Dakar | Tappa 11, Moto: Quintanilla vince ancora, ma Brabec resiste come leader. Casale ad un passo dal titolo nei Quad

I risultati delle moto e quad in Tappa 11

Nella Tappa 11 della Dakar 2020 Pablo Quintanilla continua a provare ad assaltare la leadership in classifica di Brabec. Casale passeggia nei Quad e si lancia verso il successo finale
Dakar | Tappa 11, Moto: Quintanilla vince ancora, ma Brabec resiste come leader. Casale ad un passo dal titolo nei Quad

È proprio vero che ogni giorno alla Dakar faccia storia a sé, ed ad una sola tappa dalla conclusione dell’edizione 2020 la lotta tra le Moto ha rischiato a momenti di vivere un clamoroso ribaltone.

Dakar 2020, Tappa 11: il successo di Quintanilla e la resistenza di Brabec

Nella penultima tappa della corsa, la frazione 11 da Shubaytah ad Haradh per 379 km di gara tra le insidiose dune del deserto di Rub’ al Khali (tra l’altro, seconda parte della Marathon, quindi senza assistenza al traguardo), Pablo Quintanilla sorge come vincitore odierno concedendo il bis di successi dopo aver conquistato nella Dakar 2020 anche Tappa 9. Non solo: il cileno di Husqvarna lima ulteriormente il suo svantaggio dal leader della classifica generale Ricky Brabec, passando dai 25′ 44” di ieri ai 13′ 56” dopo la gara di oggi, cementando così il suo secondo posto che potrebbe mantenere domani al traguardo finale di Qiddiya.

Il pilota Honda, attuale leader della Dakar, inizialmente si limita a controllare lo svantaggio da un Quintanilla che riesce ad avere la meglio su Joan Barreda, partito per primo dopo la vittoria di ieri ma alle prese con le difficoltà di chi inaugura la strada. Il cileno punta ad attaccare e questo modus operandi lo ripaga, mantenendo la testa della gara sino alla fine, sebbene vinca per un soffio (solo nove secondi!) su un arrembante Matthias Walkner di KTM. Brabec invece perde molto terreno e verso il waypoint del chilometro 212 si ritrova con quasi dieci minuti di svantaggio su Quintanilla. Chiuderà la tappa al decimo posto, a 11′ 48” di ritardo dalla vetta.

Dakar 2020, Tappa 11: i piazzamenti nelle Moto. L’occasione sfiorata di Gerini

Dietro il cileno vincitore di oggi e Walkner si piazza terzo al traguardo di Tappa 11 l’altro KTM Luciano Benavides, bravo a mantenere il ritmo dei due battistrada e che centra così il suo miglior risultato nella Dakar 2020 con un gap di 02′ 48”. Quarto posto per José Ignacio Cornejo a 02′ 53”, non molto distante quindi dall’argentino, mentre al quinto troviamo Toby Price a 05′ 49”. Secondo piazzamento consecutivo in top ten per il rookie Jamie McCanney, che migliora il settimo posto di ieri piazzandosi al sesto, seguito poi da Franco Caimi, Andrew Short e Kevin Benavides. Ultimo dei primi dieci, abbiamo detto, Brabec.

Peccato per il nostro Maurizio Gerini, autore di una prova magistrale, spintosi sino al quinto posto all’altezza del chilometro 212 per poi perdere purtroppo una posizione dietro l’altra, finendo quindi 29esimo a 29′ 15” di ritardo; il suo compagno di squadra in Solarys Racing, Jacopo Cerutti, si ferma al 27esimo posto con 43′ 47” di gap.

Dakar 2020: il punto sulla classifica generale delle Moto

Quindi, il difensivista (per sua stessa ammissione, riferendosi alla condotta di gara odierna) Brabec dovrà lottare per amministrare il suo vantaggio dall’offensiva di Quintanilla domani, ed evitare di fare errori; Toby Price nella generale dista una decina di minuti dal secondo posto del cileno e 22′ 34” dallo statunitense di Honda, ed è probabile che, salvo colpi di scena, l’attuale quarto nonché compagno di squadra in KTM Walkner lasci all’australiano vincitore uscente della Dakar il podio.

Dietro all’austriaco detentore di un ritardo di 29′ 53” dalla vetta si posiziona al quinto posto Barreda a 30′ 09”; sesto Cornejo a 32′ 36′, settimo Luciano Benavides a 35′ 18”, ottavo il connazionale Caimi a un’ora e quaranta, e infine la top ten della generale si chiude al momento con gli statunitensi Skyler Howes ed Andrew Short, tutti e due con un ritardo pressoché sopra le due ore. Come si può notare, nella decisiva tappa di domani potrebbero esserci degli assestamenti nei primi sette posti, considerando l’esiguità dei distacchi nelle posizioni sotto Brabec, che ha messo comunque una seria ipoteca sulla vittoria finale. Al 20esimo posto troviamo Gerini, mentre è 22esimo Cerutti.

Dakar 2020, Tappa 11: Casale sempre più leader nei Quad

Eccezionalmente per oggi vediamo cosa è successo anche tra i Quad. Il polacco Rafal Sonik ottiene la sua prima vittoria nella Dakar 2020, seguito a ruota da Ignacio Casale che si riprende dal rischio corso ieri e si piazza alle spalle del vincitore con un ritardo di 03′ 16”, a sua volta detentore di un vantaggio di circa un minuto su Giovanni Enrico. Simon Vitse si ferma invece al quarto posto con un gap sopra gli otto minuti.

In buona sostanza Casale, se non commetterà errori e se tutto filerà liscio, ha entrambe le mani sul titolo 2020 nella categoria Quad della Dakar: il cileno gode infatti di un vantaggio nella generale di 21′ 16” su Vitse, secondo, e poco più di un’ora sul terzo, Sonik.

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati