Manca poco al via del Suzuki Challenge

Si partirà con il Baja di Pordenone a metà marzo

Manca poco al via del Suzuki Challenge

Pronta l’edizione 2014 del Suzuki Challenge, il trofeo monomarca che si svolgerà nell’ambito del Cross Country Rally italiano e che rappresenta un banco di prova ideale per tutti gli aspiranti piloti di rally e per i campioni di domani, che vogliono mettere alla prova le proprie abilità alla guida di mezzi performanti in un contesto unico.

Impegnate a contendersi il successo saranno le Grand Vitara 3p DDiS allestite con le specifiche tecniche del gruppo T2 – veicoli di serie. La serie si articolerà su un totale di sei prove: dopo la partenza in terra friulana, la competizione attraverserà alcuni tra i territori più belli della penisola, fino a giungere, a ottobre, nella tenuta del Ciocco, dove si svolgerà la tappa conclusiva del campionato e verranno incoronati i vincitori delle diverse categorie.

Circa 60.000 euro il montepremi in palio che, come da tradizione, prevede inoltre, 3 auto e 3 moto per i primi 6 classificati; oltre a premi in denaro per il 1° navigatore e per il Concessionario che affiancherà il vincitore.

CALENDARIO 2014

14-17 MARZO 21° ITALIAN BAJA 2014 PN

04-06 APRILE RAID TERRE DEL SOLE PA

17-18 MAGGIO 26° BAJA PUGLIA E LUCANIA PZ

14-15 GIUGNO 2° BAJA FIF PR

05-06 LUGLIO 2° BAJA SAN MARINO RSM

18-19 OTTOBRE RAID DEL CIOCCO LU

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

– Pilota (ex iscritto): € 300 + IVA

– Pilota (nuovo iscritto) € 700 + IVA

– Navigatore (ex iscritto) € 200 + IVA

– Navigatore (nuovo iscritto) € 600 + IVA

L’iscrizione prevede: un kit di adesivi da applicare alla vettura in gara, una borsa sportiva personalizzata e per i nuovi iscritti una tuta ignifuga Sparco-Suzuki. Gli iscritti al trofeo potranno, inoltre, usufruire di consistenti sconti per l’acquisto di auto nuove e ricambi originali presso la Rete Ufficiale Suzuki.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati