disattiva

Formula E | E-Prix di Londra, Gare: Dennis e di Grassi sorprendono

Il resoconto del weekend

Le due gare dell’E-Prix di Londra, valide come penultimo doppio round della Formula E, regalano le vittorie a Jake Dennis (Andretti) e a Lucas di Grassi (Venturi).
Formula E | E-Prix di Londra, Gare: Dennis e di Grassi sorprendono

Due “outsider” conquistano le vittorie dell’E-Prix di Londra, penultima tappa del campionato 2021-22 di Formula E. Jake Dennis è profeta in patria in Gara 1 con Andretti, mentre Lucas di Grassi ritorna al successo in Gara 2. Stoffel Vandoorne è sempre più vicino al titolo con Mercedes-EQ.

Il resoconto di Gara 1

Tutto abbastanza semplice per Dennis nella prima gara del weekend, con il britannico autore della pole position e praticamente sempre al comando della corsa. Vandoorne si è limitato a occupare la seconda posizione, importante comunque ai fini della classifica di campionato.

Infatti, nelle retrovie, Edoardo Mortara (Venturi) è stato coinvolto in un contatto con Sam Bird (Jaguar) nelle prime curve: se l’inglese si è ritirato, lo svizzero è stato costretto a rientrare ai box senza ala anteriore, ma dal fondo è stato impossibile risalire.

Bravo Nick Cassidy, quarto sul traguardo ma terzo dopo la penalità inflitta a Nyck De Vries: l’olandese di Mercedes-EQ ha difeso oltre quanto consentito dal regolamento sul neozelandese di Envision, scalando quindi sesto. Nel mezzo troviamo Mitch Evans, quinto su Jaguar.

La Top 10 è completata da Antonio Felix da Costa (DS Techeetah), Maximilian Gunther (Nissan e.dams), di Grassi e Pascal Wehrlein (Porsche).

Il resoconto di Gara 2

Nessuna doppietta per Dennis a Londra. Di Grassi ha sottratto il successo al pilota di casa in Gara 2, interrompendo allo stesso tempo il suo digiuno di vittorie nel campionato elettrico. Il brasiliano ha giocato d’anticipo con gli attack mode, riuscendo nell’ultima attivazione di Dennis – sempre in testa – a precederlo e contenerlo nel finale.

Finalmente, de Vries è riuscito a salire sul podio e a non perderlo nel post gara, terzo davanti a Vandoorne, da Costa e a Buemi. Robin Frijns (Envision) ha concluso settimo, con Bird ottavo nonostante una mano fratturata. Sergio Sette Camara (Dragon Penske) e Pascal Wehrlein (Porsche) sono rispettivamente nono e decimo.

Sfortunato Antonio Giovinazzi: l’italiano di Dragon Penske era terzo alla partenza, ma ha ricevuto un drive-through per un utilizzo oltre il consentito di potenza.

I risultati completi del weekend

Copyright foto: Sam Bloxham / LAT Images

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati