WRC | Il team principal di M-Sport Millener promuove l’ACI Rally Monza: “Ci serve un evento così per coinvolgere i fan”

Le proposte di Millener

Secondo Richard Millener di M-Sport l'ACI Rally Monza è stato un esperimento riuscito, da tenere in considerazione per il futuro nel WRC
WRC | Il team principal di M-Sport Millener promuove l’ACI Rally Monza: “Ci serve un evento così per coinvolgere i fan”

Cosa resta dell’ACI Rally Monza, e dell’esperimento di inserire una tappa del WRC in un contesto con un circuito? Per Richard Millener, team principal di M-Sport, si è trattata di una esperienza che potrebbe aprire una strada molto valida per il Mondiale Rally.

“Possiamo imparare molto dall’ACI Rally Monza”

L’evento dello scorso 3-6 dicembre ha introdotto il campionato nell’inedito scenario di un autodromo, che ha ospitato larga parte delle prove speciali e, nonostante fosse a porte chiuse, Millener ne ha intravisto delle potenzialità per il futuro, soprattutto «in termini di coinvolgimento» dei fan. Da questo punto di vista, spiega al sito DirtFish, «un rally come questo è un goal sicuro. Possiamo imparare molto dall’ACI Rally Monza: sappiamo, ad esempio, cosa possiamo fare con i box e come possiamo personalizzarli con i colori della squadra, cose del genere. Come tutti i circuiti di F1, Monza ha aree dedicate per il coinvolgimento dei fan e possiamo inserire il WRC e utilizzare questa grande infrastruttura. Immagina che il podio principale della Formula 1 venga utilizzato per festeggiare dopo la Power Stage alla fine dell’evento: potrebbero esserci migliaia di persone a guardare. Sarebbe fantastico, potremmo coinvolgere l’intera città», illustra Millener, riferendosi a Milano e dintorni.

Le proposte di Millener

Il team principal già nel momento più buio del lockdown di quest’anno, quando non si sapeva se e quando il WRC sarebbe ripartito, parlava di inevitabili modifiche del format, maggiore flessibilità e di un cambiamento necessario per far andare avanti il campionato. Sull’ACI Rally Monza c’erano in generale delle perplessità e degli scetticismi nell’ambiente dei team, perché si temeva la deriva Rally Show: ed invece alla fine c’è stata una vera e propria – nonché durissima – gara, anche se Millener ritiene il programma si possa ulteriormente migliorare. «Quando abbiamo prove speciali così belle come le strade di montagna che abbiamo sfruttato sabato [anche se alcune PS sono state annullate causa maltempo, ndr], opterei per quelle venerdì e sabato. E tutte le sere affronti una prova su pista: giovedì, venerdì e sabato e poi una giornata in circuito la domenica».

ACI Rally Monza o Rally Italia Sardegna?

David Evans di DirtFish poi provoca Millener: meglio tenere l’ACI Rally Monza come tappa italiana al posto di quella in Sardegna? Il team principal ha sviato: «Non sono sicuro di essere abbastanza coraggioso da rispondere a questa domanda! È difficile. Entrambi presentano un ottimo motivo per l’inclusione nel WRC». Ricordiamo che M-Sport Ford ha chiuso al terzo posto tra i costruttori nel WRC 2020, e non ha ancora sciolto la riserva sugli equipaggi schierati nel 2021, sui quali per ora domina l’incertezza.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati