CIGT | Vittoria di Audi Sport Italia a Pergusa con Agostini-Drudi-Ferrari (nonostante un imprevisto)

Splende il sole sull'Audi #12

Nella corsa del Campionato Italiano Gran Turismo disputata domenica scorsa, Audi Sport Italia conquista la vittoria con l'equipaggio formato da Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia Drudi.
CIGT | Vittoria di Audi Sport Italia a Pergusa con Agostini-Drudi-Ferrari (nonostante un imprevisto)

Audi Sport Italia conquista il primo posto a Pergusa in occasione del Campionato Italiano Gran Turismo. Nella prima prova della serie Endurance, Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia Drudi ottengono la vittoria dopo tre ore di gara.

Difficoltà iniziali per Audi

Il primo imprevisto, dopo neanche dieci minuti, ha avuto per protagoniste proprio le due R8 LMS, partite in seconda e terza fila. Ferrari, terzo in griglia, nelle battute iniziali difendeva la quarta posizione, mentre il compagno Filip Salaquarda, sesto in griglia aveva guadagnato un posto al semaforo e con le gomme subito in temperatura adeguata si sentiva molto fiducioso del grip e delle performance della sua Audi e in grado di andare a inseguire i leader. Così il ceco ha pensato di superare Ferrari all’interno alla variante Proserpina, e il piacentino che tutto si aspettava tranne un tentativo in quel punto, ha seguito la sua traiettoria normale: le due Audi sono venute a contatto e la vettura di Salaquarda è rimasta immobilizzata, con fine della corsa sul posto sua e in anticipo per Karol Basz e Vito Postiglione. La direzione corsa ha verificato l’episodio e ha considerato l’attacco del pilota ceco un incidente di gara.

Netto recupero fino alla vittoria

Ferrari nel contatto alla curva sette ha perso due posizioni e sesto ha concluso il suo turno, staccato di 25″ dai leader della classifica. In una gara diversa forse sarabbe stato un problema, ma in Sicilia era una giornata per chi non gettava la spugna e Riccardo Agostini ha guidato da par suo per ridurre il gap dai primi della graduatoria. E due brevi safety car lo hanno aiutato a portarsi a ridosso dei primi, mentre tra gli avversari erano numerosi gli errori di guida e i problemi meccanici. Così nel finale della seconda ora, quando la seconda safety car usciva di scena, a giocarsi la vittoria c’era l’Audi #12 che inseguiva a un pugno di secondi la Lamborghini di Amici/Di Folco/Middleton. La squadra dei quattro anelli azzeccava anche la scelta di ritardare il cambio pilota tra il padovano e Drudi, che saliva in macchina per i 50 minuti finali ritornando in pista davanti alla rivale di Sant’Agata. Il romagnolo teneva un passo molto elevato malgrado le innumerevoli difficoltà proposte dalla pista old style e da gomme che sentivano il caldo ormai estivo per la prima volta oggi. Drudi precedeva di 7″402 la Ferrari di Fisichella-Gai-Zampieri che scavalcava la Lamborghini penalizzata di 5″ per aver sorpassato con bandiere gialle.

Copyright foto: ACI Sport

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati