BMW: archiviato un altro weekend “virtuale” con il dominio a Sebring nell’IMSA

I risultati del fine settimana

BMW Motorsport è scesa di nuovo in pista "virtualmente" per altri tre eventi di sim-racing. Vittoria nella gara organizzata dall'IMSA.
BMW: archiviato un altro weekend “virtuale” con il dominio a Sebring nell’IMSA

È il primo – e al momento l’unico – costruttore impegnato attivamente nel sim-racing da quando tutti i campionati sono stati sospesi a causa della pandemia di Coronavirus: BMW è scesa in pista virtualmente anche questo weekend, segnando una prestigiosa tripletta nell’evento dell’IMSA a Sebring.

Dominio nell’evento dell’IMSA

Partiamo proprio dall’evento nordamericano di cui abbiamo già ampiamente fatto il resoconto: Bruno Spengler ha detto la sua nella gara di 90 minuti organizzata su iRacing e sul tracciato di Sebring, in sostituzione della vera 12 Ore che si doveva tenere lo scorso fine settimana. L’alfiere di BMW, che ha guidato una M8 GTE, ha praticamente dominato la scena, precedendo Nick Catsburg e Jesse Krohn che hanno segnato un’incredibile doppietta su una griglia che vedeva ben 50 partecipanti, di cui 20 erano a bordo proprio di un’auto della Casa baverese. A causa di un problema tecnico, Colton Herta non è riuscito a partecipare, mentre la pole position è andata al privato Robby Foley, che corre realmente con una BMW della Turner Motorsport. «Tra le qualifiche e l’inizio gara ero nervoso!» ammette Spengler. «Sicuramente è stata una corsa vera, sudavo molto. Nicky stava spingendo molto. Dobbiamo sottolineare che l’IMSA ha organizzato questo evento con così tante auto e piloti incredibili a Sebring. È più sicuro per tutti rimanere a casa e fare il possibile per intrattenere e correre ancora. Avevo il mio cane e mia moglie seduti accanto a me mentre correvo!».

Gli altri risultati

Si è tenuto anche il secondo appuntamento della The Race All-Stars Esports Battle. Dopo il primo round al Nürburgring, Maximilian Günther è stato ancora protagonista riuscendo a classificarsi al 10° posto, mentre Philipp Eng è arrivato solamente 13° dopo aver occupato a lungo la top-10 ma poi penalizzato. Al via anche la Nürburgring Endurance Series che ha visto sette BMW Z4 GT3 in gara. Martin Tomczyk e Jens Klingmann sono arrivati 12esimi, mentre Dan Harper e Neil Verhagen 17esimi.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati