CIR

CIR | Primo stop stagionale per Rossetti e Mori, costretti al ritiro al Rally Roma Capitale [FOTO]

Disfatta per l'equipaggio Citroen

Dopo una serie di prestazioni positive, arriva la prima tegola nel CIR per l'equipaggio Citroen formato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori

Luca Rossetti ed Eleonora Mori speravano certamente in un debutto diverso al Rally di Roma Capitale: l’equipaggio sulla Citroen C3 R5, dopo una serie di ottimi risultati (in un discorso che va al di là dei meri piazzamenti) nelle altre prove del Campionato Italiano Rally sono stati costretti alla resa nella gara valevole anche per l’ERC.

Rossetti è pilota di esperienza, con tanto di tre titoli europei sulla bacheca, ma mai aveva affrontato il Roma Capitale nel suo format contemporaneo; inoltre questo weekend ha corso con una vettura che ha da poco imparato a domare, visto che è la prima volta che Citroen corre nel Tricolore Rally.

Il ritiro di Rossetti e Mori al Roma Capitale e la situazione in classifica

Dopo una serie di ottimi risultati nel campionato, tra la vittoria ad un passo nel Targa Florio e le eccellenti prestazioni su sterrato al Rally Italia Sardegna, l’equipaggio sulla C3 R5 paga il primo dazio di stagione ritirandosi durante la prima giornata sugli asfalti ciociari, all’altezza della PS4 di Pico-Greci 2. «Abbiamo buttato al vento una buona occasione, il feeling con la vettura era buono», afferma un rammaricato Rossetti, che occupava la terza posizione assoluta prima della disfatta. Il pordenonese infatti sbaglia nell’impostare una curva, finendo con l’impattare la vettura con le barriere e rovinare così un cerchio. Prosegue il pilota: «Seppure si trattasse di una gara che facevamo per la prima volta, dopo un avvio conservativo, nelle speciali 2 e 3 abbiamo staccato degli ottimi riscontri cronometrici. Abbiamo commesso un errore che sicuramente complica il nostro cammino nel Tricolore Rally».

Prima del Roma Capitale, infatti, l’equipaggio si trovava al secondo posto dietro Giandomenico Basso, poi vincitore nella gara laziale: adesso Rossetti e Mori sono scivolati terzi, dietro a Campedelli e lo stesso Basso, con un gap da quest’ultimo di 18 punti. Restano tre gare del CIR per impedire la fuga degli avversari e far concludere in gloria la prima stagione nel Tricolore per Citroen (che tra l’altro è seconda nella classifica costruttori, dietro a Ford con una distanza di 6,25 punti: per il double chevron restano ancora speranze in questa competizione nazionale, soprattutto se l’equipaggio Rossetti-Mori proseguirà sulla giusta strada inforcata nelle ultime gare, Roma compresa – al netto della sfortuna).

Crediti Immagini: Marco Passaniti

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati