CIR

CIR | Ultima di campionato per Citroen: Rossetti e Mori a caccia del titolo al Tuscan Rewind

Le parole di Rossetti

Appuntamento finale per Citroen nel Campionato Italiano Rally: Luca Rossetti ed Eleonora Mori si giocano il titolo al Tuscan Rewind
CIR | Ultima di campionato per Citroen: Rossetti e Mori a caccia del titolo al Tuscan Rewind

La prima stagione di Citroen nel Campionato Italiano Rally sta per chiudersi sugli sterrati del Tuscan Rewind, giunto alla decima edizione della sua giovane storia.

La situazione nel CIR di Rossetti e Mori

Non c’è più spazio per le tattiche per i quattro equipaggi rimasti a giocarsi il titolo, tra cui il duo che quest’anno ha debuttato proprio sulla C3 R5, formato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori. Il binomio è attualmente quarto con un totale di 65,50 punti, una vittoria al Rally del Friuli Venezia Giulia, due podi, 15 prove speciali conquistate ed un solo ritiro: una panoramica di quello che è stato il 2019 dell’equipaggio che ha avuto l’incarico di portare Citroen nel massimo campionato rallistico di casa nostra.

Per la seconda volta quest’anno Rossetti e Mori condurranno la C3 R5 gommata Pirelli su sterrato, dopo le buone prestazioni ottenute al Rally Italia Sardegna: tuttavia, come lo stesso pilota ci ha confessato in una intervista concessaci recentemente, la vettura necessitava di qualche affinamento su fondo terra. Motivo per cui il pordenonese ha corso pochi giorni orsono al Rally delle Marche. evento su sterrato concluso al quinto posto ed utile per mettere a punto gli ultimi dettagli dell’assetto in vista del Tuscan Rewind.

La preparazione di Rossetti e Mori in vista del Tuscan Rewind

«Siamo all’atto finale del Campionato Italiano Rally 2019. Una finalissima, praticamente perché siamo in quattro in corsa per il titolo», spiega Rossetti, che fa riferimento al fatto che la classifica dei primi quattro sia alquanto corta: la gara che affronteranno nel weekend sulle strade bianche senesi, infatti, presenta coefficiente 1,5, perciò i margini di cambi al vertice sono ancora ben ampi. Il pilota prevede una gara «molto tirata» su «strade che io ho percorso diversi anni fa, all’inizio degli anni 2000. Strade bellissime, veloci, con terreno compatto», e già «teatro delle sfide del Mondiale Rally quando il Sanremo si correva anche con delle tappe in Toscana».

Il già campione CIR 2008 si sofferma poi sulla vettura: «Credo che con la nostra C3 potremo fare un’ottima gara, la seconda su sterrato della stagione. Abbiamo cercato di prepararci al meglio anche con la nostra partecipazione a un Rally che fa parte del Trofeo Raceday, nelle Marche, dove abbiamo raccolto informazioni utili per preparare al meglio questa gara, decisiva. Arriviamo motivati». E conclude: «Sappiamo che tutta la squadra sta facendo il massimo per affrontare al meglio quest’ultima gara. Sicuramente daremo battaglia su queste strade favolose».

«Siamo preparati e molto determinati a fare del nostro meglio sugli sterrati toscani», spiega invece Eleonora Mori, che assicura il fatto che l’equipaggio rimanga forte «dell’esperienza maturata in questi mesi con la nostra C3 R5 e con tutto il team».

Qui il programma con gli orari del Tuscan Rewind 2019.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati