Extreme E | ABT Cupra, Hurtgen cede il sedile a Jutta Kleinschmidt

Cambio nella squadra

Jutta Kleinschmidt sostituirà Claudia Hurtgen nel team ABT Cupra XE dal prossimo appuntamento dell'Extreme E
Extreme E | ABT Cupra, Hurtgen cede il sedile a Jutta Kleinschmidt

Il team ABT Cupra XE cambia il proprio schieramento di piloti impegnati nella stagione corrente dell’Extreme E, confermano da una parte Mattias Ekström ma attuando un cambio della guardia nella controparte femminile, che vede così la sostituzione di Claudia Hürtgen.

Jutta Kleinschmidt subentra a Claudia Hurtgen

La pilota tedesca ha preso parte al primo round della serie su eSuv elettrici, ovvero il Desert X Prix in Arabia Saudita che per il team è stato un po’ sfortunato. Nel successivo appuntamento in Senegal, l’Ocean X Prix, la Hürtgen per un problema di salute, un virus intestinale, ha dovuto cedere il proprio sedile a Jutta Kleinschmidt, già vincitrice della Parigi-Dakar 2001 (ad oggi la prima ed unica donna a trionfare) nonché consulente per l’Extreme E ed eventuale pilota di riserva per tutti i team in gara assieme a Timo Scheider. La nuova coppia di ABT Cupra così formata concluderà quinta nel secondo round del campionato.

La Hurtgen lascia per impegni professionali con BMW

Coppia che disputerà anche il resto della stagione che, in linea teorica, prevede altri tre appuntamenti (uno, in Groenlandia a fine agosto, è confermato, mentre si cercano due nuove destinazioni dopo l’annullamento causa pandemia degli ultimi due round in Brasile ed Argentina). La regina della Dakar, al quale ha partecipato ben diciassette volte in carriera, subentra quindi alla Hürtgen giacché quest’ultima è impegnata con BMW e la mole di lavoro per la pilota ufficiale della casa tedesca è tale da non essere compatibile nei prossimi mesi con ciò che richiede l’Extreme E. «Le migliori prestazioni in eventi fuoristrada come l’Extreme E richiedono una preparazione intensiva, inclusi test e partecipazione alle gare», ha spiegato la campionessa del Veranstaltergemeinschaft Langstreckenpokal Nürburgring 2005, ovvero la serie Endurance di scena sul leggendario circuito tedesco (oggi nota come Nürburgring Langstrecken Serie). «Sfortunatamente, questo lungo impegno non è compatibile al momento con il mio lavoro professionale in BMW, vissuto da me con la stessa passione. Ma un cambiamento offre anche nuove opportunità per ognuno di noi, quindi sono contenta che la squadra vista in Senegal rimarrà fino alla fine della stagione. Sono molto grata per le esperienze che ho avuto all’interno della famiglia dell’XE e auguro ad ABT, Cupra e Jutta solo il meglio per le prossime gare».

Ekstrom accoglie la nuova compagna di squadra in ABT Cupra

La Kleinschmidt entrerà a pieno titolo nella formazione di ABT Cupra dal prossimo Arctic X Prix del 28-29 agosto («Sono molto felice per l’opportunità di competere di nuovo ai massimi livelli», ha commentato), che in squadra sperano possa essere meno turbolento rispetto ai primi due appuntamenti stagionali. «Gli incidenti in Arabia Saudita, il cambio di pilota in Senegal: è tempo per noi di passare un fine settimana tranquillo. Analizzeremo a fondo la stagione svolta finora, ci prepareremo più intensamente che mai e cercheremo di ricominciare da capo in Groenlandia», ha commentato l’altra metà della line-up, Ekström, che potrà godere della presenza della Kleinschmidt per ottenere anche dei preziosi consigli da parte di una veterana in vista dell’impegno dello svedese nella Dakar del 2022 all’interno dello squadrone di Audi, per la sua seconda partecipazione in carriera al rally raid. «Jutta è la “Regina della Dakar” e io sono ancora quasi un debuttante. Averla in squadra è anche qualcosa di speciale per me. Non vedo l’ora di collaborare con lei e poter imparare dalla sua esperienza, che ci servirà anche nell’Extreme E».

Thomas Biermaier, amministratore delegato di ABT, accoglie così il cambiamento nella loro squadra XE: «Abbiamo avuto un inizio davvero complicato per la nostra avventura. Si spera che nella seconda metà dell’anno ritorni la calma e che inizieremo a competere per i trofei. Il mio sentito ringraziamento va a Claudia, che ha dato tutto per il nostro progetto fin dal primo giorno. Fuori dalle competizioni restiamo buoni amici. In cabina di pilotaggio ci stiamo riposizionando con Jutta. Siamo orgogliosi che d’ora in poi farà parte della nostra squadra».

 

Leggi altri articoli in Extreme E

Commenti chiusi

Articoli correlati