WRC | Ott Tanak vince il Rally di Finlandia e si candida a terzo incomodo del Mondiale

Sul podio anche Mads Ostberg per Citroen

Si è concluso l'ottavo round del WRC con la vittoria di Tanak al Rally di Finlandia, il podio diviso tra Toyota e Citroen, le difficoltà per Ogier e Neuville (che mantiene comunque la leadership): cronaca e classifiche aggiornata
WRC | Ott Tanak vince il Rally di Finlandia e si candida a terzo incomodo del Mondiale

Ott Tanak torna alla vittoria e conquista la sessantottesima edizione del Neste Rally di Finlandia 2018: il pilota di Toyota Gazoo Racing WRC guidato alle note da Martin Järveoja ha dominato senza patemi d’animo la seconda e terza tappa dell’ottavo appuntamento del Mondiale, dopo il testa a testa un po’ più incerto nella prima giornata con Mads Ostberg. Il norvegese di Citroen Total Abu Dhabi WRT ha stupito, al pari della squadra, per le prestazioni offerte assieme al navigatore Torstein Eriksen sulla C3 WRC, ma alla fine ha dovuto lottare non tanto per la vetta quanto per parare i colpi dell’assalto al secondo posto dell’altro avversario su Toyota Yaris WRC, Jari-Matti Latvala (guidato da Miikka Anttila).

Tanak allunga il passo nella classifica piloti

Tanak conquista così il suo quarto Rally in carriera, il secondo stagionale dopo l’Argentina, con un margine di vantaggio finale di 32,7 secondi su Ostberg, che a sua volta salva il suo piazzamento per appena 2,8 secondi da Latvala, il quale comunque torna sul podio di un prova WRC dopo i due precedenti appuntamenti all’insegna della sfortuna.
Nella giornata di sabato il Rally di Finlandia è stato una questione interna ai piloti Toyota, con  Tanak e  Latvala che si spartiscono le vittorie nelle otto speciali della seconda tappa (cinque per l’estone, tre per il finlandese). Ostberg torna ad ottenere il migliore scratch nella prima PS di domenica, la Laukaa 1, ma nella successiva Ruuhimaki 1 il norvegese su C3 WRC paga dazio per delle note imprecise dove invece ottiene il miglior tempo Latvala, che concede il bis nella penultima prova. Infine la Power Stage è appannaggio di Tanak e, dal momento che i vincitori si prendono tutto, festeggia la vittoria del Finlandia anche con il massimo dei punti disponibili in questa PS, ovvero 5. Il weekend trionfale dell’estone lo porta così a rinsaldare il suo podio nella classifica piloti, dove si trova al terzo posto con 107 punti, 46 di distanza da Thierry Neuville che comanda ancora con 153 lunghezze seguito da Sébastien Ogier con 132, mentre la Toyota si porta ad un solo punto di differenza sul secondo piazzamento tra i costruttori: sono 201 i punti infatti che la relegano al momento al terzo posto, preceduta da M-Sport con 202. Al primo posto è sempre salda Hyundai con 228; chiude la rassegna delle fab four Citroen con 153 punti. Tanak in ogni caso si rilancia per il titolo iridato, diventando così ufficialmente il terzo incomodo tra il francese pluricampione e il belga.

WRC 2018, Rally di Finlandia: gli altri piazzamenti

Citroen si consola e non poco con l’ottimo secondo posto di Ostberg, che valorizza al meglio la versione aggiornata con una nuova geometria anteriore della C3 WRC, seguito nella classifica finale da Latvala che corona così un ottima trasferta in Scandinavia per la Toyota. I due hanno lottato gomito a gomito per il secondo posto, e sembrava che il pilota di casa potesse riuscire a soffiare al norvegese il piazzamento: ma Ostberg alla fine riesce mettersi in salvo grazie ad un’ottima Power Stage conclusa con il secondo miglior tempo.
Al quarto posto troviamo Hayden Paddon su Hyundai i20 Coupé WRC, migliore dei piloti di Alzenau in questo Finlandia ancora una volta stregato per il costruttore coreano, che non è mai riuscito a portare i suoi uomini sul podio del round scandinavo.
Quinto posto per Sébastien Ogier a bordo di una Ford Fiesta modificata nella sua aerodinamica, non proprio a suo agio in Finlandia ma capace di portare a casa punti preziosi per M-Sport, al pari del compagno di squadra ed altro pilota di casa Teemu Suninen. Curiosità: appena prima che partisse la Power Stage finale, il team ha deciso di “sacrificare” quest’ultimo facendolo arrivare in ritardo al riordino (cosa che gli è costata 20” di penalità) in modo tale che il finlandese lasciasse il suo quinto posto in classifica ad Ogier: ovvio che questo ordine di scuderia dipendesse dal fatto che il francese deve rosicchiare quanti più punti possibile a Neuville in ottica Mondiale. Altro pilota M-Sport al settimo posto, ovvero Elfyn Evans, che anch’esso ha lasciato campo libero ad Ogier nella giornata di venerdì per le tattiche decise dalla scuderia.
Ottava posizione per Craig Breen, che porta un’altra C3 WRC in top ten, ma paga la sfortuna che lo ha colpito assieme al suo navigatore Scott Martin nella giornata di venerdì (prima una foratura e poi un problema alla pressione della benzina, tutto nella prima tappa).
Nono Thierry Neuville, la cui gara è stata compromessa da uno scivolone commesso nella quinta speciale: il belga infatti sbaglia strada (l’abbiamo detto sino alla sfinimento quanto fossero fondamentali le note in questo Rally…), compie un testacoda per rimettersi sulla giusta carreggiata, cercando al tempo stesso di evitare le auto degli spettatori parcheggiate a bordo strada, ma impatta il posteriore della sua Hyundai su un muretto, giocandosi così il paraurti, il diffusore e danneggiando una ruota.
Chiude la top ten dell’ottavo round del WRC il compagno di squadra di Neuville, Andreas Mikkelsen.

