attiva


WRC | M-Sport ritira l’iscrizione di Adrien Fourmaux al Rally Nuova Zelanda

Ma tornerà al Rally di Spagna

Con un comunicato ufficiale, M-Sport ha annunciato che Adrien Fourmaux non correrà al Rally di Nuova Zelanda, undicesimo appuntamento del WRC 2022
WRC | M-Sport ritira l’iscrizione di Adrien Fourmaux al Rally Nuova Zelanda

on un comunicato ufficiale, M-Sport ha annunciato che Adrien Fourmaux non correrà al Rally di Nuova Zelanda, undicesimo appuntamento del WRC 2022 in programma dal 29 settembre al 2 ottobre.

Fourmaux tornerà in gara al Rally di Spagna

Una decisione presa di comune accordo, come viene specificato: «Dopo aver rivalutato gli obiettivi di Adrien Fourmaux per la stagione 2022, M-Sport ha depennato l’iscrizione di Adrien per il Rally della Nuova Zelanda. M-Sport resta pienamente impegnata con Adrien e questa decisione è stata presa insieme a lui e ai nostri partner». Nel comunicato si spiega poi che il giovane pilota francese tornerà in gara nel successivo appuntamento, il Rally di Spagna, sempre sulla Ford Puma Rally1.

Vacilla il sedile di Fourmaux?

Sin qui la fredda cronaca. C’è da dire che è un po’ sospetta questa decisione, sebbene presa di comune accordo: ricorda quando lo scorso anno Pierre-Louis Loubet, che doveva fare una stagione completa nel WRC proprio come Fourmaux (ma per il team cliente di Hyundai Motorsport 2C-Competition), dopo una serie di pessimi risultati gli fu ritirata l’iscrizione al Safari Rally, ed il resto è storia. Guarda caso, proprio Loubet, approdato quest’anno in M-Sport con un programma part-time, sta insidiando la posizione di un Fourmaux a tempo pieno che ha vissuto sino a qui una stagione con più bassi che alti, e molti ritiri. Risultati sconfortanti ed incidenti, come quello avvenuto all’Ypres Rally in Belgio (un errore che fece sbattere la Puma contro un palo del telegrafo) che rese inservibile la vettura per il successivo Acropolis Rally, dove appunto Fourmaux non si è presentato. Ora la seconda gara saltata di fila per questa stagione: tutti indizi che potrebbero portare ad una mancata riconferma del francese in squadra nel 2023, magari sostituito dallo stesso Loubet o da un pilota di alta fascia, come vorrebbero da M-Sport (budget permettendo)?

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati