WEC | SMP Racing si congeda dal Mondiale Endurace: il bilancio finale

Si conclude l'avventura nel WEC per il team russo

Termina con l'ultima 24 Ore di Le Mans la partecipazione di SMP Racing al FIA WEC: il team però celebra i risultati ottenuti, ritenuti i migliori possibili
WEC | SMP Racing si congeda dal Mondiale Endurace: il bilancio finale

La 24 Ore di Le Mans dello scorso 15-16 giugno ha rappresentato non solo l’atto finale della SuperStagione 2018/2019 del FIA WEC, ma anche il commiato dal Mondiale Endurance di SMP Racing. Un addio (o arrivederci?) che però non lascia un retrogusto amaro alla squadra russa.

Il bilancio di SMP Racing nel WEC

Dalle parti del team, infatti trapela soddisfazione per aver ottenuto i migliori risultati possibili dall’esperienza nel WEC in cui erano impegnati nella categoria regina, la LMP1. Solo nella SuperStagione appena conclusa, SMP Racing ha ottenuto cinque piazzamenti sul podio (a Silverstone, Shangai, Sebring, Spa e Le Mans), il terzo posto nella classifica dei team con 109 punti, dietro Rebellion e l’imprendibile Toyota (che diciamolo, ha giocato un campionato a sé) ed il quarto nei piloti con Vitaly Petrov e Mikhail Aleshin.

Fondato nel 2013 dall’oligarca Boris Rotenberg, il team inizia la propria avventura nel WRC e nell’European Le Mans Series l’anno successivo, ottenendo nel 2014 il primato tra le LMP2 con Sergey Zlobin. Nel 2018 il salto di categoria verso le LMP1, culminato poi con il miglior risultato mai ottenuto da una squadra russa nella 24 Ore di Le Mans del mese scorso, ovvero il terzo posto nella categoria regina con tanto di miglior risultato per una LMP1 non ibrida.

Fucina di giovani e meno giovani e meno giovani talenti (e qualcuno lo abbiamo pure intervistato), SMP Racing saluta perciò i piloti che hanno portato i suoi colori in pista in questa stagione, ovvero i già citati Petrov ed Aleshin, Sergey Sirotkin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan, Stéphane Sarrazin, Jenson Button e Stoffel Vandoorne. Tutti a bordo dei due prototipi BR1 messi a disposizione dal team, sviluppati dalla compagnia russa BR Engineering e dalla nostra Dallara.

Rotemberg: “SMP Racing ha raggiunto i suoi obiettivi”

A Rotenberg le parole di commento e commiato finali, pregni anche di un certo orgoglio patriottico: «Per noi è stata una stagione difficile, in cui abbiamo lavorato molto sul nostro prototipo BR1. Il frutto di questi sforzi è stata la nostra capacità di dimostrare e provare a tutti che un team russo, piloti russi ed una vettura russa potessero ottenere i più alti risultati nel più difficile campionato mondiale, oltre che in un evento prestigioso come la 24 Ore di Le Mans». E conclude: «Questo è un successo meritato per tutti coloro che hanno partecipato a questo ambizioso progetto: piloti, SMP Racing ed ART GP, BR Engineering e Dallara. Il nostro obiettivo è sempre stato solo la vittoria e crediamo di aver raggiunto questo traguardo con il massimo risultato possibile nelle circostanze offerteci. Dopo l’ultima gara a Le Mans abbiamo deciso che SMP Racing lascerà il FIA WEC. La nostra squadra non gareggerà nella stagione 2019-2020», con la certezza, aggiungiamo, di aver fatto tutto ciò che era in loro potere per lasciare il segno nel Mondiale Endurance.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati