CI Grandi Eventi | Parte la XII Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo, in collaborazione con Mercedes

Una settantina le vetture al via

Si apre la stagione del Campionato Italiano Grandi Eventi, e per la prima volta si comincia dalla Coppa Milano-Sanremo, rievocazione storica valida come gara di regolarità classica
CI Grandi Eventi | Parte la XII Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo, in collaborazione con Mercedes

Scatta oggi la XII Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo, evento che affonda le radici nel lontano 1906 e che per la prima volta entra nel Campionato Italiano Grandi Eventi di ACI Sport, del quale aprirà l’edizione 2021.

700 km per la Coppa Milano-Sanremo 2021

La gara di regolarità classica è partita stamane dell’Autodromo di Monza e si concluderà il prossimo 8 maggio dopo aver affrontato oltre novanta prove speciali – sei di esse di media -, per metà inedite rispetto all’edizione precedente, ed oltre 700 km in un percorso che da Milano raggiungerà la tappa intermedia di Rapallo per poi chiudersi a Sanremo, attraversando comuni e località del nord Italia, tra Lombardia, Piemonte e Liguria. La Coppa Milano-Sanremo può contare sulla collaborazione con il partner istituzionale Mercedes-Benz, rinsaldata anche quest’anno, e sul supporto di Merbag S.p.A in veste di dealer ufficiale.

Il programma della Coppa Milano-Sanremo 2021

Questo pomeriggio si è tenuta la parata inaugurale nel centro di Milano, con la partenza fissata dal distaccamento dell’Automobile Club in Corso Venezia, per poi raggiungere il Castello Sforzesco dove le vetture vintage hanno fatto mostra di sé al pubblico. Venerdì 7 maggio si parte da piazza XXV Aprile, sempre a Milano, per la partenza della gara in direzione Langhe piemontesi, per poi arrivare in serata a Rapallo, dove sarà prevista la novità di un défilé nella location della Marina di Portofino. Sabato 8 maggio si va verso la chiusura, partendo da Rapallo per poi raggiungere Genova; seguono i tratti che vanno al Passo del Turchino, Passo del Faiallo e Colle del Melogno. Infine un ultimo sforzo nel Circuito di Ospitaletti, idealmente gemellato con l’Autodromo di Monza, per poi terminare l’evento in Corso Matteotti a Sanremo, con le premiazioni all’Hotel Royal.

Le vetture al via

In palio 41 titoli d’onore riservati ai primi dieci equipaggi piazzatisi nella classifica generale della regolarità storica, nonché ai primi tre di ogni raggruppamento e i primi tre nelle prove di media. A battagliare per questi titoli all’incirca 75 vetture storiche, tra cui una chicca assoluta come la Lancia Dilambda “Blue Shadow” 1930 by Carlton, restaurata da Filippo Sole, o una vettura unica per design come la Lancia Aprilia Sport Zagato del 1937, dall’iconico stile streamline e che non ha perso nulla della sua eleganza. Al via anche l’Alfa 6C 1750 Zagato SS del 1929, la Fiat 514 MM del 1930, la Singer Le Mans Ldt. del 1934, ispirata dalla partecipazione della casa inglese alla 24 Ore di Le Mans di quel periodo, le inestimabili BMW 328 del 1938 e 1939, la Mercedes 300 SL del 1954, la Ferrari 330 GT Scaglietti del 1964 e la Porsche 911 Carrera 2.7 Lightweight.

Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati