WEC | Peugeot 9X8 Hypercar, Jansonnie: “Non possiamo avere margine di errore nei test”

L'auto sarà presentata ufficialmente a dicembre

La Peugeot 9X8 è già stata presentata al pubblico, ma la versione definitiva arriverà solo a dicembre. Il costruttore francese sta lavorando in questi mesi al banco e sta rispettando i tempi per debuttare nel FIA WEC nel 2022.
WEC | Peugeot 9X8 Hypercar, Jansonnie: “Non possiamo avere margine di errore nei test”

Continuano senza sosta i lavori per la nuova Peugeot 9X8. La Hypercar francese, che debutterà il prossimo anno nel FIA World Endurance Championship, sta svolgendo attualmente dei test al banco dinamometrico e che lo sviluppo sta rispettando i tempi previsti ma strettissimi.

Peugeot “non può sbagliare” nei test

Olivier Jansonnie, Direttore Tecnico di Peugeot Sport, ha dichiarato a Sportscar365 che presto sarà prevista una fase molto impegnativa prima di scendere in pista per il primo contatto, ma ciò non influirà sul lancio definitivo di dicembre. Peugeot ha in programma di consegnare la prima monoscocca della 9X8 a metà del prossimo mese, ricordando che il modello presentato al pubblico a Monza (a cui siamo stati presenti) era un primo concept e con la carrozzeria stampata in 3D. «La LMH ha un regolamento completamente nuovo e il tempo richiesto per lo studio preliminare è stato enorme. La fase pre-concettuale probabilmente farà la differenza per i prossimi anni, devi compattare al minimo i tuoi tempi di test per cercare di arrivare il prima possibile in pista. È chiaro, quindi, che non c’è margine di errore. Abbiamo lavorato su questo tipo di programma negli ultimi 18 mesi: è molto, molto dura. Ma fin dall’inizio abbiamo detto che correremo nel 2022. In fondo, per riuscirci non c’era altra soluzione».

Al lavoro anche sull’unità ibrida

I test per il propulsore della Peugeot 9X8 sono iniziati già a marzo, con i primi giri al banco con un motore a combustione V6 biturbo da 2,6 litri e 500 kW. Il costruttore francese sta continuando a provare nuovi elementi in queste settimane, incluso il motore elettrico da 200 kW. Ricordiamo che il gruppo propulsore denominato “Hyrbid4” sarà costituito da un motore che passa automaticamente a una potenza inferiore a 300 kW quando il motore elettrico è in uso a una velocità superiore a 120 km/h, per garantire che la potenza complessiva dell’auto non superi i 500 kW massimi imposti dai regolamenti.

Copyright foto: Peugeot

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati