Dakar | Tappa 10, Moto: riscatto di Barreda, allungo di Brabec, Gerini in top ten

Brabec rilancia la sua leadership

Nella Tappa 10 della Dakar 2020, interrotta anzitempo, Joan Barreda coglie la vittoria seguito da un sempre più leader della corsa Ricky Brabec. Strepitoso Maurizio Gerini, tra i migliori dieci di oggi
Dakar | Tappa 10, Moto: riscatto di Barreda, allungo di Brabec, Gerini in top ten

Anche per le moto la Tappa 10 di oggi della Dakar 2020 è stata neutralizzata prima del previsto, interrotta dopo 345 km (su 534 totali di sola gara) per via dei venti sollevatisi e le difficoltà meteo.

Dakar 2020, Tappa 10: prima vittoria per Barreda

La prima parte della Marathon, quindi senza assistenza dedicata al bivacco a fine tappa, è stata una piccola odissea da Haradh sino (in teoria) a Shubaytah, lungo le ostiche dune del Rub’ al Khali, la vasta zona desertica nel sud dell’Arabia Saudita nota anche come Quarto Vuoto. In tutta questa tregenda la spunta alla fine nella categoria Moto Joan Barreda, al suo primo successo in questa edizione, se escludiamo la vittoria poi revocata per il conteggio dei tempi nella – quella sì – davvero terribile Tappa 7.

Il pilota Honda, alle prese con qualche difficoltà e problema fisico nella prima settimana della Dakar 2020 (a cui era arrivato con i postumi di un infortunio alle costole rimediato il mese prima in allenamento), ottiene finalmente la sua rivincita chiudendo primo con un vantaggio di 01′ 07” sul compagno di squadra Ricky Brabec, attuale leader della corsa che guadagna ulteriormente a sua volta poco più di cinque minuti nella classifica generale sul diretto inseguitore Pablo Quintanilla. Monster Energy Honda Team piazza la tripletta sul podio di tappa grazie anche al terzo posto di Kevin Benavides, a 02′ 31” da Barreda e che completa così una giornata trionfale per il suo team.

Dakar 2020, Tappa 10: gli altri piazzamenti e l’exploit di Maurizio Gerini

Si ferma a soli 26 secondi dal terzo posto Toby Price, quarto e sempre nelle posizioni di testa della Tappa 10. Dietro al pilota KTM troviamo altri due compagni di team dell’australiano, ovvero Luciano Benavides e Matthias Walkner, a dimostrazione quasi simbolica del fatto che lo squadrone del marchio austriaco quest’anno si ritrovi costretto ad inseguire i rivali Honda, decisi a prendersi la rivincita su KTM nella Dakar 2020.

Il vincitore della tappa di ieri, Pablo Quintanilla, si ferma al settimo posto a 05′ 58” da Barreda, dopo essere scattato per primo stamane inseguito da Price e Barreda. Ottavo un sempre costante Ross Branch, ormai certezza di questa Dakar dopo la vittoria a sorpresa in Tappa 2.

Entra per la prima volta in top ten con una prestazione da applausi il nostro Maurizio Gerini, nono a 13′ 08”: l’alfiere di Solarys Racing è stato protagonista di una spettacolare rimonta in una tappa durissima. Il suo compagno di squadra, Jacopo Cerutti, mantiene sempre il giusto ritmo (pur in difficoltà per il vento e la sabbia che si è sollevata nella prima parte, facendogli perdere quindici minuti) e chiude 20esimo con 28′ 18” di ritardo, proprio mentre stava recuperando posizioni. José Ignacio Cornejo chiude la top ten di oggi con un gap di un solo secondo da Gerini.

Dakar 2020: Brabec risponde a Quintanilla, lotta per il podio finale

A due tappe dalla conclusione della Dakar 2020 Brabec prosegue la sua fuga nella generale portandosi a 25′ 44” su Quintanilla, che deve preservare il secondo posto da Barreda, distante da lui circa due minuti (e 27′ 09” dal compagno Honda in testa alla corsa). Anche Price è vicinissimo al podio, a solo un minuto e spiccioli dal terzo posto di Barreda e 28′ 33” dal primo, mentre i distacchi iniziano a salire sensibilmente dal quarto posto in poi, occupato da Cornejo. Gerini è 19esimo generale, seguito immediatamente da Cerutti, 20esimo.

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati