disattiva

Audi e Ducati in Sardegna con la RS Q e-tron e la DesertX

Due mondi dell'off road si presentano

Audi e Ducati hanno presentato in Sardegna la RS Q e-tron e la DesertX, due mezzi diversi ma entrambi votati al mondo fuoristrada. Presenti Peterhansel, Sainz, Bergkvist ed anche Petrucci
Audi e Ducati in Sardegna con la RS Q e-tron e la DesertX

A metà della scorsa settimana in quel della Sardegna si è svolto un evento che ha unito i mondi di Audi e Ducati. Di fronte ad una platea di giornalisti internazionali, le due case hanno sfoderato i loro gioielli della corona, ovvero la RS Q e-tron che ha ben figurato alla Dakar e vinto l’Abu Dhabi Desert Challenge, e la DesertX, primo modello della casa di Borgo Panigale nel segmento riservato all’off road e all’enduro (di media cilindrata).

Le caratteristiche della Ducati DesertX

Una presentazione di due mezzi ovviamente diversissimi tra loro ma entrambi votati alla natura fuoristrada: dell’Audi RS Q e-tron conosciamo già molto, a partire dell’innovativo power train elettrico dotato di range extender che l’ha resa la prima vettura dotata di questa tecnologia a correre alla Dakar, partecipando inoltre al Mondiale Rally Raid FIA; la Ducati DesertX, la cui livrea per l’occasione nera, grigia e rossa riprendeva quella della RS Q e-tron, è invece una moto studiata per il fuoristrada e dotata dell’ultima evoluzione del motore Testastretta 11° desmo da 937 cc, più leggero di 1,7 kg rispetto alla generazione precedente. La ciclistica ovviamente risponde alle esigenze off road, con una ruota anteriore da 21” e la posteriore da 18”, e con sospensioni a lunga escursione, mentre l’elettronica si caratterizza per sei Riding Mode tra cui le modalità Enduro e Rally.

Gli equipaggi Audi e la prima volta di Petrucci sulla RS Q e-tron

Nelle giornate di presentazione che si sono svolte sugli sterrati a sud-ovest di Olbia erano presenti gli equipaggi Audi ufficiali Stéphane Peterhansel ed Edouard Boulanger, Carlos Sainz con Lucas Cruz ed anche Emil Bergkvist, tutti per mostrare le potenzialità della trazione elettrica su strade sterrate, mentre sul fronte Ducati c’era Danilo Petrucci, reduce da un’ottima prima Dakar con KTM e tornato poi con la casa di Borgo Panigale per affrontare in questa stagione il MotoAmerica Superbike, dove nelle prime tre gare con la Panigale V4 R ha messo a segno l’hat trick vincendole tutte e tre.

Lo stesso ternano ha avuto la possibilità di provare per la prima volta l’Audi RS Q e-tron, con al proprio fianco Sainz: «Per me è stato un sogno diventato realtà, perché già da bambino ero un fan di Carlos Sainz. Non si può descrivere la sensazione nell’abitacolo. Non mi aspettavo che la RS Q e-tron fosse così veloce nel fuoristrada. La sua tecnologia mostra il percorso per il futuro dell’automobile».

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Motociclismo

Commenti chiusi

Articoli correlati