Nel WRC2 la vittoria di categoria va a Eerik Pietarinen su Skoda Fabia R5, che chiude in undicesima posizione assoluta approfittando anche dei ritiri nella giornata di ieri di due forti rivali come Kalle Rovanpera (che aveva salda la leadership ma è costretto ad abbandonare per una rottura di una sospesione) e di Ole Christian Veiby, la cui Skoda si ribalta dopo 4 km percorsi nella PS18 (e si trovava al terzo posto di categoria). Ottavo nel WRC2 il nostro Fabio Andolfi, anch’egli su Skoda: il pilota di Motorsport Italia ha dato prova di ottimi tempi nella giornata di ieri dopo un problema al braccetto dello sterzo che è costato il ritiro venerdì all’equipaggio dove figura anche Emanuele Inglesi alle note.

WRC 2018, Rally di Finlandia: classifiche aggiornate

Prime trenta posizioni del rally di Finlandia

POS # DRIVER TIME DIFF PREV DIFF 1ST
1. 8 ESTO. TÄNAK 2:35:18.1
2. 10 NORM. OSTBERG 2:35:50.8 +32.7 +32.7
3. 7 FINJ. LATVALA 2:35:53.6 +2.8 +35.5
4. 6 NZLH. PADDON 2:36:53.7 +1:00.1 +1:35.6
5. 1 FRAS. OGIER 2:37:33.1 +39.4 +2:15.0
6. 3 FINT. SUNINEN 2:37:37.3 +4.2 +2:19.2
7. 2 GBRE. EVANS 2:37:47.6 +10.3 +2:29.5
8. 11 IRLC. BREEN 2:38:26.5 +38.9 +3:08.4
9. 5 BELT. NEUVILLE 2:39:09.9 +43.4 +3:51.8
10. 4 NORA. MIKKELSEN 2:43:55.5 +4:45.6 +8:37.4
11. 45 FINE. PIETARINEN 2:45:18.4 +1:22.9 +10:00.3
12. 38 FINJ. HUTTUNEN 2:46:25.2 +1:06.8 +11:07.1
13. 32 GBRG. GREENSMITH 2:47:53.3 +1:28.1 +12:35.2
14. 41 FINK. ROVANPERÄ 2:47:55.2 +1.9 +12:37.1
15. 35 FRAP. LOUBET 2:49:23.4 +1:28.2 +14:05.3
16. 82 FINM. MANTY 2:50:25.6 +1:02.2 +15:07.5
17. 87 FINV. PYNNONEN 2:54:19.7 +3:54.1 +19:01.6
18. 40 MEXB. GUERRA 2:56:40.6 +2:20.9 +21:22.5
19. 85 SWEM. MONELIUS 3:01:08.3 +4:27.7 +25:50.2
20. 71 ESTK. TORN 3:03:07.2 +1:58.9 +27:49.1
21. 62 SWEE. BERGKVIST 3:03:17.1 +9.9 +27:59.0
22. 63 FRAJ. FRANCESCHI 3:04:53.4 +1:36.3 +29:35.3
23. 37 JPNH. ARAI 3:06:43.7 +1:50.3 +31:25.6
24. 66 DEUJ. TANNERT 3:07:15.3 +31.6 +31:57.2
25. 68 IRLC. DEVINE 3:09:14.1 +1:58.8 +33:56.0
26. 73 GBRT. WILLIAMS 3:13:12.4 +3:58.3 +37:54.3
27. 76 FINT. LARIO 3:14:41.0 +1:28.6 +39:22.9
28. 70 TURB. BANAZ 3:14:49.9 +8.9 +39:31.8
29. 34 ITAF. ANDOLFI 3:18:08.6 +3:18.7 +42:50.5
30. 89 INDG. GILL 3:18:27.7 +19.1 +43:09.6

Classifica Piloti

Thierry Neuville – 153 punti
Sébastien Ogier – 132
Ott Tänak – 107
Esapekka Lappi – 70
Dani Sordo – 60
Andreas Mikkelsen – 57
Jari-Matti Latvala – 55
Elfyn Evans – 52
Mads Ostberg – 48
Kris Meeke – 43
Craig Breen – 39

Classifica Costruttori

Hyundai WRT – 228 punti
M-Sport Ford WRT – 202
Toyota Gazoo Racing – 201
Citroën Total Abu Dhabi WRT – 153

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati