CIWRC | Rossetti e Fenoli vincono il Rally di Alba 2021. Si ritira Pedersoli, primo successo per Solberg sulla i20 WRC

I risultati del Rally di Alba 2021

Luca Rossetti e Manuel Fenoli vincono con la Hyundai i20 R5 il Rally di Alba, terzo appuntamento del Campionato Italiano WRC. Il resoconto finale
CIWRC | Rossetti e Fenoli vincono il Rally di Alba 2021. Si ritira Pedersoli, primo successo per Solberg sulla i20 WRC

Il Campionato Italiano WRC incorona per la prima volta in questa stagione Luca Rossetti e Manuel Fenoli, equipaggio a bordo della Hyundai i20 R5 per BRC Racing Team che conquista la vittoria al 15esimo Rally di Alba, terzo appuntamento del CIWRC 2021.

In una calda domenica che ha concentrato tutte e nove le prove speciali (per 105 km cronometrati) in un’unica giornata nella zona delle Langhe piemontesi, il duo ha svettato nella classifica dei tempi dalla seconda prova speciale sino alla fine, portandosi a casa anche tre vittorie nelle PS. Rossetti torna al successo per la prima volta dal 2019, quando il campione italiano e tre volte europeo conquistò in casa il Rally del Friuli Venezia Giulia, ai tempi in corsa nel CIR con Eleonora Mori sulla Citroen C3 R5; nel CIWRC, nel quale corre dallo scorso anno, era arrivato vicino al successo al Rallye Elba che aveva aperto la stagione 2021, per poi subire uno sfortunato ritiro con un brutto incidente nel successivo Rally del Salento.

Il duello tra Rossetti e Pedersoli

Ora il tanto atteso riscatto, con un duello che nelle prime fasi si è consumato contro Luca Pedersoli ed Anna Tomasi, la coppia su Citroen DS3 WRC vincitrice dei primi due appuntamenti del campionato 2021. In testa dopo la prima prova speciale, i trionfatori del CIWRC 2019 vengono scalzati da Rossetti e Fenoli successivamente alla PS2, con un ritardo di 3,3 secondi. Nelle due prove speciali che sono seguite Pedersoli ha ricucito il gap sino a portarsi a 1,6 secondi dal pordenonese, incalzandolo: ma questo duello termina dopo la PS4, con l’attuale leader di campionato che urta nella quinta prova contro una pietra sollevata dai rivali partiti prima di lui, perdendo così due minuti e mezzo per sostituire la ruota forata. Da notare che le strade erano piuttosto sporche nei giri successivi, riempendosi di un po’ di terra, tagli e soprattutto sassi e ghiaia, complicando il grip e nascondendo più di una insidia: non sono state infatti poche le forature, che hanno influito negativamente sulla gara di una serie di equipaggi. Prima dell’inizio dell’ultimo giro da tre PS, Pedersoli e Tomasi sventolano quindi bandiera bianca e si ritirano, concludendo così il loro primo appuntamento del CIWRC 2021 a zero punti.

Fontana insidia Rossetti

Rossetti e Fenoli si tolgono invece la soddisfazione di aver battuto con la loro R5 le più potenti WRC, come la Hyundai i20 di Corrado Fontana e Nicola Arena, secondi finali a 4,6 secondi di ritardo, nonché equipaggio che ha preso il testimone da Pedersoli e Tomasi nel ruolo di diretti inseguitori, vincendo anche tre PS di fila e mettendo un po’ di pressione alla coppia di testa.

Sul podio McErlean, Carella nuovo leader del CIWRC 2021

Terzo posto per l’outsider Josh McErlean, una delle quote di Hyundai Motorsport (ci torneremo a breve) per il Rally di Alba e che completa così la tripletta del marchio coreano nella gara praticamente di casa del team principal Andrea Adamo: l’irlandese a bordo della i20 R5 assieme a Keaton Williams ottiene il podio a 58,4 secondi, ma essendo trasparente ai fini della classifica del CIWRC i suoi punti vengono presi da Andrea Carella ed Elia De Guio, coppia sulla Skoda Fabia Rally2 Evo che formalmente è quarta assoluta a poco più di un minuto e dieci da Rossetti e che grazie anche al ritiro di Pedersoli si porta in testa alla classifica di campionato.

Rally Alba 2021, il resto della top ten

Quinto posto per Elwis Chentre e Fulvio Florean su Fabia R5, a soli 2,3 secondi da Carella; il resto della top ten vede sesto Giuseppe Testa (Fabia Rally2 Evo) a un minuto e mezzo dalla vetta, settimo Rudy Andriolo, altra Fabia Evo, a un minuto e quarantaquattro, ottavo Luca Cantamessa su Volkswagen Polo GTi R5 a due minuti e dodici, nono Jacopo Araldo su un’altra Skoda, a due minuti e ventitré ed infine decimo il principe Albert von Thurn un Taxis, Fabia Rally2 Evo, che termina con un onorevole ritardo di poco meno di due minuti e mezzo. Una top ten dai distacchi tra equipaggi quindi abbastanza contenuti. Problemi tecnici per Alessandro Gino, ultimo vincitore italiano del Rally Alba prima del biennio 2019 a firma Sébastien Loeb e poi Craig Breen, alle prese con un danno al disco freno della Fabia Rally2 Evo: concluderà dodicesimo a quasi tre minuti di ritardo.

Solberg vince con la Hyundai i20 WRC, ma anche grazie ad una penalità per Tanak

Nel #RA Plus, speciale categoria dedicata alle WRC Plus che torna anche quest’anno, vittoria per Oliver Solberg davanti all’altra i20 WRC di Ott Tanak: il diciannovenne impressiona al suo debutto con la vettura su asfalto (e che presto guiderà anche al Safari Rally), ma bisogna notare come l’estone perda la vetta di categoria che deteneva per buona parte della gara per una penalità di due minuti e mezzo dopo il ritardo ad un controllo orario: tra i due un distacco che alla fine sarà di 27,9 secondi, mentre al terzo posto si piazza Il Valli, su Ford Fiesta WRC, a quasi quattro minuti di gap.

Igor Iani vince nel Suzuki Rally Cup

Nelle altre categorie, per quanto concerne la Coppa Rally di Zona primo posto per Rossetti, seguito da Chentre. Igor Iani invece spezza l’egemonia di Simone Goldoni nel Suzuki Rally Cup, vincendo il quarto round del 2021 con una bella prestazione sin dalle prime PS. L’aostano invece soffre un problema al ponte della sua Swift Sport Hybrid (stessa versione per Iani), danneggiato dopo una toccata nella PS2: ma Goldoni, assieme ad Eric Macori, dai bassifondi della classifica fa partire una rimonta che lo porta a vincere una prova speciale dopo l’altra, sino a piazzarsi secondo dietro all’equipaggio completato da Nicola Puliani, a 33,6 secondi di distacco. 

Infine, seconda affermazione nel Clio Trophy Italia per Davide Nicelli e Tiziano Pieri, davanti all’altra Clio Rally5 con a bordo Mattia Zanin e Fabio Pizzol ma divisi da soli sette decimi di secondo.

Rally di Alba 2021, classifica finale

1.Rossetti-Fenoli (HYUNDAI I20 R5) in 1:02’22.0;

2.Fontana C.-Arena (HYUNDAI NEW I20 WRC) +4.6;

3.Mcerlean-Williams (HYUNDAI I20 R5) +58.4;

4.Carella-De Guio (SKODA FABIA EVO R5) +1’13.1;

5.Chentre- Florean (SKODA FABIA R5) +1’15.4;

6.Testa – Inglesi (SKODA FABIA EVO2 R5) +1’30.8;

7.Andriolo-Menegon (SKODA FABIA EVO R5) +1’44.0;

8.Cantamessa- Bollito (VOLKSWAGEN POLO R5) +2’12.1;

9.Araldo,J. – Araspi (SKODA FABIA EVO R5) +2’23.4;

10.Von Thurn Und Taxis – Ettel,B. (SKODA FABIA R5) +2’28.9.

 

CIWRC 2021, classifica aggiornata

1.Carella 46pt;

2.Pedersoli 45pt;

3. Rossetti 33,75pt;

4.Gino 22,5pt;

5. Testa 17,5pt;

6. C.Fontana 15pt.

 

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati