Dakar | Tappa 9 Moto: cambia di nuovo la leadership, ora nelle mani di Walkner. Ma la gara è ancora aperta

Vittoria di tappa per Cornejo

Nella Tappa 9 della Dakar 2022 torna alla vittoria Honda con Cornejo, mentre Sunderland perde la leadership a favore di Walkner. Ma tutto è ancora aperto per il titolo
Dakar | Tappa 9 Moto: cambia di nuovo la leadership, ora nelle mani di Walkner. Ma la gara è ancora aperta

La Dakar 2022 ha toccato oggi il punto più meridionale di questa edizione con il circuito ad anello da Wadi Ad Dawasir e ritorno, 287 km cronometrati composti per più della metà da sabbia, e dal 14% da dune. Ed oggi nelle Moto c’è stato un nuovo ribaltone nella corsa verso il titolo: ma pur cambiando i rapporti di forza, abbiamo sempre quattro piloti inseriti nella lotta per il successo finale.

Tappa 9, seconda vittoria per Cornejo

La vittoria della Tappa 9 è andata a José Ignacio Cornejo Florimo, per la seconda volta nella Dakar 2022 trionfante dopo il primo posto ottenuto nella settima prova speciale. Il pilota Honda disputa un’ottima gara mantenendo in maniera quasi costante la testa della corsa, concludendo con un vantaggio di 01’26” sull’ex compagno di squadra Kevin Benavides: l’alfiere di KTM si mantiene per quasi tutta la tappa alle spalle di Nacho, e termina al secondo posto davanti ad un altro suo collega di team ai tempi di Honda, ovvero Ricky Brabec. Lo statunitense per la prima volta in questa Dakar si piazza su un podio, con 01′ 47” da una vittoria ancora una volta sfuggitagli.

La top ten della Tappa 9

Distacchi molto contenuti nella top ten della Tappa 9: quarto posto per Matthias Walkner (KTM) a 02′ 06” da Cornejo, quinto per Joan Barreda (Honda) a 02′ 10”, e poi troviamo al sesto posto con 03′ 56” di ritardo Andrew Short (Yamaha), al settimo Luciano Benavides (Husqvarna) a 04′ 21”, ottavo Pablo Quintanilla (Honda) a 05′ 02”, in vantaggio di solo due secondi rispetto ad Adrien Van Beveren (Yamaha). Il nostro Danilo Petrucci (Tech3 KTM) conclude con un buon 18esimo posto a 08′ 42” di ritardo.

Walkner nuovo leader: “Una nota o un errore in corsa possono cambiare tutto”

Abbiamo visto dei piazzamenti che sono importanti per la classifica generale, se consideriamo il risultato di Sam Sunderland, che oggi ha concluso 14esimo con 08′ 03” di ritardo. Il britannico di GasGas ha fatto insomma peggio rispetto a tre suoi diretti rivali per il titolo, perdendo così la leadership a favore di Walkner. L’austriaco ieri era secondo a 03′ 45”, oggi è diventato primo con 02′ 12” su Sunderland, 03′ 56” su Van Beveren e 04′ 41” su Quintanilla. Distacchi che rispetto alla tappa precedente si stanno leggermente riducendo in questo mexican standoff tra i quattro che si giocano il titolo (al quinto posto troviamo Kevin Benavides con una decina di minuti di ritardo, seguito da Barreda a circa undici: in teoria anche per loro qualche chance di gloria c’è, ma sono estremamente risicate, salvo sorprese).

A tre tappe dalla fine c’è ancora il margine per i ribaltoni, considerato il fatto che già domani Sunderland potrà godere di una posizione di partenza più favorevole rispetto a Walkner, che a fine gara ha dichiarato: «È davvero difficile parlare di vantaggi perché il primo giorno si possono perdere quaranta minuti e così anche l’ultimo, quindi penso che l’obiettivo principale sia quello di non commettere mai errori molto grandi. […] A tre giorni dalla fine non c’è davvero alcuna strategia, solo stare concentrati sulla navigazione e sul roadbook, cercando di evitare di perdere tanto tempo. […] Molti piloti hanno ancora la possibilità di vincere la Dakar o di restare sul podio. Penso che sarà una lotta molto, molto serrata, ma come sappiamo, una nota o un errore possono cambiare tutto. Quindi, dobbiamo continuare a cercare di essere concentrati e guardare avanti».

Dakar 2022, classifica Moto dopo la Tappa 9

POS.     PILOTA TEAM TEMPO / DISTACCO    
1    
(AUT) MATTHIAS WALKNER
RED BULL KTM FACTORY RACING 30H 14′ 03”    
2    
(GBR) SAM SUNDERLAND
GASGAS FACTORY RACING + 00H 02′ 12”    
3    
(FRA) ADRIEN VAN BEVEREN
MONSTER ENERGY YAMAHA RALLY TEAM + 00H 03′ 56”    
4    
(CHL) PABLO QUINTANILLA
MONSTER ENERGY HONDA + 00H 04′ 41”    
5    
(ARG) KEVIN BENAVIDES
RED BULL KTM FACTORY RACING + 00H 10′ 22”    
6    
(ESP) JOAN BARREDA BORT
MONSTER ENERGY HONDA + 00H 10′ 57”    
7    
(ESP) LORENZO SANTOLINO
SHERCO FACTORY + 00H 26′ 54”    
8    
(SVK) STEFAN SVITKO
SLOVNAFT RALLY TEAM + 00H 27′ 52”    
9    
(CHL) JOSE IGNACIO CORNEJO FLORIMO
MONSTER ENERGY HONDA + 00H 32′ 30”    
10    
(USA) ANDREW SHORT
MONSTER ENERGY YAMAHA RALLY TEAM +00H 34′ 59”  

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati