IMSA | Sebring SuperSaturday: dominio di BMW con Spengler

Tripletta dei bavaresi

BMW ha pienamente dominato l'IMSA Sebring SuperSaturday, la gara virtuale tenutasi sabato in sostituzione della vera 12 Ore di Sebring.
IMSA | Sebring SuperSaturday: dominio di BMW con Spengler

Aveva mandato una vera e propria armata e non ha deluso le aspettative: BMW ha vinto l‘IMSA Sebring SuperSaturday, l’evento virtuale tenutosi al posto della posticipata 12 Ore di Sebring. A trionfare è stato Bruno Spengler davanti ai compagni Nicky Catsburg e Jesse Krohn.

La cronaca della gara

Il campione canadese del DTM ha preso il comando della corsa a 60 minuti dal termine (dei 90 totali) sorpassando proprio Catsburg, mantenendolo a distanza e terminando con 3”172 di vantaggio sul nederlandese. «Tra le qualifiche e l’inizio gara ero nervoso!» ammette Spengler. «Sicuramente è stata una corsa vera, sudavo molto. Nicky stava spingendo molto. Dobbiamo sottolineare che l’IMSA ha organizzato questo evento con così tante auto e piloti incredibili a Sebring. È più sicuro per tutti rimanere a casa e fare il possibile per intrattenere e correre ancora. Avevo il mio cane e mia moglie seduti accanto a me mentre correvo!». A completare il podio è stata l’altra BMW M8 GTE di Krohn, capace di oltrepassare la Porsche 911 RSR Sage Karam verso la fine. Bene invece il nostro Mirko Bortolotti, anche lui partito a bordo di una Porsche e “tornato” a casa con un 5° posto.

Gli altri piloti in top-10

A completare la classifica dei primi dieci sono stati Kenton Koch, Shinya Michimi, Daniel Morad, Tristan Vautier e Gabby Chaves, mentre il poleman Robby Foley (pilota per la Turner Motorsport) ha perso il comando fin da subito e costretto anche al ritiro. Tanta delusione i piloti di Ford e Ferrari, mai al passo con i più veloci. Grandi numeri per quanto riguarda gli spettatori: 8.800 appassionati sintonizzatisi su Twitch e YouTube.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati