Monza Rally Show 2018 | Sparco presenta Back to the Future [FOTO]

Svelata la collezione 2019 di Sparco

Al Monza Rally Show un’area dedicata a Sparco per celebrare l’azienda italiana e gli oltre 1000 titoli Mondiali conquistati.

In occasione del Monza Rally Show 2018 è stata dedicata un’area a Sparco, che ha presentato in anteprima la collezione 2019 ed una tuta celebrativa per Miki Biasion. All’evento “Back to the Future” hanno partecipato grandi stelle del rally: da Paolo Andreucci a Teemu Suninen, tutti hanno voluto ricordare l’impegno dell’azienda italiana nel migliorare ogni aspetto importante per chi guida nel Motorsport, sicurezza in primis.

Back to the Future, una mostra tra passato e presente

L’evento di Sparco, chiamato “Back to the Future” dal momento che raccoglie il meglio della storia aziendale nel Motorsport, è una vera mostra che il pubblico del Monza Rally Show potrà ammirare fino a Domenica 9 Dicembre. Accanto alle foto storiche, ai primi sistemi di protezione ed ai sedili firmati Sparco, anche una rassegna di 35 tute indossate a partire dagli anni ’80 da piloti che hanno fatto la Storia del Rally: Juha Kankkunen, Carlos Sainz, Sébastien Loeb e Sébastien Ogier per citarne alcuni. In un percorso che parte dal passato, si snoda nel presente e sfreccia verso il futuro fino ad arrivare alle più recenti produzioni, i fili conduttori sono l’innovazione ed il progresso tecnologico nell’equipaggiamento di sicurezza racing.

Durante l’inaugurazione di “Back to the Future” Miki Biasion ha festeggiato insieme a Sparco il trentennale della vittoria del Campionato del Mondo rally, mostrando personalmente al pubblico la tuta “Miki 30 e lode”: un’edizione celebrativa dell’originale con livrea Martini Racing, che verrà prodotta in soli 30 esemplari numerati ed autografati. Harri Toivonen, invece, ha svelato agli appassionati la celeberrima tuta Sparco indossata dal fratello Henri nel Rally di Monte Carlo vinto nel 1986, pochi mesi prima della sua scomparsa. Per l’occasione sono esposte vetture di alta caratura, quali la Lancia Delta Integrale Martini Racing, trionfatrice nel mondiale WRC 1988, una Delta S4 e – a sottolineare ancora una volta la tematica dell’evento – la Citroën C3 WRC+ con cui Sébastien Loeb ha dominato l’ultimo Rally di Catalunya ad Ottobre. Non manca poi la collezione 2019, che va dai sedili alla telemetria.

Le voci dei protagonisti

All’evento, presentato da Claudia Peroni, i piloti hanno voluto omaggiare Sparco per il duro lavoro nel migliorare costantemente ogni aspetto dei propri prodotti. «Anche quest’anno ci siamo confermati, grazie al team Peugeot ed a Sparco la cui collaborazione continua da lunghissimo tempo», ha detto Paolo Andreucci, cui gli ha fatto eco Anna Andreussi: «Sparco è uno dei brand più belli al Mondo e sono contenta di portare i loro prodotti con me quando corro». Il due volte Campione del Mondo Biasion: «Era Dicembre 1978 quando acquistai la prima tuta Sparco, e dieci anni dopo è arrivato il mio primo titolo con Lancia e con l’abbigliamento tecnico Sparco. Questi 30 pezzi omologati per correre sono per me un grande onore. Grazie a Sparco».

Il Presidente di Sparco, Aldino Bellazzini, ha commentato: «Quest’anno ricorre un anniversario importante: 30 anni dal mondiale di Miki Biasion. E qui al Monza Rally Show presentiamo anche quattro novità per il 2019. Sparco ha sempre fatto della tecnologia un suo punto fondamentale e lo abbiamo voluto dimostrare con un’esposizione di tute rally dall’83 sino ad oggi». Claudio Pastoris, amministratore delegato di Sparco, ha aggiunto: «Abbiamo iniziato dieci anni fa la nostra presenza qui al MRS. innovazione, tecnologia e lavoro sono per noi importanti per guardare sempre al futuro».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati