FIA E-Rally Regularity Cup 2020, debutto internazionale e trionfo per l’Opel Corsa-e

Primo successo internazionale per l'Opel Corsa-e

L'elettrica Opel Corsa-e conquista il FIA E-Rally Regularity Cup 2020, dove ha debuttato quest'anno vincendo contro una fortissima concorrenza
FIA E-Rally Regularity Cup 2020, debutto internazionale e trionfo per l’Opel Corsa-e

Quest’anno sta ormai finendo (e meno male) ed è tempo di verdetti nel motorsport: tra le tante competizioni disputate nel 2020 c’è stato spazio anche per il FIA E-Rally Regularity Cup 2020, già noto tempo addietro come FIA Alternative Energies World Cup prima del cambio di denominazione. Nell’edizione di quest’anno ha fatto bella mostra di sé la nuova Opel Corsa-e, interessata quest’anno dalla fase di sviluppo nell’attesa di debuttare in un monomarca rally a lei dedicato il prossimo anno.

Il FIA E-Rally Regularity Cup 2020 ed il successo della Opel Corsa-e

Nel frattempo, la versione di serie della vettura già vincitrice del Volante d’Oro 2020 ha debuttato nell’EERC, campionato studiato dalla Federazione Internazionale per la promozione della sostenibilità energetica anche nelle competizioni motorsportive. Il format prevedeva inizialmente otto appuntamenti per poi ridursi a tre causa Covid, in cui venivano conteggiati sia i risultati per quanto riguarda le prove di regolarità cronometrate sia l’efficienza energetica delle vetture, con una classifica basata sullo sfruttamento dei Wh (Watt-Ora).

Ebbene, l’Opel Corsa-e ha conquistato al debutto in un contesto internazionale il suo primo titolo nel FIA EERC, con a bordo Artur Prusak e Thierry Benchetrit, quest’ultimo già quattro volte campione in veste di copilota nell’E-Rally Regularity Cup, mentre Prusak ha ottenuto in carriera tre successi. L’equipaggio è partito alla grande vincendo l’eRally Iceland disputato ad agosto, già vinto dalla coppia nel 2019 (allora con la Nissan Leaf); in seguito i due podi conquistati nell’Oeiras Eco Rally Portugal e all’Eco Rallye de la Comunitat Valenciana hanno garantito a Prusak, Benchetrit e alla Opel Corsa-e il successo finale davanti a costruttori come Renault, Tesla, Mercedes, Volkswagen e BMW. Un trionfo dovuto anche all’efficienza energetica della vettura, capace di consumare 12,7 kWh ad ogni 100 km percorsi lungo l’EERC 2020. Ricordiamo che l’auto dispiega una potenza 100 kW, pari a 136 cv e 260 Newton metri di coppia istantanea; inoltre la batteria da 50 kWh si carica all’80% in mezz’ora e l’autonomia arriva a 337 km secondo il ciclo WLTP1 (Procedura di prova per veicoli leggeri armonizzata a livello mondiale, che stabilisce i livelli di efficienza e consumo delle vetture secondo una norma valida a livello globale).

Il commento dell’equipaggio su Opel Corsa-e

Prusak ha commentato: «Il FIA ERRC richiede la guida più fluida possibile per mantenere le velocità medie specificate dal regolamento, senza sprecare energia. È questo equilibrio che rende il campionato così interessante e il motivo per cui sempre più concorrenti stanno entrando. Abbiamo guadagnato rapidamente il vantaggio grazie alla Opel Corsa-e e il vantaggio è cresciuto dopo ogni rally». Ha aggiunto Benchetrit: «Grazie alla sua agilità e tecnologia, la Opel Corsa-e si è dimostrata l’auto più competitiva, su qualunque dal terreno.In montagna, in pianura, in città, siamo sempre stati in prima linea in termini di efficienza e regolarità».

FIA E-Rally Regularity Cup 2020 – Classifica Finale

1 OPEL 78

2 Volkswagen 70.5

3 Renault 45

4 MG 36

5 Peugeot 24

6 BMW 22.5

7 Hyundai 18

8 Kia 18

9 Nissan 15

10 Mercedes 3

11 Tesla 1.5

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati