CIGT | Audi Sport Italia prima sul traguardo del Mugello ma viene penalizzata

Per il secondo pit-stop

Poca fortuna per Audi Sport Italia nel secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance al Mugello: prima sul traguardo, penalizzata per ripartenza anticipata al pit-stop.
CIGT | Audi Sport Italia prima sul traguardo del Mugello ma viene penalizzata

Dura pochissimo la gioia per la vittoria in casa Audi Sport Italia al Mugello, secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2021. Vito Postiglione, Karol Basz e Filip Salaquarda tagliano per primi il traguardo, ma una penalità scala l’equipaggio al quarto posto.

Ecco cos’è successo

Doppia delusione al Mugello per i due equipaggi Audi Sport Italia: partiti dalla pole position, Lorenzo Ferrari, Riccardo Agostini e Mattia Drudi non hanno potuto difendere il primo posto in campionato meritato col successo iniziale a Pergusa perché il piacentino è stato tradito da un’uscita di pista dopo quattordici giri alla esse Casanova/Savelli. Questo non gli ha permesso di continuare, né ai compagni di colori di mettersi al volante. La sfortuna dell’equipaggio della R8 LMS numero 12 peraltro sembrava poter essere compensata dalle prospettive della vettura gemella numero 14 di lottare per la vittoria: ma una penalità al secondo e ultimo pit-stop, con ripartenza anticipata, ha comportato che Vito Postiglione pur primo sotto la bandiera a scacchi sia in realtà stato classificato quarto coi compagni di avventure Karol Basz e Filip Salaquarda.

Il resoconto della gara

La fase iniziale della 3 Ore Endurance del Mugello ha visto al comando la Lamborghini di Middleton/Amici/Di Folco, che ha poi vinto la corsa portandosi in testa alla classifica provvisoria di campionato, ma le due Audi erano concorrenziali rispetto alla vettura bolognese e alla muta di Ferrari 488 presenti: il polacco Basz occupava a lungo la seconda posizione e fissava anche il giro veloce della corsa, prima di restituire la vettura a Salaquarda, mentre anche Ferrari finché era in lizza restava col podio nel mirino. A scombussolare le cose ci si metteva una pioggia intermittente: era molto bravo il ceco Salaquarda a misurarsi su una pista umida con gomme da asciutto contro la Lamborghini poi vincitrice e contro la Ferrari di Fisichella/Zampieri/Gai, che ha concluso la sua domenica seconda assoluta. Salaquarda riconsegnava la sua Audi a Postiglione in lizza per la vittoria e il lucano tornava in pista secondo, ma al sessantaseiesimo giro saltava la Ferrari di Vezzoni/Di Amato per portarsi davanti a tutti. Purtroppo, con la penalità da scontare per il rientro in pista troppo repentino, finire davanti a tutti non bastava e sul monitor per la R8 LMS N.14 la classifica diceva: quarti. Nella classifica di campionato i vincitorie della Huracan Middleton/Amici/Di Folco salgono a 32 punti davanti a Fisichella/Zampieri/Gai a quota 30, mentre terzo è il trio Audi Agostini/Drudi/Ferrari a 20 punti.

Copyright foto: ACI Sport

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati