CIR

CIR – CIWRC | Rally Due Valli 2020, gli iscritti: continua il duello per il CIR, resa dei conti nel CIWRC

La start list completa

Vediamo nel dettaglio gli iscritti al Rally Due Valli 2020, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally e in parallelo chiusura del CIWRC
CIR – CIWRC | Rally Due Valli 2020, gli iscritti: continua il duello per il CIR, resa dei conti nel CIWRC

Pur in un periodo che sembra da vigilia di lockdown (e speriamo di no), il Campionato Italiano Rally prosegue nel suo cammino, arrivando alla penultima tappa del 2020, il Rally Due Valli. Ma la gara organizzata dall’Automobile Club Verona sarà valida anche come ultimo round del Campionato Italiano WRC, e non dimentichiamoci poi la Coppa Rally di Zona (ultimo round della terza Zona), il Due Valli Historic e i vari trofei monomarca.

La gare rally dei campionati titolati perciò proseguono, giacché il Dpcm dello scorso 18 ottobre, quello delle restrizioni soft per capirci, non impedisce il normale svolgimento di competizioni «riguardanti gli sport individuali o di squadra riconosciuti di interesse nazionale e regionale dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, CONI, dal Comitato Italiano Paralimpico, CIP, e dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali», come è appunto il caso dei campionati rally nazionali, come si legge nell’art.1, punto D, comma 6 relativo al paragrafo E (ah, la burocrazia).

Rally Due Valli 2020: la lotta tra Basso e Crugnola per il CIR

Ma torniamo al Due Valli e alla gara che si svolgerà il prossimo sabato 24 ottobre, sia per gli iscritti nel CIR che nel CIWRC (ovviamente con classifiche finali separate). Complessivamente parliamo di 207 equipaggi, buona parte dei quali nel Tricolore Assoluto: in questo caso spicca il duello che sta dominando la stagione, ovvero la lotta per il titolo ristretta tra l’attuale leader Giandomenico Basso (con Lorenzo Granai su Volkswagen Polo GTI R5), seguito in classifica a sole quattro lunghezze di distanza da Andrea Crugnola (con Pietro Ometto su Citroen C3 R5). Una battaglia che si giocherà sino all’ultimo metro, sebbene la lista delle vittorie assolute negli appuntamenti di quest’anno vede condurre il varesino di Citroen 3 a 1 rispetto al rivale veneto su Volkswagen: quest’ultimo infatti ha firmato il primo successo di stagione in Gara 1 del Rally di Roma Capitale, ma Crugnola ha poi conquistato di fila Gara 2 il successivo Rally Il Ciocco e la Targa Florio. Sarebbe stato interessante vedere l’evolversi di questo duello al Rallye Sanremo, evento precedente al Due Valli, ma poi la gara ligure è stata cancellata di netto per il maltempo abbattutosi in particolare nella zona di Ponente. Da notare infine che proprio Crugnola è vincitore uscente del Due Valli, successo sfuggito invece a Basso, il quale ha comunque raccolto nella gara di casa quattro podi in carriera.

Rally Due Valli 2020, gli altri iscritti nel CIR. Si chiude il campionato Asfalto

Al via anche altri protagonisti del CIR, come l’attuale terzo nella classifica Alessandro Re (con Marco Menchini su Polo GTI R5), leader nella categoria Asfalto che proprio a Verona sigla l’ultimo appuntamento, ma distante una ventina di punti dai primi due nella classifica assoluta; poi la coppia già due volte campione del CIWRC per poi trasferirsi nel CIR, ovvero Stefano Albertini e Danilo Fappani a bordo della Skoda Fabia R5, e Rudy Michelini con Michele Perna, anch’essi sulla Polo R5 ed attuali contendenti di Re e Menchini per la vetta nell’Asfalto, che in questo round decisivo avrà per gli iscritti alla categoria un coefficiente di 1,5: tutto può ancora succedere, e tra chi si candida come successore di Crugnola-Ometto, campioni italiani rally Asfalto 2019, c’è pure l’equipaggio formato da Marco Signor e Francesco Pezzoli, a bordo della Polo R5. Ancora, al Due Valli vedremo anche Antonio Rusce e Sauro Farnocchia sulla Citroen C3 R5, in cerca del riscatto con la vettura, e poi l’attuale leader tra gli Under 25 del CIR, Alessio Profeta, Luca Bottarelli, Patrizia Perosino (che potrebbe conquistare già la Coppa ACI Sport Femminile) e Ivan Ferrarotti, tutti a bordo della Skoda Fabia R5.

Parlando invece di piloti di casa, citiamo la presenza di Umberto Scandola, che torna a bordo della Hyundai i20 R5 assieme a Guido D’Amore alle note, due volte vincitori al Due Valli, e a proposito dello Hyundai Rally Team Italia sotto queste insegne troveremo anche Luca Hoelbling con Nicola Fiorini, più la quota estera Jari Huttunen, alfiere dello Junior Driver Program di Hyundai Motorsport e attualmente impegnato nel WRC3 (campionato che avrebbe dovuto vedere protagonista anche Scandola, ma la pandemia ha poi sconvolto i piani): il finnico correrà al Due Valli per prepararsi agli ultimi due round (tutti su asfalto) nel Mondiale di categoria, dove è attualmente secondo a soli due punti dalla leadership.

Rally Due Valli, la lotta per il titolo CIWRC 2020 giunge al termine

Decisiva invece la lotta nel CIWRC, dove attualmente la classifica è molto aperta ma di sicuro sappiamo chi non potrà vincere il titolo: parliamo dell’equipaggio formato da Luca Pedersoli ed Anna Tomasi, campioni uscenti del Tricolore WRC ma assenti nell’ultimo round per un problema di salute del pilota. Il Rally Due Valli perde così un contendente in una lotta dove attualmente svetta Simone Miele con Roberto Mometti, duo sulla Citroen DS3 WRC in testa alla classifica ma con un vantaggio risicato sugli altri inseguitori, a cominciare da Luca Rossetti e Manuel Fenoli, su i20 R5, con il pilota già due volte vincitore del Due Valli, Corrado Fontana con Nicola Arena (i20 WRC), reduci dal successo al precedente Rallye Elba, ed Andrea Carella con Enrico Bracchi su Fabia R5. Per tutti loro sussistono più o meno ampie possibilità di conquistare il titolo, giacché parliamo di equipaggi racchiusi in classifica nello spazio di 14 punti, e ricordiamo che al Due Valli il coefficiente per il CIWRC è maggiorato a 1,5.

Rally Due Valli 2020, le altre categorie

Per quanto riguarda infine le altre categorie in gara al Due Valli, nel CIR Due Ruote Motrici svetta sempre Alessandro Casella su Peugeot 208 R2, seguito a quattro punti di distanza da Daniele Campanaro (Ford Fiesta Rally4), a sua volta leader nel 2RM Asfalto, Davide Nicelli su 208 R2 e Paolo Andreucci, distante solo otto punti da Casella e deciso a portarsi a casa l’ennesimo successo di stagione con la nuova 208 Rally4. Sfida apertissima anche nel CIR Junior, in cui il leader Giorgio Cogni è insidiato ad un solo punto di gap da Andrea Mazzocchi, ma sono vicinissimi in classifica anche Emanuele Rosso e Mattia Vita. Nel CIR R1 si giocano le loro chance Simone Goldoni, a bordo della Suzuki Swift Sport Hybrid, che guida la classifica con un vantaggio di tre lunghezze su Davide Porta (Renault Clio Rs). Il Due Valli inoltre rappresenta il penultimo round del Suzuki Rally Cup prima della finalissima del Trofeo ACI Como.

Qui la lista completa degli iscritti nel CIR e CIWRC del Rally Due Valli 2020, mentre qui troverete l’elenco dei partecipanti per la Coppa Rally di Zona.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Tags
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati