Dakar | Tappa 5 Moto: vince Price. Petrucci regala un’altra impresa: secondo posto

Altro risultato eccezionale per Petrucci

Nella Tappa 5 della Dakar 2022 arriva un'altra impresa per Danilo Petrucci, che chiude secondo dietro al vincitore Toby Price. Resta leader Sam Sunderland
Dakar | Tappa 5 Moto: vince Price. Petrucci regala un’altra impresa: secondo posto

La Tappa 5 della Dakar 2022 si è svolta lungo un percorso ad anello da Riad e ritorno, per 348 km di prova speciale, di cui circa 80 di sole dune (ma il 71% del percorso era caratterizzato da sterrato, con la sabbia a farla da padrona in particolare nella parte centrale). Ed anche oggi tra le Moto è stata una giornata memorabile per l’Italia, con il podio centrato da Danilo Petrucci al secondo posto: ma andiamo per ordine.

Tappa 5: vince Toby Price

La vittoria odierna è andata a Toby Price, il cui unico risultato di rilievo sino ad ora in questa edizione è stata la piazza d’onore nella terza tappa. Oggi invece il pilota KTM, già campione nella Dakar 2019, è partito in sordina per poi aspettare l’ultimo tratto finale per prendersi il primo successo per lui e per la casa austriaca nella corsa 2022. In una tappa poi interrotta sul finale per le Moto per l’alta richiesta di intervento dei mezzi medici, a spiccare è stato anche il nostro Petrucci, che si è classificato secondo al traguardo con 04′ 14” di ritardo da Price.

Un’altra prestazione notevole per Petrucci

Il ternano di Tech3 KTM ha disputato una prova in crescendo, dalle retrovie della top ten sino a scalare le posizioni verso il podio, portandosi a due minuti dal battistrada prima della conclusione della tappa. Impresa anche oggi sfiorata dopo il terzo posto di ieri (poi tolto a causa di una penalità di dieci minuti, ma che comunque non ha cancellato la portata della prestazione dell’ex MotoGP), e che conferma lo splendido stato di forma dell’esordiente alla Dakar Petrucci, più forte delle difficoltà e delle avversità che gli sono piovute in testa nei primissimi giorni della corsa. Ci riferiamo in particolare al problema tecnico della sua 450 Rally nella tappa 2, dove aveva pure smarrito i propri documenti: con i se e con i ma non si fa la storia, ma a questo punto permetteteci di dire che se non ci fosse stato quell’imprevisto Petrucci si sarebbe potuto giocare le sue carte per la top ten finale della Dakar 2022, dove ricordiamo sta esordendo. Ma poco male: il ternano sta dimostrando di avere la stoffa per una vittoria di tappa, che sarebbe davvero meritata.

La top ten della Tappa 5

Tornando alla tappa 5, al terzo posto troviamo Ross Branch, sino ad oggi molto in sordina. Il pilota Yamaha chiude il suo primo podio quest’anno con soli due secondi di ritardo da Petrucci, seguito da due Honda, ovvero José Ignacio Cornejo, a sua volta a tre secondi dal botswano, e Ricky Brabec, a 05′ 46” dalla vetta. Sesto posto per il rookie di Bas Dakar KTM Mason Klein (a 07′ 35”), che prosegue in maniera molto dignitosa questa sua prima Dakar, ed ottavo per Andrew Short (Yamaha) a 08′ 43”.

Nono posto per Kevin Benavides (KTM), ritrovatosi inizialmente in testa per poi cedere sul finale e piazzarsi con un ritardo di 08′ 56”, mentre chiudono la top ten Skyler Howes (Husqvarna) e Martin Michek (Orion). Dodicesimo Matthias Walkner (KTM), che nella generale resiste al secondo posto dietro all’ancora leader Sam Sunderland (GasGas), che chiude la tappa di oggi al tredicesimo posto con 12′ 17” di ritardo dopo averla comandata per buona parte, sino al penultimo waypoint. Male Daniel Sanders, in testa sino al chilometro 259 per poi crollare di dodici minuti sul finale.

Il punto sulla classifica generale dopo la Tappa 5

Quindi, parlando di classifica generale, abbiamo detto di Sunderland in testa ma che concede al tempo stesso circa 30 secondi a Walkner. Adrien Van Beveren e Sanders conservano rispettivamente il terzo e quarto posto, ma si allunga un po’ il loro gap (anche se non si sono create delle voragini) rispetto alla vetta. Sale al quinto Howes, ai danni di Lorenzo Santolino (21esimo di tappa) e Pablo Quintanilla (23esimo oggi). Dopo essere giunto al traguardo con 21 minuti di ritardo, il vincitore di ieri Joan Barreda (Honda) esce dalla top ten e si posiziona 11esimo con 22 minuti di ritardo.

POS.   . PILOTA TEAM TEMPO / DISTACCO    
1    
(GBR) SAM SUNDERLAND
GASGAS FACTORY RACING 19H 01′ 50”    
2    
(AUT) MATTHIAS WALKNER
RED BULL KTM FACTORY RACING + 00H 02′ 29”    
3    
(FRA) ADRIEN VAN BEVEREN
MONSTER ENERGY YAMAHA RALLY TEAM + 00H 05′ 59”    
4    
(AUS) DANIEL SANDERS
GASGAS FACTORY RACING + 00H 08′ 01”    
5    
(USA) SKYLER HOWES
HUSQVARNA FACTORY RACING + 00H 13′ 36”    
6    
(ESP) LORENZO SANTOLINO
SHERCO FACTORY + 00H 15′ 27”    
7    
(CHL) PABLO QUINTANILLA
MONSTER ENERGY HONDA + 00H 16′ 55”    
8    
(BWA) ROSS BRANCH
MONSTER ENERGY YAMAHA RALLY TEAM + 00H 18′ 15”    
9    
(ARG) KEVIN BENAVIDES
RED BULL KTM FACTORY RACING + 00H 21′ 51”    
10    
(SVK) STEFAN SVITKO
SLOVNAFT RALLY TEAM +00H 22′ 50”  

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati