disattiva

WTCR | Cyan Racing ritira le sue Lynk & Co con effetto immediato

Complice il problema alle gomme Goodyear

Cyan Racing, che gestisce le Lynk & Co nel FIA WTCR, ha deciso di ritirarsi dal campionato 2022 a causa dei problemi insorti nelle gomme Goodyear a Vallelunga.
WTCR | Cyan Racing ritira le sue Lynk & Co con effetto immediato

I problemi alle gomme Goodyear è stato l’argomento più critico della stagione 2022 del FIA WTCR, il cui culmine è arrivato a Vallelunga dove molti piloti hanno accusato diverse e pericolose forature. Cyan Racing, che gestisce il programma Lynk & Co, ha deciso di ritirarsi con effetto immediato dal Mondiale.

“Non è possibile continuare in modo sicuro”

Il comunicato è arrivato questa mattina e si tratta, della «decisione più difficile che abbiamo mai preso» secondo le parole di Fredrik Wahlén, Team Manager di Cyan Racing. «Quest’anno abbiamo uno pneumatico che non è in grado di gestire il Balance of Performance per tutte le auto e su tutti i circuiti. E la nostra auto è la più pesante di tutte».

«Di conseguenza, i nostri piloti sono soggetti a problemi agli pneumatici ad alta velocità. Semplicemente non è possibile per noi continuare la stagione in modo sicuro».

Il campanello d’allarme in Germania

Facendo un passo indietro, al Nürburgring Nordschleife i problemi si erano presentati nelle prove libere e in qualifica, con pochissimi piloti in grado di completare un giro lanciato senza rimanere sulle cosiddette tele. Di conseguenza, venne deciso di annullare l’appuntamento tedesco, di comune accordo con team, piloti e Goodyear.

Purtroppo, anche a Vallelunga si è ripresentato lo stesso problema, con brutti incidenti anche nel FIA ETCR – il campionato elettrico che corre a supporto del Mondiale. Yvan Muller, in forze al team svedese, subì un brutto impatto contro le barriere in Italia, tant’è che Cyan Racing decise di ritirare subito tutte le proprie vetture.

Copyright foto: Cyan Racing

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati