L’Abarth Rally Cup 2019 riparte dal FIA ERC: il calendario ufficiale

Siglata l'intesa tra Abarth ed ERC

Nel campionato europeo FIA entrerà a far parte, a tutti gli effetti, l'Abarth Rally Cup 2019, il monomarca riservato alle Abarth 124 Rally che verrà ospitato in sei tappe dell'ERC
L’Abarth Rally Cup 2019 riparte dal FIA ERC: il calendario ufficiale

Consegnata agli archivi la stagione 2018, l’Abarth 124 Rally tornerà il prossimo anno con il campionato Abarth Rally Cup 2019, il monomarca tagliato su misura per la spider sportiva e che verrà ospitato dal Campionato Europeo targato FIA. Come decisione del Consiglio Mondiale della Federazione, la classe R-GT infatti entrerà a far parte della ERC2: da qui l’accordo pluriennale che ha visto coinvolta la casa torinese.

La crescita delle Abarth 124 Rally

Saranno in tutte sei le gare dell’ERC (quattro su asfalto e due su sterrato) che faranno da teatro alla competizione riservata al modello della casa torinese, reduce da un secondo anno nel mondo delle competizioni ricco di successi, tra cui il trionfo nella Coppa FIA R-GT (con Raphael Astier) e di categoria proprio nel Campionato Continentale FIA (con Simone Tempestini), oltre ai risultati di prestigio in undici campionati nazionali, sempre nelle R-GT. Un saldo che in questi due anni porta a 50 le vittorie nelle categoria per la vettura dello Scorpione prestata ai rally. Con una trazione soltanto posteriore l’Abarth 124 Rally si è dimostrata spesso competitiva nei confronti delle vetture con trazione invece integrale, come è stato il caso delle performance del giovane Nicolas Ciamin, capace di lasciare dietro di sé in alcuni casi le R5 nel campionato francese. Per non parlare del caso limite di Andrea Nucita, che con Marco Vozzo sulla vettura dello Scorpione ha fatto strabuzzare gli occhi ad avversari e addetti ai lavori grazie ad un quarto posto – non di categoria, si badi bene, ma assoluto – al Rallye di Montecarlo, persino davanti alle WRC Plus ufficiali. Un exploit che, come se non bastasse, è stato messo a segno nella PS di Corps, caratterizzata da un fondo ghiacciato ed innevato a scarso grip.

Altro momento memorabile per l’Abarth 124 Rally in questo 2018, come ricorda l’Head of EMEA Fiat & Abarth Brands Luca Napolitano, è stato il Tour de Corse, in cui tutte e quattro le vetture iscritte non solo hanno concluso la quarta tappa del WRC, ma si sono piazzate tutte in testa alla classifica finale R-GT.

Abarth Rally Cup 2019: hospitality e montepremi

«L’anno prossimo vogliamo migliorare i risultati di quest’anno, continuando ad essere protagonisti a livello internazionale nell’ERC con una nostra Cup», spiega Napolitano, che anticipa il fatto che verrà installata un’area hospitality dedicata in ogni gara in cui il format sarà presente nell’ERC, oltre ovviamente all’area assistenza per i team privati. «Inoltre – prosegue – daremo supporto in tempo reale ai team grazie al servizio ricambi in gara e alla presenza capillare dei nostri tecnici».

Si è pensato anche ai tifosi, appassionati e fan di Abarth che potranno entrare in contatto con i piloti e mettersi alla prova nei test drive con la vettura stradale, come la 124 GT, la coupé che presenta una capote tecnica e completamente in fibra di carbonio, sulla scorta della versione da rally.

La vettura che ambisce a diventare reginetta delle Gran Turismo prosegue quindi nello sviluppo che possa coniugare prestazioni e costi contenuti, considerando il fatto che la 124 Rally è disponibile ad un prezzo pari a 11.000 euro, fee di partecipazione all’ERC inclusa. In attesa di conoscere il nuovo regolamento dell’Abarth Rally Cup 2019, possiamo anticiparvi il montepremi, che arriva a 12.000 euro per il trionfatore nella classe R-GT, mentre al secondo vanno 10.000 euro, al terzo 8.000 e al quarto 4.000. Il premio sale poi a 30.000 euro per chi conquisterà a fine stagione il Trofeo. Va da sé che gli equipaggi potranno partecipare anche al resto delle competizioni FIA e nazionali che ammettono la categoria R-GT, come già avvenuto nelle stagioni precedenti.

Appuntamento quindi il prossimo maggio, quando ad inizio del mese ci sarà il primo appuntamento dell’Abarth Rally Cup 2019, in occasione della seconda tappa dell’ERC nelle Canarie. A luglio il monomarca sarà ospitato all’interno del Rally di Roma Capitale, che anche nel 2019 tornerà ancora una volta nel campionato europeo FIA.

Conclude Napolitano: «Il racing fa parte  da sempre dell’identità di Abarth e ne incarna i valori e la partecipazione alle corse permette di rinsaldare questo legame con la storia e con il futuro di Abarth. Inoltre ci consente di testare le novità tecniche e tecnologiche nelle condizioni più severe di sviluppo per il loro successivo travaso sui modelli di serie, perché vogliamo offrire ai nostri clienti prodotti sempre più performanti e affidabili».

Abarth Rally Cup 2019: il calendario

Rally Islas Canarias (Spagna), 2-4 maggio, asfalto;
Rally Liepāja (Lettonia), 24-26 maggio, terra;
Rally Poland (Polonia), 28-30 giugno, terra;
Rally di Roma Capitale (Italia), 19-21 luglio, asfalto;
Barum Czech Rally Zlín (Repubblica Ceca), 16-18 agosto, asfalto;
Rally Hungary (Ungheria), 1-3 novembre, asfalto.

 

 

 

 

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati