Dakar | Tappa 7 Auto: primo acuto per Al Rajhi, Loeb ancora inguaiato. Peterhansel leader indisturbato

Vittoria di tappa per Yazeed Al Rajhi

Non ci sono grossi colpi di scena (a parte, ancora una volta, per Sébastien Loeb) tra le Auto dopo la Tappa 7 della Dakar 2021. Peterhansel stacca ancora Al Attiyah in classifica
Dakar | Tappa 7 Auto: primo acuto per Al Rajhi, Loeb ancora inguaiato. Peterhansel leader indisturbato

Oggi la Tappa 7, prima parte della Marathon Stage (quindi senza poter contare sui veicoli di assistenza), ha riservato delle prime volte in questa edizione della Dakar: nelle Moto il primo successo di Ricky Brabec se escludiamo il prologo, mentre nelle Auto si è finalmente tolto la sua soddisfazione, dopo una prima settimana di vacche magre, il pilota di casa Yazeed Al Rajhi. Nella classifica generale, invece, poche le novità, con Stéphane Peterhansel sempre più leader.

Al Rajhi batte sul filo di lana Peterhansel

Il saudita a bordo del Toyota Hilux Overdrive ha condotto quest’oggi una gara sempre a ridosso del podio, conquistando il primo posto all’ultimo waypoint. Dopo una serie di tappe sfortunate Al Rajhi sta iniziando a piegare la fortuna a sua favore, concedendosi già un secondo posto nella frazione precedente e conquistando così la sua prima vittoria dal 2015, in una tappa da 471 km da Ha’il a Sakaka. Secondo Peterhansel, a 48” dal saudita dopo essersi issato nelle prime posizioni sino al penultimo waypoint, per poi cedere (ma non troppo) davanti alla prova di forza del rivale. Terzo posto a 1’15” per Carlos Sainz, autore di un’altra giornata all’insegna di buone prestazioni nonostante un imprevisto (pare una foratura) all’altezza del chilometro 215. Quarto al traguardo Nasser Al-Attiyah, probabilmente anch’egli alle prese con l’ennesima foratura al suo Toyota Hilux ufficiale: inizialmente alle calcagna di Sainz, il qatariota via via perde quota, sino a concludere a 2’48” da Peterhansel (motivo per cui quest’ultimo in classifica ha ulteriormente allargato il divario da Al-Attiyah, come vedremo a breve).

La top ten al traguardo di Tappa 7

Quinto posto per Jakub Przygónski, ed è la terza volta che il polacco su Hilux ottiene un piazzamento simile al traguardo. Il suo ritardo è di 12 minuti rispetto alla vetta, aprendo così la teoria di equipaggi più distanti dal quartetto di testa. Sesto a 14’43” Yasir Seaidan, settimo con 17’06” di gap Cyril Despres, ottavo a 17’53” un ritrovato Mathieu Serradori, che torna a conquistare la top ten dopo tre tappe di fila all’insegna di sfortune ed imprevisti. Infine, nono Vladimir Vasilyev a 20’59” e decimo a 22’53” Nani Roma, che si è detto piacevolmente sorpreso dalle prestazioni e dall’affidabilità del suo BRX T1 Prodrive schierato da Bahrain Raid Xtreme. Lo stesso non può affermare il suo compagno di team Sébastien Loeb, che alla pari della tappa precedente anche questa volta soffre un imprevisto tecnico al suo mezzo, questa volta a circa 30 km dalla fine per via della rottura di un cuscinetto. Ricordiamo che nella frazione numero sei l’equipaggio, a causa del danneggiamento di una sospensione e l’attesa per la riparazione, è arrivato al bivacco solo in tarda nottata. Loeb, per la cronaca, chiude oggi 37esimo con un’ora e cinquanta minuti di ritardo.

Dakar 2021, Auto: la classifica dopo Tappa 7

Nella classifica generale, come abbiamo accennato, la situazione resta più o meno uguale, con il divario tra Peterhansel ed Al-Attiyah che sale a quasi otto minuti, mentre Sainz langue sempre al terzo posto con poco più di quaranta minuti di ritardo.

POS.     EQUIPAGGIO TEAM TEMPO    
1    
(FRA) STÉPHANE PETERHANSEL
(FRA) EDOUARD BOULANGER
X-RAID MINI JCW TEAM 26H 36′ 50”    
2    
(QAT) NASSER AL-ATTIYAH
(FRA) MATTHIEU BAUMEL
TOYOTA GAZOO RACING + 00H 07′ 53”    
3    
(ESP) CARLOS SAINZ
(ESP) LUCAS CRUZ
X-RAID MINI JCW TEAM + 00H 41′ 06”    
4    
(POL) JAKUB PRZYGONSKI
(DEU) TIMO GOTTSCHALK
ORLEN TEAM/OVERDRIVE + 01H 22′ 48”    
5    
(ESP) NANI ROMA
(FRA) ALEXANDRE WINOCQ
BAHRAIN RAID XTREME + 01H 59′ 00”    
6    
(RUS) VLADIMIR VASILYEV
(RUS) DMITRO TSYRO
X-RAID TEAM + 02H 25′ 58”    
7    
(ARE) SHEIKH KHALID AL QASSIMI
(FRA) XAVIER PANSERI
ABU DHABI RACING + 02H 35′ 52”    
8    
(ZAF) GINIEL DE VILLIERS
(ESP) ALEX HARO BRAVO
TOYOTA GAZOO RACING + 02H 59′ 36”    
9    
(CZE) MARTIN PROKOP
(CZE) VIKTOR CHYTKA
BENZINA ORLEN TEAM + 02H 59′ 50”    
10    
(FRA) CHRISTIAN LAVIEILLE
(FRA) JEAN-PIERRE GARCIN
MD RALLYE SPORT
+ 03H 22′ 54”

 

 

 

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati