Opel Corsa-e Rally, lo sviluppo continua. Marijan Griebel impegnato nei test

Incertezza invece sull'ADAC Opel e-rally Cup

La tabella di marcia dei test della Opel Corsa-e rally, nonostante la pandemia, non conosce sosta. Più incerta la sorte della SuperStagione del monomarca ad essa dedicata
Opel Corsa-e Rally, lo sviluppo continua. Marijan Griebel impegnato nei test

La pandemia del coronavirus ha messo in crisi, tra le altre cose, anche i vari progetti di sviluppo delle vetture che vedremo in gara prossimamente. Se c’è chi si ritrova in una situazione delicata per il blocco dei test (vedi Toyota Gazoo Racing e il lavoro sulla Yaris WRC 2021), ci sono anche dei costruttori che forse non dormono tra due guanciali, ma hanno al momento meno ansie.

La fasi di sviluppo e test della Opel Corsa-e Rally

È il caso di Opel, impegnata con la volata finale dello sviluppo della Corsa-e Rally, la cui tabella di marcia prevedeva il rilascio definitivo alla fine della stagione estiva. Lo scorso dicembre l’auto a zero emissioni, destinata a competere anzitutto nel nuovo monomarca dell’ADAC Opel e-Rally Cup, stava ultimando la fase dei test nel Centro Prove di Dudenhofen, poi non erano più giunte comunicazioni dalla casa tedesca. La sportiva compatta (con un motore da 136 cavalli e coppia massima da 236 Nm) era attesa da alcune sessioni ufficiali di test su strada in estate e successivamente la fase di qualificazione (associata al Campionato Rally nazionale in Germania) del trofeo monomarca, la cui SuperStagione si sarebbe allungata al 2021 con sei round.

I test drive effettuati da Marijan Griebel

Ora scopriamo che la Opel Corsa-e Rally è già stata provata dal campione ERC Junior nel 2016 ed Under 28 nel 2017 Marijan Griebel e, nonostante l’Opel e-Rally Cup possa subire qualche cambio di programma per via del virus, la tabella di marcia dei test prosegue normalmente, come trapela dalle parole di Jörg Schrott, a capo di Opel Motorsport. «Siamo molto soddisfatti dell’avanzamento del progetto», sono le sue parole riportate da MotorsportMagazin.com. «Siamo a buon punto per quanto riguarda il telaio, e l’adattamento del software è in uno stadio molto avanzato. Attualmente ci stiamo concentrando principalmente sulla simulazione di diversi cicli di guida e ricarica al fine di ottenere il maggior numero possibile di dati reali. Questo è importante per l’ulteriore integrazione dell’ADAC Opel e-Rally Cup nei processi durante gli eventi del campionato tedesco di rally».

“Pensiamo al post pandemia”

A sua volta, Griebel ha commentato dai suoi test drive: «È stato molto divertente partecipare allo sviluppo di questo grande progetto. Grazie alla coppia di 260 Nm e al differenziale Torsen, la Corsa-e Rally esce bene dalle curve, reagisce spontaneamente ai comandi del guidatore ed è molto agile». Conclude poi Schrott: «Siamo ancora sulla buona strada e siamo fiduciosi di poter iniziare al meglio l’ADAC Opel e-Rally Cup. Naturalmente, la salute delle persone è una priorità in questo momento ed agiamo di conseguenza. Ma stiamo anche pensando all’era che si aprirà dopo il COVID-19, in cui i fan degli sport motoristici potranno finalmente dedicarsi alla loro passione. Non vediamo l’ora di iniziare questa ADAC Opel e-Rally Cup».

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati