IndyCar | Detroit 2021: anteprima e orari del weekend

Doppia gara in programma

L'IndyCar Series disputerà due gare questo weekend a Detroit, dopo essere rimasta assente a Belle Isle lo scorso anno.
IndyCar | Detroit 2021: anteprima e orari del weekend

Terminato il lungo ed entusiasmante mese di maggio all’Indianapolis Motor Speedway, l’IndyCar Series prosegue il proprio cammino stagionale con il doppio appuntamento di Detroit, sull’isola di Belle Isle e affianco all’IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

IndyCar, Detroit 2021: programma ed orari

Venerdì 11 giugno
23.00 – Prove libere 1 (75 minuti)

Sabato 12 giugno
17.30 – Qualifiche (Q1-G1 10’, Q1-G2 10’, Q2 10’)
20.00 – Gara 1 (70 giri)

Domenica 13 giugno
15.15 – Qualifiche (Q1-G1 10’, Q1-G2 10’, Q2 10’)
18.40 – Gara 2 (70 giri)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (CEST). La gara sarà visibile su DAZN.

IndyCar, Detroit 2021: anteprima del weekend

Helio Castroneves è stato incoronato per la quarta volta vincitore della 500 Miglia di Indianapolis. Però, il brasiliano non ci sarà a Detroit perché da anni partecipa esclusivamente a quella gara (più qualche altra presenza spot al GP) e, in più, c’è la concomitanza con l’IMSA. Al momento, Alex Palou continua a guidare la classifica con 248 punti anche grazie al bel secondo posto a Indy, ma lo spagnolo dovrà scontare sei posizioni sulla griglia di partenza di Gara 1 per aver cambiato un elemento al motore non approvato da regolamento. Potrebbe essere una buona occasione per Scott Dixon (212 punti), solo 17° a Indianapolis nonostante la pole position, e anche per Patricio O’Ward (211), 4° alla 500 Miglia. La classifica premia in alto chi è stato più costante: ecco che sbucano fuori Simon Pagenaud (201 punti) e Rinus VeeKay (191) davanti ai più fallosi Josef Newgarden (184) e Colton Herta (154), mentre Scott McLaughlin è il migliore rookie con 143 punti, dietro in classifica generale a Graham Rahal (148), ma bisogna sottolineare che Romain Grosjean (2° al GP di Indianapolis con una pole position) si sta trovando davvero a suo agio nella categoria ma è da rivedere la sua performance nei cittadini. Chiamati a far di più Will Power e Alexander Rossi, parecchio indietro.

Copyright foto: Chris Owens / IndyCar Series

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati