Roberto Gobbin.

Ecco quindi il bilancio finale a cura dell’Head of EMEA Fiat and Abarth Brands, Luca Napolitano: «Un 2019 che abbiamo vissuto un po’ come Carlo Abarth ci avrebbe chiesto: con tante vittorie, ancora più significative perché ottenute nell’anno del 70esimo anniversario. Nella sua terza stagione agonistica l’Abarth 124 Rally si è confermata regina della categoria Gran Turismo, nella quale ha ottenuto finora quasi un centinaio di vittorie sia nelle serie internazionali, sia in quelle nazionali, proseguendo così la filosofia del fondatore Carlo Abarth che, sin dalle origini, ha voluto fornire ai propri clienti sportivi automobili eccezionali, performanti ed affidabili, per vincere nelle competizioni».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati